Likes Likes:  14
Dislikes Dislikes:  0
Pagina 5 di 5 primaprima ... 345
Visualizzazione dei risultati da 41 a 45 su 45
  1. #41
    Senmut
    Guest
    Mezza riga nascosta? E' un articolo di una mezza riga quello a cui viene associato il nome del climatologo? Io non parlo solo del virgolettato, ma di tutto l'articolo (il quale, comunque, resta assurdo e degno di essere classificato come spazzatura).

  2. #42
    Prosecco Member L'avatar di spritz82
    Registrato dal
    May 2011
    Residenza
    Madrid (655m)
    Messaggi
    3,969
    Quote Originariamente inviato da Senmut Visualizza il messaggio
    Mezza riga nascosta? E' un articolo di una mezza riga quello a cui viene associato il nome del climatologo? Io non parlo solo del virgolettato, ma di tutto l'articolo (il quale, comunque, resta assurdo e degno di essere classificato come spazzatura).
    No, mezza riga nascosta sarebbe la rettifica. Sul fatto che l'articolo sia assurdo pienamente d'accordo.
    "Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

    "L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)

  3. #43
    Senmut
    Guest
    Ma la rettifica, per un fatto di tale portata, deve essere ampia e ben visibile.

    Sarebbe un diritto innegabile dello scienziato il cui pensiero sia stato ingiustamente distorto. E le testate la concedono, per non andare incontro a responsabilità maggiori.

  4. #44
    Prosecco Member L'avatar di spritz82
    Registrato dal
    May 2011
    Residenza
    Madrid (655m)
    Messaggi
    3,969
    Quote Originariamente inviato da Senmut Visualizza il messaggio
    Ma la rettifica, per un fatto di tale portata, deve essere ampia e ben visibile.

    Sarebbe un diritto innegabile dello scienziato il cui pensiero sia stato ingiustamente distorto. E le testate la concedono, per non andare incontro a responsabilità maggiori.
    Rettifiche di questo tipo le ho sempre e dico sempre viste liquidate in mezza riga e le testate probabilmente se ne fregano visto che hanno ben più risorse da investire in avvocati di un comune mortale. Le uniche rettifiche ampie e visibili le ho viste in relazione a calunnie (come attribuzione di reati non commessi) riguardanti personaggi importanti, non a quelle che per la maggior parte dei mortali sono sottigliezze da addetti al settore (per quanto noi sappiamo che non lo siano affatto, sottigliezze)
    "Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

    "L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)

  5. #45
    Senmut
    Guest
    Quote Originariamente inviato da spritz82 Visualizza il messaggio
    Rettifiche di questo tipo le ho sempre e dico sempre viste liquidate in mezza riga e le testate probabilmente se ne fregano visto che hanno ben più risorse da investire in avvocati di un comune mortale. Le uniche rettifiche ampie e visibili le ho viste in relazione a calunnie (come attribuzione di reati non commessi) riguardanti personaggi importanti, non a quelle che per la maggior parte dei mortali sono sottigliezze da addetti al settore (per quanto noi sappiamo che non lo siano affatto, sottigliezze)
    E invece è vero proprio il contrario, come ho avuto modo di constatare anche su giornali a diffusione locale. Dipende solo dalla volontà della persona e, in questo caso, dello scienziato.

    Se alla persona sta bene così, la rettifica non viene fatta.


    PS tecnico: la "calunnia" è un'altra cosa. Su un giornale non si può trovare una calunnia.

Pagina 5 di 5 primaprima ... 345

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •