• 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Velocità della luce
#1
volevo fare un esempio
ok, la velocità della luce è una costante, non cambia mai rispetto ai diversi punti di vista

ma mettiamo caso che esista un treno(ipotesi eh) che vada ad una velocità prossima a quella della luce(che è possibilissimo, accelerano le particelle al 99,99% della velocità della luce, in linea teorica si può fare anche con dei mezzi)
quindi mettiamo caso che in questro treno vi sia un bambino seduto che appunto sta viaggiando assieme al treno ad una velocità vicinissima a quella della luce(senza mai raggiungerla ovviamente per le leggi fisiche)
mettiamo caso che questo bambino si alza dal sedile e inizia a correre in avanti, cosa succede? correndo, la sua velocità ipotetica di 10km/h si va ad aggiungere a quella del treno(rispetto ad un punto fisso sulla terra) e la stessa velocità della luce verrebbe superata, ha senso questo?
oppure la natura farà in modo che ciò non accada?

[MENTION=2209]Senmut[/MENTION]
la mia pagina sul ciclismo, venite numerosi!

https://www.facebook.com/UnaVitaInSellaT...mo?fref=ts
  Cita messaggio
#2
Gegge Ha scritto:volevo fare un esempio
ok, la velocità della luce è una costante, non cambia mai rispetto ai diversi punti di vista

ma mettiamo caso che esista un treno(ipotesi eh) che vada ad una velocità prossima a quella della luce(che è possibilissimo, accelerano le particelle al 99,99% della velocità della luce, in linea teorica si può fare anche con dei mezzi)
quindi mettiamo caso che in questro treno vi sia un bambino seduto che appunto sta viaggiando assieme al treno ad una velocità vicinissima a quella della luce(senza mai raggiungerla ovviamente per le leggi fisiche)
mettiamo caso che questo bambino si alza dal sedile e inizia a correre in avanti, cosa succede? correndo, la sua velocità ipotetica di 10km/h si va ad aggiungere a quella del treno(rispetto ad un punto fisso sulla terra) e la stessa velocità della luce verrebbe superata, ha senso questo?
oppure la natura farà in modo che ciò non accada?

[MENTION=2209]Senmut[/MENTION]

No, questo caso che hai citato è la concezione rispetto alla vecchia Relatività Galileiana (che vale per moltissime altre cose).

Einstein+Lorentz diedero il fondamentale contributo di estendere la Relatività Galileiana (Realatività Ristretta): http://it.wikipedia.org/wiki/Trasformazione_di_

Quello che tu chiedi nel caso particolare è la composizione delle velocità: Composizione delle velocità - Wikipedia

Galileiana

[Immagine: 835785ae4422b1461f422d81ec337a8d.png]

Lorentz (qui sono un po' più comprensibili rispetto a wiki):

http://www.scientificogalileilanciano.it...elativ.pdf

In ogni caso la velocità della luce è invariante, come hai già detto, e si supera soltanto nella velocità di fase di un'onda (che non è la velocità di trasmissione di un segnale, visto che quella è appunto c) http://it.wikipedia.org/wiki/Velocit%C3%A0_di_fase
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
  Cita messaggio
#3
Varierebbe anche la massa e il bambino non potrebbe correre ... .Big Grin.

La massa, con Einstein, non è più una costante ... .

In ogni caso, anche se così non fosse, il problema - a mio avviso - non si porrebbe.

Anche adesso stai in piedi su un pianeta in rotazione attorno al proprio asse e, se ti metti a correre, non sommi la tua velocità a quella del pianeta. Parimenti se fossi su un treno in movimento a velocità costante: per te (se non avessi riferimenti esterni) è come se fosse fermo (sistema inerziale).

Una differenza potrebbe esserci (ma, tutto sommato, fittizia) soltanto per un ipotetico osservatore esterno. Mettiamo che un treno viaggi alla velocità costante di 7 km/h. Se ti mettessi a correre alla stessa velocità dentro al treno (e nel medesimo senso di marcia del mezzo), per un osservatore a terra tu avresti viaggiato a velocità doppia (14 km/h). Viceversa, se ti fossi mosso in senso contrario, per un osservatore esterno al treno saresti rimasto fermo.

Nella sostanza, tuttavia, tu avresti corso sempre alla medesima velocità: 7 km/h.
  Cita messaggio
#4
Gegge Ha scritto:volevo fare un esempio
ok, la velocità della luce è una costante, non cambia mai rispetto ai diversi punti di vista

ma mettiamo caso che esista un treno(ipotesi eh) che vada ad una velocità prossima a quella della luce(che è possibilissimo, accelerano le particelle al 99,99% della velocità della luce, in linea teorica si può fare anche con dei mezzi)
quindi mettiamo caso che in questro treno vi sia un bambino seduto che appunto sta viaggiando assieme al treno ad una velocità vicinissima a quella della luce(senza mai raggiungerla ovviamente per le leggi fisiche)
mettiamo caso che questo bambino si alza dal sedile e inizia a correre in avanti, cosa succede? correndo, la sua velocità ipotetica di 10km/h si va ad aggiungere a quella del treno(rispetto ad un punto fisso sulla terra) e la stessa velocità della luce verrebbe superata, ha senso questo?
oppure la natura farà in modo che ciò non accada?

[MENTION=2209]Senmut[/MENTION]


Ma ultimamente oltre ai centri commerciali, ti occupi di sicurezza anche di qualche osservatorio astronomico? :confused:





































:mask:
Amatrice in uno scatto...

[Immagine: 2ngg1t0.jpg]

[Immagine: KYEWF.png]
  Cita messaggio
#5
sergio_79 Ha scritto:Ma ultimamente oltre ai centri commerciali, ti occupi di sicurezza anche di qualche osservatorio astronomico? :confused:






































:mask:

Magari ci fossero più persone interessate a queste cose.

Da quel che ho capito Gegge è uno che non si fa problemi a fare domande, e questa cosa è positiva.


Poi, se la sorte avesse guidato diversamente la mia vita, oggi sarei in grado di rispondere meglio e con autorevolezza (cosa che mi è preclusa). Rolleyes
  Cita messaggio
#6
anche se ovviamente, solo per andare al 99,99% della vel. della luce, suppongo ci voglia una quantità di energia immensa(ma non infinita) in grado di dare l'accelerazione

Quindi senmut un corpo più accelera e più diventa pesante?
la mia pagina sul ciclismo, venite numerosi!

https://www.facebook.com/UnaVitaInSellaT...mo?fref=ts
  Cita messaggio
#7
Senmut Ha scritto:Magari ci fossero più persone interessate a queste cose.

Da quel che ho capito Gegge è uno che non si fa problemi a fare domande, e questa cosa è positiva.


Poi, se la sorte avesse guidato diversamente la mia vita, oggi sarei in grado di rispondere meglio e con autorevolezza (cosa che mi è preclusa). Rolleyes

sono piuttosto ignorante in materia, però sono appassionatissimo di relatività, fisica quantistica, e ultime nuove teorie

leggo tanti articoli sul web, magari con lessico intuitivo per un non esperto, e magari con esempi pratici
la mia pagina sul ciclismo, venite numerosi!

https://www.facebook.com/UnaVitaInSellaT...mo?fref=ts
  Cita messaggio
#8
Gegge Ha scritto:anche se ovviamente, solo per andare al 99,99% della vel. della luce, suppongo ci voglia una quantità di energia immensa(ma non infinita) in grado di dare l'accelerazione

Quindi senmut un corpo più accelera e più diventa pesante?

E' la massa che varia. Il peso, essendo una forza, si misura in newton ed è cosa diversa dalla massa (che si misura in kg).

In un regime relativistico, per un osservatore esterno al sistema in movimento, la massa aumenterebbe notevolmente.
  Cita messaggio
#9
Gegge Ha scritto:sono piuttosto ignorante in materia, però sono appassionatissimo di relatività, fisica quantistica, e ultime nuove teorie

leggo tanti articoli sul web, magari con lessico intuitivo per un non esperto, e magari con esempi pratici

La consapevolezza della propria "ignoranza" (ed io sono consapevole della mia), unita ad una buona dose di curiosità, è l'unica via per accedere al sapere.
  Cita messaggio
#10
Una volta ho chiesto questa cosa a mio zio, mi ha detto che un corpo alla velocità della luce raggiunge una massa molto grande (mi ha detto che la massa di un corpo tende all'infinito quando la velocità tende a quella della luce), quindi per il bambino sarebbe impossibile muoversi.

Piuttosto, forse vado off topic, ma posto il caso si riuscisse a superare la velocità della luce, sarebbe possibile anche viaggiare nel tempo?
Perché poniamo ad esempio una stella è lontana 1000 anni luce, ciò significa che la luce impiega 1000 anni ad arrivare da noi, quindi noi vediamo la stella come era 1000 anni fa. Se si riuscisse a superare la velocità della luce si raggiungerebbe la stella prima di 1000 anni, e quindi di conseguenza abbiamo viaggiato nel tempo. Sbaglio a dire una cosa del genere?

Inviato dal mio Galaxy Nexus con Tapatalk 4
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)