Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
R.i.p. Vujadin Boskov. R.i.p. Tito Vilanova.
#1
[ATTACHMENT NOT FOUND]




[ATTACHMENT NOT FOUND]
Osservatorio Meteorologico Professionale di Basilicanova (Parma) .



http://www.temp.digiteco.com/default.asp...&view=Real
Cita messaggio
#2
Il calcio piange Vujadin Boskov. Il mitico allenatore dello scudetto della Sampdoria '90/'91 è morto all'età di 82 anni dopo una lunga malattia. Nato il 16 maggio del 1931 in Serbia, Boskov è stato uno dei tecnici più apprezzati e amati in Italia e all'estero. Memorabili le sue frasi, entrate a far parte del linguaggio comune. In Italia guidò anche Ascoli, Roma, Napoli e Perugia.

Da giocatore conquistò un argento olimpico a Helsinki '52. Da tecnico, invece, il suo curriculum vanta un campionato e una Coppa delle Coppe con la Samp, una Liga, due Coppe Italia, una Supercoppa Italiana, due Coppe di Spagna e una Coppa d'Olanda. Seduto in panchina, Boskov riuscì a raggiungere due volte anche la finale di Coppa dei Campioni, una volta con il Real Madrid (1981) e una volta con la Sampdoria (1992), venendo sconfitto in entrambe le occasioni per 1-0 (dal Liverpool prima e dal Barcellona poi).

A 30 anni, nel 1961, inizia il suo rapporto d’amore con la Sampdoria: il club blucerchiato lo ingaggia, ma resta a Genova solo un anno per alcuni problemi fisici. Dal 1962 al 1964 gioca in Svizzera negli Young Boys, di cui diviene successivamente allenatore. E proprio al suo lavoro in panchina, e alle sue massime, Boskov deve il suo successo. Poi guida il FK Vojvodina, la nazionale jugoslava, il Den Haag e il Feyenoord nei Paesi Bassi, Real Zaragoza, Real Madrid e Sporting Gijon in Spagna, Ascoli, Sampdoria, Roma, Napoli e Perugia in Italia e il Servette Genève in Svizzera. È stato docente alla scuola per tecnici e allenatori di Coverciano, all'epoca in cui la dirigeva Italo Allodi.

In Italia il nome di Boskov è associato alla Sampdoria e allo storico scudetto della stagione '90/'91 e alla finale di Coppa dei Campioni di Wembley dei blucerchiati. Allora il tecnico serbo (ribattezzato bonariamente "zingaro della panchina"), poteva contare sulla premiata ditta Vialli-Mancini, su Vierchowod e Lombardo, Pari e Dossena, Cerezo e Mannini. Un gruppo affiatatissimo, che consentì a Vujadin di esprimersi al meglio e di conquistare gli appassionati di calcio di tutta Italia con le sue battute e la sua simpatia.

IL RICORDO DELLA SAMP
Subito dopo la notizia della morte di Boskov, sul sito della Samp è comparso un messaggio di addio al mitico tecnico dello scudetto. "Ciao grande Vuja. La Samp piange un mito: si è spento Vujadin Boskov, il mister dello Scudetto".




http://www.tgcom24.mediaset.it/sport/cal...1482.shtml
Osservatorio Meteorologico Professionale di Basilicanova (Parma) .



http://www.temp.digiteco.com/default.asp...&view=Real
Cita messaggio
#3
I funerali di Tito Vilanova: tutto il Barcellona piange il suo ex allenatore.
Circa 2.000 persone hanno voluto dare l'ultimo saluto all'ex tecnico del Barcellona. In prima fila, tutti i calciatori blaugrana. Commossi fino alle lacrime. E anche Mourinho ha espresso il suo cordoglio per il tecnico morto troppo giovane
Una folla commossa ha dato l'addio a Tito Vilanova, nella Cattedrale di Barcellona. In prima fila, tutti i giocatori blaugrana.
Tutto il Barcellona schierato e commosso ai funerali di Tito Vilanova, l’ex allenatore della squadra di calcio catalana stroncato giovanissimo da un tumore, contro il quale combatteva da tempo. E oltre ai giocatori e ai dirigenti balugrana, anche una sterminata folla di tifosi ha voluto dare l’estremo saluto a Vilanova.

IL GIORNO PIU’ TRISTE – Tito Vilanova si è spento il 24 aprile, dopo aver perso a soli 45 anni la sua patita più difficile, quella contro il tumore. Da anni l’ex allenatore del Barcellona lottava contro il male. Che, alla fine, l’ha sopraffatto giovanissimo. Ai funerali, tutta la commozione dei suoi giocatori, dei suoi amici, dei suoi parenti. E di circa 2.000 tifosi che non hanno voluto mancare alla cerimonia funebre nella Cattedrale di Barcellona.
La commozione dei figli di Tito Vilanova
MONDO DEL CALCIO IN LUTTO – “Tito per sempre eterno”. Così il Barcellona ha annunciato la morte del suo ex allenatore Tito Vilanova. Nel 2012, Vilanova aveva raccolto l’eredità di Pep Guardiola e nel dicembre dello stesso anno gli era stato diagnosticato il tumore alla ghiandola parotide: una ricaduta della malattia già diagnosticata nel 2011. E il mondo del calcio ha pianto l’allenatore morto troppo giovane.
CAMERA ARDENTE E FUNERALI – Dopo la camera ardente allestita al Camp nou, lo stadio del Barcellona, i funerali nella Cattedrale catalana. Con una folla di calciatori e di tifosi in lacrime. Oltre ai parenti di Tito Vilanova.
LA COMMOZIONE DI MOURINHO – Anche José Mourinho, storico rivale di Vilanova, ha voluto far arrivare il suo cordoglio: “La morte di Tito Vilanova”, ha scritto l’attuale allenatore del Chelsea, “è un giorno triste per il calcio, per il Barcellona, per la sua famiglia e gli amici. Esprimo le mie più sentite condoglianze nel momento più difficile”
LIONEL MESSI: “SEMPRE ETERNO, TITO” – Anche Lionel Messi ha voluto ricordare il suo allenatore con parole commoventi: “Una persona difficile da dimenticare, per questo ti ricorderemo sempre. Tutto il mio affetto alla famiglia di Tito. In questi momenti di profondo dolore per la famiglia Vilanova, e per il tutto il barcellonismo, tutti noi che abbiamo condiviso lo spogliatoio del Barcellona con Tito siamo profondamente colpiti e addolorati, per ciò che ci ha dato come persona e come professionista. Io, personalmente, porterò per sempre dentro di me una parte di quello che lui ha diviso e vissuto con me. Per me, sempre eterno, Tito”.




http://www.oggi.it/attualita/personaggi/...llenatore/
Osservatorio Meteorologico Professionale di Basilicanova (Parma) .



http://www.temp.digiteco.com/default.asp...&view=Real
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)