• 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Yohan Blake strepitoso nei 200 mt
#1
[video=youtube;b0Ga4rwVdX4]http://www.youtube.com/watch?v=b0Ga4rwVdX4[/video]

Blake mostruoso sui 200
Bolt vola sui 100: 9"76


Show dei giamaicani alla finale della Diamond League: il 21enne vola in 19"26, secondo miglior tempo di sempre. Usain si riprende il rettilineo con il primato del 2011

Ci si aspettavano cose mirabolanti da Usain Bolt nei 100 metri. Che in effetti sono arrivate. Ma cose ancora più incredibili sono arrivate nei 200 dal suo connazionale Yohan Blake. L’ultima tappa della Diamond League a Bruxelles ha regalato una splendida serata nelle gare di velocità, con un picco d’eccezione nella prova del ragazzino giamaicano nei 200: buona partenza, curva perfetta, rettilineo strepitoso, Blake si è disteso con grande naturalezza e facilità chiudendo in 19”26, seconda prestazione all time dopo il 19”19 di Usain Bolt a Berlino 2009. E manco a dirlo miglior crono del 2011. Ma Blake ha solo 21 anni e una vita davanti per fare meglio. Grandi tempi anche dietro di lui: Walter Dix secondo in 19”53 e il giamaicano Nickel Ashmeade terzo in 19”91.

bolt vola — La straordinaria prova di Blake è arrivata pochi minuti dopo il numero di Usain Bolt, che allo stadio Re Baldovino è tornato a essere il re dei 100 metri. Il giamaicano ha vinto in 9”76, realizzando il primato mondiale stagionale, che il connazionale Asafa Powell aveva fissato a 9”78. Quest’anno Bolt aveva un po’ litigato con i 100 metri: i grandi tempi che non arrivavano, lo smacco della falsa partenza ai Mondiali di Daegu, addirittura sei atleti che prima di questa sera avevano corso più veloci di lui. In una serata, anzi, in meno di dieci secondi, Bolt ha rimesso le cose a posto. La sua partenza è stata come al solito imperfetta, ma poi si è disteso bene, ha raggiunto il connazionale Nesta Carter ai 60 metri e poi ha preso il largo, chiudendo in 9”76. Alle sua spalle Carter (9”89) e un altro giamaicano, Lerone Clarke (10”05). Grandi tempi anche nella velocità femminile: Carmelita Jeter ha vinto i 100 in 10”78 arrivando a soli 8 centesimi dal mondiale stagionale che lei stessa aveva realizzato a giugno a Eugene, Oregon. Dietro di lei la giamaicana Veronica Campbell Brown ha provato fino all’ultimo metro a metterle il naso davanti, ma alla fine si è dovuta accontentare del secondo posto in una gara che ha ripetuto lo stesso podio dei Mondiali coreani di fine agosto: Jeter prima, Campbell Brown seconda e Kellie Ann Baptiste terza. La Jeter si è portato a casa anche i 40.000 dollari in palio per il primo posto di specialità nella Diamond League.
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
  Cita messaggio
#2
Fenomeno!!!!!!
  Cita messaggio
#3
e la madonna 19"26 è un tempo spaziale
  Cita messaggio
#4
che dite, il muro dei 19" si può abbattere entro una decina di anni?
Stazione meteo Tortoreto Lido (TE)


[Immagine: OutsideTempHistory.gif]
[Immagine: meteogram.png]
  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)