Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Qual è la vostra configurazione ideale?
#1
Per vedere la neve a quantita' industriali????? :birra:

Questa è la mia 25 cm nel salento:
[ATTACH=CONFIG]14005[/ATTACH]
la mia azienda pagina FB!!
https://www.facebook.com/#!/almatexfashion
Cita messaggio
#2
Per farne almeno mezzo metro mi basterebbero queste:

[Immagine: Rrea00120090107.gif]

[Immagine: Rrea00120120129.gif]

Per arrivare al metro serve questa:

[Immagine: Rrea00119860129.gif]
Cita messaggio
#3
Dalle mie parti, al di là della configurazione, è importante la colonna d'aria, che deve essere praticamente perfetta, e le termiche a 850 hpa.
Ad esempio l'inaspettata nevicata con accumulo del 3 Gennaio 1993, arrivò grazie ad una colonna d'aria perfetta, una -6 ad 850 hpa e minimo sul basso tirreno

[Immagine: Rrea00119930103.gif]
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
Cita messaggio
#4
La colonna d'aria credo sia importante ovunque, anche perché laddove non tenga alle quote intemedie, con t° largamente positive ad esempio attorno ai 925 hPa, la neve diventa pioggia... le termiche qui da me sono molto meno importanti, ad esempio io sono riuscito ad avere nevicate consistenti (sui 40 cm) con termiche assolutamente al "pelo"...

[Immagine: Rrea00120081128.gif]

o addirittura con valori già leggermente positivi agli 850 hPa

[Immagine: Rrea00119960106.gif]

Altro aspetto curioso, da notare come sia nel gennaio 1996 si siano avuti importanti episodi nevosi al NW pure con AO deb+ e senza nessuna azione di blocking in Atlantico...
Cita messaggio
#5
Vavoldy Ha scritto:La colonna d'aria credo sia importante ovunque, anche perché laddove non tenga alle quote intemedie, con t° largamente positive ad esempio attorno ai 920 hPa, la neve diventa pioggia... le termiche qui da me sono molto meno importanti, ad esempio io sono riuscito ad avere nevicate consistenti (sui 40 cm) con termiche assolutamente al "pelo"...

Ovviamente la colonna d'aria è importante ovunque, ma mi fai anche notare che da te nevica con termiche al "pelo" o addirittura positive: qui è impossibile!
Addirittura qui non basta una -7 a 850 hpa per vedere la neve, come successo il 12 Febbraio di quest'anno, pioggia e qualche fiocco umido svolazzante. Troppo spesso la colonna d'aria presenta strati, sopratutti tra 850 hpa e 925 hpa, più caldi e molto umidi, che rovinano la festa...
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
Cita messaggio
#6
Sì, infatti, questa credo sia addirittura la situazione più assurda in cui ho visto neve da me (circa 10-12 cm)

[Immagine: Rrea00120001224.gif]

Praticamente si ebbe un minimo secondario al suolo tra Costa Azzurra e Corsica, ma fu sufficiente ad innescare il travaso padano, nevicò dalle 12.30 alle 19.00 del 24 dicembre 2000 con intensità via via crescente, tra le 19.00 e le 19.30 la pioggia andò a sostituire la neve ma innescò un forte episodio di gelicidio che arrivò a lambire la costa giungendo fin quasi Voltri, mentre da me provocò la formazione di uno strato di vetrone di 3-4 cm di spessore, con tutti i disagi del caso: rami rotti, alberi caduti, diverse interruzioni della corrente elettrica (la più lunga di quasi un'ora). Nonostante qualche disagio quello del 2000 è stato l'unico Natale davvero "bianco" dal 1990 ad oggi (il precedente era stato quello del 1990).

Curiosamente invece, durante il forte episodio di gelicidio che coinvolse il centro di Genova (17 Km in linea d'aria da casa mia) tra il 21 e il 22 dicembre 2009, qui nevicò fin quasi alla fine e solo verso le 8.00 della mattina si ebbe una breve fase di gelicidio, ma prima delle 10.00 le precipitazioni erano cessate...
Cita messaggio
#7
tra il 2 ed il 3 gennaio1993 la città di Bari visse la storia...si tocarono i 20-30cm di neve sin sulla costa,e in alcune zone dell'immediato hinterland barese anche 40-50cm
[Immagine: Rrea00119930102.gif]
[Immagine: Rcfsr_4_1993010212.png]
[Immagine: Rcfsr_2_1993010300.png]
per avere un idea....(poco a sud della periferia di Bari)
[video=youtube;pxGOPgJcXHY]http://www.youtube.com/watch?v=pxGOPgJcXHY[/video]
[video=youtube;BO3uRUoSlNQ]http://www.youtube.com/watch?v=BO3uRUoSlNQ[/video]
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio
#8
Indimenticabile la passeggiata mentre veniva giù la dama, la mattina di Domenica 3 Gennaio...

[video=youtube;P5FJUT8biuA]http://www.youtube.com/watch?v=P5FJUT8biuA[/video]
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
Cita messaggio
#9
E' incredibile come, per accontentare i pugliesi, si debba scontentare i nivofili di quasi tutta Italia, se non fosse stato per il fortuito "buran" del 13/14 dicembre 2001 quell'inverno nessuno se lo ricorderebbe a Nord e a ovest di Teramo, se non per il gran freddo di dicembre e parte di gennaio... mentre il 1992/93 è stato probabilmente il peggior inverno del decennio '90 per tutti coloro che non vivevano nelle aree interessate dalle nevicate (perfino lo sciattissimo 1997/98 andò un pelo meglio). Sembra quasi che la Puglia riesca ad acchiappare buone occasioni nevose solo con circolazioni secondarie, tra l'altro basse e destinate in gran parte alla Grecia, non a caso penso sia l'unica regione italiana a non aver risentito in modo significativo della pesante diminuzione delle nevicate nel corso degli anni '90...

Invece qui sono riuscito ad avere buoni episodi (magari isolati) anche durante inverni "filo-adriatici", come il 1986/87, il 2004/2005 e perfino il 2007/2008
Cita messaggio
#10
Vavoldy Ha scritto:E' incredibile come, per accontentare i pugliesi, si debba scontentare i nivofili di quasi tutta Italia, se non fosse stato per il fortuito "buran" del 13/14 dicembre 2001 quell'inverno nessuno se lo ricorderebbe a Nord e a ovest di Teramo, se non per il gran freddo di dicembre e parte di gennaio... mentre il 1992/93 è stato probabilmente il peggior inverno del decennio '90 per tutti coloro che non vivevano nelle aree interessate dalle nevicate. Sembra quasi che la Puglia riesca ad acchiappare buone occasioni nevose solo con circolazioni secondarie, tra l'altro basse e destinate in gran parte alla Grecia, non a caso credo sia l'unica regione italiana a non aver risentito in modo significativo della pesante diminuzione delle nevicate nel corso degli anni '90...

Invece qui sono riuscito ad avere buoni episodi (magari isolati) anche durante inverni "filo-adriatici", come il 1986/87, il 2004/2005 e perfino il 2007/2008
la puglia è la regione più orientale d'italia,e di conseguenza anche climaticamente risulta più affine alla zona ellenico-balcanica che a quella italiana...
le configurazioni più frtuttifere per queste zone sono quelle che coinvolgono l'adriatico piuttosto il tirreno....eccezion fatta per alcune potenti rodanate che in alcuni casi, possono coivolgere in termini nevosi la parte settentrionale della regione come è accaduto nel febbraio di quest'anno,nel febbraio 1986 e nel gennaio1985
l'ultimo giorno del 2014,Mola di Bari
[Immagine: 10906232_639007202875745_502266010614440...2ff0fe85b2]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)