Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
NINA: primavera 2011 umida negli USA centrali
#1
NASA's Tropical Rainfall Measuring Mission satellite has been keeping track of the drenching rainfall that has been occurring in the central U.S. this springtime, and a newly created rain map from that data from April to May 4, 2011 shows those soaked areas.

A combination of heavy rains and a large snow melt has put parts of the central U.S. at risk for record flooding this spring with several locations along the Mississippi already at or near record levels. One likely culprit is La Niña. Despite the fact that the current La Niña appears to be winding down, its effects in the atmosphere can persist for a while. Furthermore, although not every La Niña brings major flooding to the region, La Niña's are conducive for above-normal rainfall from East Texas and northern Louisiana up through Arkansas and the Tennessee and Ohio Valleys with below-normal rainfall across Texas, southern Louisiana and Florida.

[Immagine: 542898main2011rainfalla.jpg]

During La Niña, below-normal sea surface temperatures occur in the equatorial East Pacific and above-normal temperatures in the West Pacific. This pattern leads to enhanced tropical thunderstorm activity over the West Pacific, which in turn can influence the weather in middle latitudes by shifting the jet stream pattern. On average, La Niña's favor an upper-level trough over the Midwest with the jet stream dipping down out of the northern Rockies and flowing west-to-east across the central Mississippi and Ohio Valleys before heading back up over the Northeast. This pattern steers developing low pressure systems across the Plains and central Mississippi into the Tennessee and Ohio Valleys. These areas of low pressure provide the focus for showers and storms while drawing warm moist air up from the Gulf of Mexico, resulting in enhanced rainfall across the central part of the country.

The main objective of the Tropical Rainfall Measuring Mission or TRMM satellite is to measure rainfall over the global Tropics. TRMM measures rainfall using a combination of passive microwave and active radar sensors. For expanded coverage, TRMM can be used to calibrate rainfall estimates from other satellites. The TRMM-based, near-real time Multi-satellite Precipitation Analysis (TMPA) at the NASA Goddard Space Flight Center, Greenbelt, Md. provides rainfall estimates over the global Tropics.


TMPA rainfall anomalies were created in a rainfall map for the period April 4 to May 4, 2011 for the eastern two thirds of the country. The anomalies were constructed by computing the average rainfall rate over the period and then subtracting the 10-year average rate for the same period. The resulting pattern shows a broad area of above-normal rainfall (shown in green and blue) stretching from eastern Oklahoma across the central Mississippi Valley and up into the lower Ohio Valley with below-normal rainfall along the northern Gulf Coast. This rainfall pattern is consistent with a La Niña.

In addition to rainfall, this type of jet stream pattern can lead to strong storms by allowing strong jet stream winds to override warm moist air from the Gulf as was evidenced by the recent tornado outbreak. In fact, some of the biggest tornado outbreaks, including the previous record "Super Outbreak" in 1974, have occurred during La Niña's.

TRMM is a joint mission between NASA and the Japanese space agency JAXA.


NASA - Home
Cita messaggio
#2
Traduzione e rielaborazione (mia) in lingua interna.

La mappa elaborata dai dati satellitari rilevati dalla TRMM (Tropical Rainfall Measuring Mission, il cui obiettivo principale è misurare proprio le precipitazioni sopra i tropici - le misurazioni sono compiute congiuntamente dalla NASA e dall'Agenzia spaziale giapponese JAXA) che hanno evidenziato una importante anomalia di "umidità" nella parte centrale degli Stati Uniti da Aprile al 4 maggio u.s., ci mostra le aree maggiormente interessate dal fenomeno caratterizzato da piogge torrenziali e dalla fusione del manto nevoso.

[Immagine: 542898main2011rainfalla.jpg]

La probabile colpevole è la Nina, che nonostante stia diminuendo in intensità, continua ad apportare i suoi effetti nell'atmosfera. Infatti nel periodo di Nina è probabile che si verifichino precipitazioni oltre la norma nell'est del Texas e nel nord della Louisiana attraverso l'Arkansas e il Tennessee e le valli dell'Ohio, mentre si registrano precipitazioni inferiori alla norma nel resto del Texas, nel sud della Louisiana e in Florida .

Durante la Nina (ossia SST sotto la norma nel Pacifico equatoriale orientale, e SST oltre la norma nel Pacifico equatoriale occidentale) avviene un aumento dell'attività convettiva tropicale nel Pacifico occidentale che a sua volta influenza il clima delle medie latitudini, attraverso una modifica del Jet Stream.

Il Jet Stream scende dal nord delle montagne rocciose corre da ovest verso est, attraverso la parte centrale del Mississippi e delle valli dell'Ohio prima di puntare nuovamente verso Nord-Est. Questi sistemi di basse pressioni tra pianure centrali tra Mississippi, Tennessee e Ohio, interagendo con l'aria caldo umida del Golfo del Messico genera forti tempeste con conseguente maggiore piovosità nella parte centrale degli USA.

Le anomalie delle precipitazioni sono stati riassunte, come detto, in una mappa delle precipitazioni per il periodo dal 4 aprile al 4 maggio. Le anomalie sono state elaborate calcolando il tasso medio delle precipitazioni nel periodo, considerando una media decennale del medesimo periodo. La mappa risultante mostra una vasta area di precipitazioni oltre la norma (indicata in verde e blu) che si estende dall' Oklahoma orientale, attraverso la parte centrale del Mississippi e giù fino alla Ohio, con precipitazioni invee inferiori alla norma nel nord della costa del Golfo. Questa distribuzione di precipitazioni dunque è coerente con un periodo di Niña.

Oltre alla pioggia torrenziale, questo comportamento del Jet Stream comporta, come accennato, forti tempeste caratterizzate da forti venti (dovuti al sovrascorrimento di aria calda dal Glofo), come è testimoniato dalla recente "epidemia" di tornado. Infatti, il verificarsi di alcuni grandi tornado, compreso il precedente "Super Outbreak" record del 1974, si sono verificati durante la Nina.
Cita messaggio
#3
Non a caso a Memphis, TN il Mississippi ha toccato valori record, che non si registravano dal 1937...

http://www.unimeteo.net/foto-video/419-8...sippi.html
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#4
Sempre in riferimento alle piogge negli USA, è interessante l'andamento dell'ultimo secolo:

[Immagine: preciptrend.gif]

Greens and blues are upward, yellows and reds are downward. The transition from dark green to light blue corresponds to an upward trend of 10% per century.

Most of the United States has had an increase in recorded precipitation over the past 115 years of record-keeping. We estimated that part of the increase (maybe 3%) could be due to improved rain gauge technology reducing evaporation out of the gauge, but the rest of it appears to be real. The only areas without a strong trend are the northern Rocky Mountains and parts of the Southeast. Nowhere is there a substantial downward trend.

This trend pattern is not consistent with the climate projections for increasing Tyndall gases, which basically have the northern United States getting wetter and the southern United States getting drier. There’s no sign of the long-term drought that’s supposed to be gripping the Southwest, although to be fair the rising temperatures in the region are increasing evaporation.

The Texas upward trend may be surprising to those of you living through what might turn out to be one of the worst droughts on record. But think about the worst drought years: 1917-1918, 1925, and 1951-1956. It was much drier before the 1950s than after. Our recent dry years have alternated with very wet years.

Our New Analysis of United States Precipitation Trends | Climate Abyss | a Chron.com blog
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#5
interessante.
la nina allo stato attuale sembra assorbirsi però o sbaglio?
Scalare è un’avventura dello spirito
Maurizio Zanolla (Manolo)
Cita messaggio
#6
Freezafirst Ha scritto:interessante.
la nina allo stato attuale sembra assorbirsi però o sbaglio?


dalle SSTA sembra riassorbita nella zona più vicina alle coste del centro\sud america, mentre noto una buona anomalia negativa a largo delle coste statunitensi

[Immagine: sst_anom.gif]
Scalare è un’avventura dello spirito
Maurizio Zanolla (Manolo)
Cita messaggio
#7
Freezafirst Ha scritto:interessante.
la nina allo stato attuale sembra assorbirsi però o sbaglio?

Siamo in una fase di passaggio, c'è ancora molta incertezza:

[Immagine: SST_table.gif]

[Immagine: figure1.gif]
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)