Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Salviamo le Rondini e i Rondoni !
#1
ragazzi ogni anno in Italia sono sempre meno le rondini e i rondoni(Apu Apus) .
questo perchè al loro ritorno non trovano più nidi in cui nidificare(a causa del paesaggio alterato da nuove costruzioni moderne) e per colpa dell'inquinamento...ognuno di noi potrebbe contribuire a salvare uno di questi esemplari...costruendo un piccolo nido da collocare sul tetto o sul terrazzo
ecco alcune indicazioni:

Nido per rondine

La rondine se la passa molto male purtroppo, e questo soprattutto per la perdita di siti di nidificazione, ovvero per la trasformazione delle fattorie tradizionali in villette residenziali o casermoni per la produzione industriale di latte e carne. Se quindi si dispone di una casa in campagna, ma anche in città (le rondini per esempio nidificano nei porticati delle case vicino alla Darsena a Milano) che abbia un porticato, una stalla, una rimessa e si vedono nei dintorni delle rondini,
Coppe nido artificiali per balestruccio
si può provare ad invitarle perché nidifichino da voi.

In generale la rondine non ha bisogno di un nido artificiale, le basta una stanza sempre accessibile (una rondine in Francia aveva imparato a volare davanti alla fotocellula del garage per farsi aprire e arrivare al nido..!!), con una parete la cui superficie sia irregolare e possibilmente col tetto in travi di legno. Per incoraggiarla si vendono nidi fatti con una coppa di cemento segatura (larghezza 20 cm, altezza 14cm, profondità 13 cm),
Schema cassetta nido per rondone
applicato a una tavoletta di legno di sostegno, da appendere al muro dell'edificio prescelto.

Lo stesso tipo di nido, se apposto sul muro delle case, appena sotto il tetto può essere occupato dal balestruccio, dopo che questa specie ha provveduto a completare la forma chiudendolo a coppa.
[Immagine: 10.jpg]

Nido per rondone (Apu apus)

Semplice cassetta adatta per il rondone comune e pallido; può essere
Rondone davanti al suo nido artificiale
fissata sotto i cornicionii e i tetti delle abitazioni, delle torri e dei campanili. Il foro di ingresso di 6,5x3,2 cm deve essere ovale in modo da permettere l'accesso a questi uccelli che arrivano al nido con le ali ancora leggermente aperte. Le dimensioni della cassetta sono 34x22 cm, mentre l'altezza è di 16 cm. Nel sud dell'Italia il rondone pallido nidifica anche a pochi metri dal suolo, ma è preferibile situare la cassetta ad almeno 7 metri, comunque sempre appena sotto il tetto.
[Immagine: 11_0.jpg]
rondone davanti al suo nido artificiale
[Immagine: 12%20Philip%20Heron.jpeg]
[Immagine: 13%20Amikosik.jpg]
su questo link potete trovare i tipi di nido per le varie specie a rischio Differenti modelli di cassette nido | Komitee gegen den Vogelmord e. V.

piccola curiosità questi volatili vanno ghiotti di tantissimi tipi di insetti tra cui le zanzare...per cui aiutare Rondini e rondoni è anche un favore che facciamo anche a noi stessi Smile
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#2
scusate ho sbagliato a postarla qui..provvedo a spostarla sul libero
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#3
perchè in germania sono sempre così avanti?rispetto a noi, anche in fatto di difesa degli animali?
guardate cosa hanno fatto?
hanno dedicato un sito interamente alla specie dei rondoni(schulen) attivo dal 1998 a tutt'oggi!dove vi sono tutte le le iniziative intraprese dalle scuole pensate dal 1967!!
negli istituti o abitazioni vengono messi nidi per questi uccelli,talvolta persino sorvegliati da webcam!
http://www.schulen.regensburg.de/mauersegler/berichte/
:applausi:

[Immagine: hubsteiger.jpg]
[Immagine: mutter.jpg]
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#4
stima assoluta per il sindaco dell'isola d'Elba...Isola d'Elba | Biodiversità | Comune di Marciana
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#5
Londra imita l'isola d'Elba e lancia la stessa campagna di tutela per i rondoni

[ATTACH=CONFIG]1628[/ATTACH]

Roma, 5 lug. (Adnkronos) - Londra imita l'isola d'Elba lanciando la stessa campagna di tutela per i rondoni messa in atto dall'isola toscana. Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha infatti lanciato in questi giorni una campagna a favore dei rondoni che nidificano sotto le tegole dei vecchi palazzi o nei fori presenti nei muri di vecchie case, chiese o campanili. Stessa delibera aveva adottato due mesi prima il consiglio comunale di Marciana all'isola d'Elba, di fatto battendo sul tempo la analoga decisione del comune della capitale del Regno Unito.

Importante l'azione di tutela messa in atto a favore dei rondoni perché i siti riproduttivi sotto le tegole dei vecchi palazzi sono progressivamente otturati dal cemento, così che, scomparendo i fori dove gli uccelli possono nidificare, i rondoni scompaiono progressivamente dai cieli europei. Il piano regolatore di Londra prevede, inoltre, che nei restauri e nel costruire nuovi edifici vengano adottate misure architettoniche tali da mantenere o ricreare i fori necessari a permettere la sopravvivenza della biodiversità nel centro urbano.
"Nell'anno della biodiversità è una bella soddisfazione per gli elbani" ha commentato Francesco Mezzatesta del gruppo Biowatching Arcipelago toscano e promotore dell'iniziativa pro rondoni e rondini, nel dare la notizia. "Non è comune che un piccolo paese di un'isola mediterranea -ha aggiunto Mezzatesta- veda imitata le propria iniziativa da una delle più importanti capitali d'Europa". Si tratta, per l'ambientalista, di "un incoraggiamento a continuare sulla strada pro rondoni e rondini già intrapresa dal Comune di Marciana e dal Parco nazionale dell'Arcipelago toscano, sperando che all'apripista di Marciana seguano altre capitali europee".
Per gli ambientalisti, inoltre, questa campagna di tutela dei rondoni è di particolare rilievo per la biodiversità. I rondoni, infatti, sono uccelli straordinari che vivono sempre volando addirittura si accoppiano e dormono in volo nutrendosi di migliaia di insetti, al 90% mosche e zanzare, comportandosi da veri e propri insetticidi naturali. Questi uccelli si fermano solo per riprodursi ma, non potendosi posare a terra per via delle lunghissime ali e delle corte zampette, cercano dei buchi, soprattutto nelle tegole dei tetti urbani, dove entrare per deporre le uova e allevare i piccoli.
Poi, per ripartire, i rondoni raggiungono l'entrata della tegola e si lasciano cadere nel vuoto per involarsi nuovamente senza contatto con il suolo. "Logico quindi -commentano gli ambientalisti- che per la loro sopravvivenza sia essenziale che non vengono otturati i fori presenti sulle pareti dei muri e nei tetti urbani".
"Per Marciana, da non confondere come è stato fatto con la confinante Marciana Marina, è una grande soddisfazione -ha detto Umberto Mazzantini, presidente di Legambiente dell'Arcipelago toscano- che una delle più grandi metropoli del mondo 'copi' una sua intuizione. E' la dimostrazione di come la salvaguardia della natura e della qualità ambientale siano un prezioso strumento anche dal punto di vista della promozione turistica di un territorio".
"Il comune di Marciana ha l'80% del suo territorio nel Parco nazionale dell'Arcipelago toscano ed era già nota -ha continuato Mazzantini- per i suoi piccoli alberghi di qualità come quelli di Sant'Andrea, ora anche l'attenzione per rondini e rondoni contribuirà a dare un'immagine positiva dell'attenzione e cura per questo territorio. Anche per questo Legambiente ha scelto Marciana per organizzare una Conferenza su biodiversità e Isole minori italiane che si terrà in autunno".
Intanto il mayor della capitale del Regno Unito ha aderito ad una iniziativa della Royal Society for the Protection of Birds (Rspb) che ha chiesto ai londinesi di aiutarla a contare uno degli uccelli più simbolici del loro territorio, proprio come è stato fatto all'Elba nel 2009. A Londra il numero di rondoni si è dimezzato tra il 1994 e il 2007 ed uno dei problemi è proprio la mancanza di siti di nidificazione, quindi capire quanti ne sono rimasti nelle varie zone della città è, secondo gli ambientalisti, "di vitale importanza".
"Tutti noi possiamo fare la nostra parte -ha detto ai suoi concittadini il sindaco di Londra, Boris Johnson- per rafforzare le possibilità di sopravvivenza di questi uccelli di città semplicemente favolosi, contribuendo a raccogliere informazioni su di loro. Così, quando sei a casa la sera, guardali fuori passare davanti alla tua finestra e prendi parte a questo sondaggio. Facciamo in modo che questi fantastici acrobati aerei rimangono una visione comune nelle capitale".
"Abbiamo un disperato bisogno -ha sottolineato il direttore regionale dell'Rspb, Chris Corrigan- di maggiori informazioni su dove si trovano le nidificazioni. Poi dobbiamo essere in grado di proteggere i siti di nidificazione esistenti e individuare le principali aree di Londra, dove siamo in grado di fornire un aiuto supplementare ai rondoni".
Così, per dare il via a questa iniziativa, 20 file di 'cassette-nido' saranno installate dalla Metropolitan Police Service nei prossimi mesi. Ed il sindaco di Londra sta lavorando con gli enti interessati (Lda , Mpa, TfL e Lfepa) per trovare il modo di sostenere ulteriormente questa iniziativa. Il 'Mayor's draft London Plan and supplementary Planning Guidance for sustainable design and construction' comprendere le politiche che promuovono la biodiversità e l'integrazione delle strutture di nidificazione e riposo negli edifici.
Ogni anno i rondoni arrivano in Gran Bretagna per riprodursi, ma i nuovi sistemi di copertura ed isolamento delle case li stanno privando, proprio come in Italia e all'Isola d'Elba, dei loro siti di nidificazione tradizionali sotto le tegole o nei buchi degli edifici.
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#6
ecco una coppia di rondoni live da una webcam...la mamma sta covando l'uovo,perchè a giorni nascerà il suo cucciolo di rondone...e a fine estane/inizio autunno migreranno insieme, alla ricerca di una nuova primavera..
spyren | Live bei den Mauerseglern
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#7
ahahha adesso si vedono ancora meglio...spyren | Live bei den Mauerseglern sono tenerissimi :lolB:
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#8
questi invece sono dei balestrucci(sempre appartenenti alla specie delle rondini)
le rondini comuni(e i balestrucci),costruiscono in coppia, il loro nido,con tanta dedizione,per poter ospitare il loro nascituro
ecco come nasce il loro nido d'amore.....
[video=youtube;HSugP43OOd0]http://www.youtube.com/watch?v=HSugP43OO...re=related[/video]
e questo è il piccolo di rondine..(come si può non amarli...)
[video=youtube;24TIX0LA8Tc]http://www.youtube.com/watch?v=24TIX0LA8...re=related[/video]
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#9
http://corrieredibologna.corriere.it/bol...3256.shtml:pianto:
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#10
poco fa mamma rondona dava mangiare al suo cucciolo,nato appena ieri..adesso lo protegge sotto la sua pancia
[Immagine: scaled.php?server=15&filename=image7php.jpg&res=landing]

[IMG] http://desmond.imageshack.us/Himg88/scal...es=landing[/IMG]
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)