Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
MARTE: in un vecchio lago.......
#1
LE NUOVE INFORMAZIONI DELLO SPETTROMETRO (MRO) MARS RECONNAISSANCE ORBITER.
In un grande cratere su Marte nel lontano passato poteva esserci un lago. L’apparecchio orbitale della NASA ha rilevato sulle sue mura strati alternanti di argilla e di minerali carbonatici che si formano soltanto a contatto con l’acqua. Le nuove testimonianze comprovano le ipotesi di un precedente Marte “liquido”, adatto per le forme primitive della vita.

Il cratere McLaughlin dal diametro di 92 chilometri e dalla profondità di 2000 metri è uno dei più profondi sul Pianeta rosso. Non ci sono fossati attorno – segni evidenti del passaggio dell’acqua dall’esterno. Significa che il lago è stato alimentato dalle acque freatiche. Grazie alla forza della gravità tre volte inferiore a quella sulla Terra, le falde acquifere su Marte potevano essere più spesse e più soffici. Secondo affermazioni degli scienziati ciò creerebbe l’ambiente quasi ideale per il proliferarsi di batteri. Non è da escludere che un simile ambiente tuttora si è conservato sotto il fondo del cratere.

Evghenij Cherniakov, l’esperto per le questioni spaziali, ha detto che i luoghi simili a McLaughlin come se fossero appositamente creati per le ricerche scientifiche.

La presenza di un’apertura naturale di tale profondità in gran parte rimuove il problema di trivellazione, il processo che richiede energia e i consumabili che sono molto difficili da portare su Marte. Un aggeggio automatico compatto potrebbe tentare di guardare all’interno di questa voragine, cercando di trovarvi qualcosa. Il taglio del cratere di per sé è molto interessante. Vi si trova roccia a nudo che non possiamo recuperare in un altro modo dalla superficie.

Sulla Terra i microorganismi sono stati trovati nei campioni di terreno recuperato a 5 chilometri di profondità. Perfino laggiù possono vivere se c’e’ l’acqua. Probabilmente anche la prima vita terrestre è originata nelle falde acquifere sotterranee. E’ stata protetta laggiù con efficienza contro urti delle comete che in antichità spesso “bombardavano” il nostro pianeta. Questi batteri non avevano bisogno di ossigeno il quale non esisteva proprio sulla Terra in antichità.

Se nei simili strati su Marte si riuscirà a trovare tracce organiche, ciò potrà far luce anche sulle origini della vita terrestre, ha detto Elena Vorobiova, biologo dell’Università statale di Mosca.

Inizialmente Marte si sviluppava parallelamente alla Terra. La vita lassù poteva originare all’inizio dell’evoluzione. Poi è avvenuto il brusco cambiamento delle condizioni, perdita dell’atmosfera e il corso dell’evoluzione è mutato. Si può però considerare Marte come la Terra alle prime tappe dell’evoluzione. Anche se non dovesse esserci la vita su Marte noi possiamo esaminare il modello della Terra alle prime origini studiando Marte. Paragonando questi due modelli noi capiremo in che modo è stata generata la vita sulla Terra.

Secondo le stime degli scienziati il lago marziano sul fondo del cratere McLaughlin si è prosciugato circa 3 miliardi 700 milioni d’anni fa. Nello stesso periodo si sono formati i minerali che hanno composto le pareti del cratere. La loro età corrisponde all’età delle rocce più antiche una volta trovate sulla Terra. In generale, non solo per biologi, ma anche per geologi il cratere McLaughlin è un campo molto promettente per le loro ricerche.
Gli scienziati sono convinti però che bisogna cercare le tracce organiche e della vita anche in altri luoghi del Pianeta rosso. La maggioranza degli specialisti ritiene che per fare ciò non servirà una profonda trivellazione. Simulazione in laboratorio ha dimostrato una buona sopravvivenza di batteri terrestri soltanto a poche decine di centimetri sotto la superficie del terreno marziano. L’apparecchio a neutroni di fabbricazione russa istallato a bordo di veicolo spaziale Curiosity rover recentemente ha rilevato la presenza di una piccola percentuale d’acqua alla stessa profondità su Marte.
Fonte: La voce della Russia.

[ATTACH=CONFIG]19901[/ATTACH]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)