Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Record Europeo Max Rainrate in 8 ore: Loc. Lavagnina, 13 Agosto 1935.
#1
Questo evento storico e' legato, purtroppo, ad un brutto disastro: il disastro della Diga di Molare, in cui persero la vita un centinaio di persone con un intero quartiere di Ovada spazzato via dalla furia dell'Orba in piena.

Per saperne di piu': Il Disastro di Molare - 13 Agosto 1935 - The Disaster of Molare August 13th, 1935

[Immagine: Pluviometria.jpg]

Pioggia in 8 ore (13 Agosto 1935):
Loc. Lavagnina 356m (Valle Piota, Alto Ovadese) : 554 mm
Loc. Piampaludo 882m (Comune di Sassello, Alta Valle Orba) : 453 mm
Belforte Monferrato 297m (Valle Stura poco a monte di Ovada) : 390 mm
Masone 403m (Alta Valle Stura, contigua alla Valle Orba) : 377 mm

Citazione:Per comprendere chiaramente l'entità dell'evento occorre specificare alcune cifre: da "Eventi alluvionali e frane nel Bacino della Bormida, studio retrospettivo" di D. Tropeano: "Nel Bacino dell'Orba cadono 364 mm di pioggia in meno di 8 ore. A (Loc.) Lavagnina la precipitazione è di 554 mm (182 in 2 ore), superando tutti gli analoghi eventi…nell'Europa… da oltre due secoli".
Cita messaggio
#2
..
Citazione:L'alba del 13 Agosto 1935 era tersa e calda. Non era una novità. Il 1935 stava per essere ricordato come una delle annate più siccitose a memoria d'uomo. I molti contadini che vivevano nella Valle Orba erano molto preoccupati poichè tale situazione stava compromettendo irrimediabilmente i raccolti e l'allevamento. La crisi idrica costrinse la Direzione Aziendale delle O.E.G. a programmare un drastico taglio della produzione elettrica. Ciò aveva come inevitabile conseguenza la chiusura degli scarichi della diga con effetti negativi sul minimo deflusso del torrente, ormai in perenne secca. I contadini, comunque, si stavano accingendo a partire per i campi.

Alle 6.30 un boato di un lontano tuono spezzò la monotonia degli ultimi mesi. Gli sguardi vi volsero speranzosi verso sud, verso i monti sopra i quali era visibile un'enorme nuvola di colore scurissimo che puntava spedita in direzione nord. Alle 7.30 si abbattè su Molare e Ovada un vero e proprio nubifragio. Ad Ortiglieto iniziò a piovere già alle 6.00.

L'evento portò nell'arco di meno di 24 ore una precipitazione pari a quasi il 30 % di quelle medie annue. Per dare un'idea della portata dell'evento basti immaginare che piovvero più di 15 metri cubi al secondo di acqua ogni kmq. La pioggia caduta divenne deflusso all'interno del bacino del Torrente Orba di estensione pari a circa 140 kmq all'altezza di Bric Zerbino.
Cita messaggio
#3
Molto interessante continua:applausi:Smile
Temporali 2012:
[SIZE="2"]-19 marzo: 7 mm.
-8 aprile:2 mm(tornado).
-18 aprile: 3 mm.
-24 aprile: 4mm.
-1 maggio:18 mm.
-5 maggio:7 mm+8mm+9mm(3 TS).
-23 maggio:7 mm.
[/SIZE]
Cita messaggio
#4
Ci sono almeno 30 pagine di reportage, con foto d'epoca, mappe, diagrammi, etc Wink Il Disastro di Molare - 13 Agosto 1935 - The Disaster of Molare August 13th, 1935
Cita messaggio
#5
Spaventoso.
Non riesco neppure a immaginarlo e io ho visto anche qualche 250 mm in 24h...

Temporali autorigeneranti semistazionari causa orografia, immagino.
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#6
mesociclone Ha scritto:Spaventoso.
Non riesco neppure a immaginarlo e io ho visto anche qualche 250 mm in 24h...

Temporali autorigeneranti semistazionari causa orografia, immagino.

Proprio cosi'... l'autunno scorso ci fu' un evento di simile portata ma nell'arco di 2 giorni invece di 8 ore con, se non ricordo male (poi controllo), ~150mm in 1 giorno (~250mm in 3 giorni) in Ovada e punte di quasi 400mm alla testata dell'Orba dal passo del Faiallo (massiccio del M. Beigua).
Cita messaggio
#7
Sì, purtroppo quella lì è una zona perfetta per queste cose.
Barriera orografica opposta alle correnti da S/SW e mare a S/SW, alta disponibilità di energia, quindi, e orografia che rende stazionari i ts...
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#8
Altro possibile articolo, Jammer che ne dici? :occhio:
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)