Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Mario Monti promette guerra a evasione e corruzione
#1
Monti promette guerra sulle tasse
“Gli evasori svuotano le tasche agli italiani”


In occasione del 215° anniversario della festa della bandiera italiana a Reggio Emilia, Napolitano ha detto che serve una "maggiore e più matura coesione sociale", unita a "rigore ed equità" per assolvere i "gravosi impegni" del Paese. Un gruppetto di esponenti della Lega Nord ha contestato la delegazione dei sindaci invitati a partecipare alle celebrazioni
E’ un Mario Monti, quello arrivato a Reggio Emilia per i 215 anni del Tricolore, che non risparmia nessuno. E, per la prima volta, seppur indirettamente, fa riferimento al governo che lo ha preceduto: “E’ inammissibile che i lavoratori compiano sacrifici mentre c’è una porzione importante di ricchezza che sfugge alla tassazione, accrescendo così la pressione tributaria su chi non può sottrarsi al fisco. L’espressione corrente di mettere le mani nelle tasche degli italiani (qui il riferimento a Berlusconi, che l’espressione l’ha usata più di una volta ndr) non mi ha mai persuaso e comunque è incompleta perché ci sono altri atti di mani che entrano nelle tasche. Alcuni italiani mettono le mani nelle tasche di altri italiani: sono gli evasori rispetto ai contribuenti”.

E’ il punto centrale del discorso di Monti sul palco del teatro Valli, pieno centro dell’Emilia produttiva, quella di Reggio, guidata da un sindaco, Graziano Delrio, che da due mesi è anche presidente dell’Anci. In platea lo ascoltano Pierluigi Bersani, Pierluigi Castagnetti, i sindaci di tutta la Regione (quello di Bologna era in vacanza, ma rappresentato dalla sua vice) e, soprattutto, l’ospite inatteso, Romano Prodi, al quale Monti non manca di fare i ringraziamenti in nome di una vecchia amicizia nata proprio in Europa. Quando parla di evasione, Monti, spende due parole anche per gli uomini e alle donne della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle Entrate, che la combattono l’evasione fiscale. “A loro va il mio appoggio”.

Evasione, ma anche corruzione. E una serie di provvedimenti che Monti assicura arriveranno: “Nei prossimi mesi il governo metterà in atto una scossa e una accelerazione potente alla lotta contro la corruzione che frena gli investimenti. Il governo opererà con provvedimenti legislativi e amministrativi” nella lotta alla corruzione che è un elemento che frena la crescita”.

Spostandosi su quello che riguarda l’assetto europeo il presidente del consiglio ha spiegato che ”nessun Paese può andare avanti da solo. L’Europa supererà la crisi solo con un’azione unitaria, l’Italia si deve ricordare di essere uno dei paesi fondatori dell’Europa. L’Italia negli ultimi 15 anni è cresciuta meno degli altri paesi europei. Solo il 54% della popolazione adulta è diplomato, un dato in ribasso rispetto alla media Ocse. Dobbiamo quindi studiare di più, oltre a investire di più per contribuire alla crescita del Pil”. L’orgoglio dell’Italia è la base “industriale del Paese, fatta di piccoli e medie imprese”, per questo occorre avere imprese “più grandi e internazionalizzate”.

La giornata si è aperta con il messaggio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: ”In questa tensione verso una maggiore e più matura coesione sociale vanno anche oggi rintracciate le energie positive che possono consentire di affrontare le difficoltà della situazione presente, assolvendo ai gravosi impegni che sono di fronte al nostro paese con rigore ed equità”. Oggi si festeggia infatti l’adozione della bandiera tricolore come simbolo della repubblica Cispadana, proposta il 7 gennaio 1797 da Giuseppe Compagnoni, segretario generale della confederazione al congresso costitutivo tenutosi a Reggio Emilia. Presa poi dai Savoia, che inserirono il loro stemma al centro della banda bianca, il tricolore fu confermato con l’avvento della Repubblica nel 1946.

Il presidente del Consiglio Monti, è arrivato in mattinata accolto tra gli applausi e ha detto: “I giovani sono l’ispirazione delle misure che il governo ha varato e varerà”, individuando nelle nuove generazioni una fonte di ispirazione e i principali destinatari dell’azione del suo Esecutivo. Il premier ha poi partecipato alla cerimonia di consegna ai giovani della Costituzione italiana, sottolineando la necessità di “unirci perché l’Italia sia sempre più forte e rispettata in Europa e nel mondo”. “Questa – ha spiegato Monti – è la prima visita in una città italiana e mi sembra giusto cominciare da qui. Comuni e comunità sono le parole su cui l’Italia si è spiritualmente fondata. Anche per l’Europa io preferivo la parola ‘Comunità europea’ perché comunità dice tutto”.

Come Monti, anche il presidente Napolitano ha ricordato che “un anno fa, il 7 gennaio 2011, a Reggio Emilia, in occasione della Giornata nazionale del Tricolore rinnovai il mio appello a fare delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia un importante percorso di approfondimento e di riflessione comune sul lungo processo storico di costruzione dell’Unità nazionale e sui valori che lo hanno contrassegnato”. “Gli eventi organizzati in tutta la penisola per questa ricorrenza, grazie ad una grande mobilitazione popolare, segno di un ritrovato orgoglio nazionale, hanno avuto come riferimento più immediato e percepibile la bandiera, che i Costituenti – prosegue – non a caso scelsero come vessillo della Repubblica, simbolo dell’Italia una e indivisibile e dei valori e principi di democrazia, solidarietà e promozione delle autonomie compiutamente e definitivamente sanciti nella nostra Carta costituzionale”.

[video=youtube;0LL36Pp0MXg]http://www.youtube.com/watch?v=0LL36Pp0MXg[/video]

il video è di Giulia Zaccariello
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#2
[video=youtube;SfiO-n07FDQ]http://www.youtube.com/watch?v=SfiO-n07FDQ[/video]
Cita messaggio
#3
I risultati delle lacrime e del sangue non si vedono, la popolarità del governo cala, i diritti dei lavoratori sono ancora sotto attacco... un po' di fumo negli occhi non fa male... Il Berlusconismo purtroppo ha lasciato molti "insegnamenti" devastanti...
"Il governissimo come è stato fatto in Germania qui non è attuabile." (Enrico Letta, 8 aprile 2013). :buah:

La mia stazioncina meteo online (versione "quasi" definitiva)... Smile
http://rieticentrometeo.altervista.org

Terminillo.ORG Smile
----------
[SIGPIC][/SIGPIC]
Cita messaggio
#4
Gennaio1985 Ha scritto:I risultati delle lacrime e del sangue non si vedono, la popolarità del governo cala, i diritti dei lavoratori sono ancora sotto attacco... un po' di fumo negli occhi non fa male... Il Berlusconismo purtroppo ha lasciato molti "insegnamenti" devastanti...

esatto ma il problema è che parecchi ci crederanno pure....
Cita messaggio
#5
"promette" :benedict:
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
Cita messaggio
#6
mesociclone Ha scritto:Monti promette guerra sulle tasse
“Gli evasori svuotano le tasche agli italiani”
allora incominciassero a togliersi i loro privilegi e abbassarsi gli stipendi che quelli glie li paghiamo noi
Cita messaggio
#7
[Immagine: 377919_273812376011623_146304952095700_7...8556_n.jpg]
Cita messaggio
#8
«Dall'evasione recuperati 12 miliardi» - Corriere.it
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#9
Riforma del fisco, Monti: “Spostamento da imposte dirette a imposte indirette”

Nell'atto di indirizzo per il 2102-2014, il premier annuncia anche rimborsi più celeri, una maggiore tassazione delle rendite finanziarie e nuovi controlli sulla coerenza tra immobili e dati catastali. Lotta ai paradisi fiscali

Mario Monti annuncia “il graduale spostamento dell’asse del prelievo dalle imposte dirette a quelle indirette”. E’ quanto si legge nell’Atto di indirizzo sulla politica fiscale per il 2012-2014 firmato dal presidente del consiglio. Il governo punta così “al riequilibrio del sistema impositivo”. Monti promette anche interventi per la “tempestiva liquidazione dei rimborsi richiesti fino all’anno precedente a quello di osservazione, assicurando sempre maggiore efficienza nel processo di lavorazione”.

Le misure fiscali del Governo toccheranno in modo consistente il settore immobiliare: per contrastare fenomeni di evasione ed elusione fiscale “connessi a valorizzazioni catastali non aggiornate, l’esecutivo interverrà per garantire anche in quest’area l’equità fiscale”. In particolare, scrive Monti nell’atto di indirizzo della politica fiscale frutto del lavoro della task force composta dai vertici dell’amministrazione finanziaria, gli interventi saranno “volti all’attribuzione della rendita catastale presunta, in presenza di fabbricati mai dichiarati in catasto, nelle more della regolarizzazione catastale, anche mediante stipulazione di convenzioni con le categorie professionali”.

Altri interventi sono “volti alla verifica della sussistenza dei requisiti di ruralità dei fabbricati” e anche alla “revisione dei classamenti, su iniziativa dei Comuni, per i casi di sperequazione e/o mancato mancato aggiornamento degli imponibili, dovuto a omissioni dei contribuenti”.

Nell’ambito del processo di attuazione della riforma fiscale, si legge ancora nel documento, “saranno predisposti schemi di provvedimenti normativi diretti al riequilibrio del sistema impositivo, anche relativamente alla tassazione dei redditi finanziari”. Probabile, quindi, un aumento delle imposte sulle rendite da titoli.

Nella lotta all’evasione, “particolare impegno sarà orientato all’analisi della normativa vigente di contrasto all’utilizzazione dei paradisi fiscali al fine di individuare misure specifiche, sula base della normativa comunitaria e degli strumenti di diritto internazionale, atte a contrastare questi fenomeni”.

L’Agenzia delle entrate, inoltre, proseguirà nel progetto “per la predisposizione dei modelli di dichiarazione precompilati” e nello “sviluppo dell’assistenza on line”, anche per ridurre l’affluenza di contribuenti agli uffici.

Il documenti cita anche provvedimenti contro i fenomeni di “ludopatia, gioco compulsivo e gioco da parte dei minori”, e il “contrasto alla diffusione di fenomeni di esercizio illegale e non autorizzato del gioco”, anche “per consolidare il gettito fiscale”.

L’atto di indirizzo cita anche la “valorizzazione del merito“, al fine di “perseguire la modernizzazione della pubblica amministrazione“. Un obiettivo da raggiungere “attraverso il contributo all’applicazione dei sistemi di valutazione, per la promozione dei livelli di efficienza, efficacia e qualità dei servizi erogati”.

Riforma del fisco, Monti: “Spostamento da imposte dirette a imposte indirette” | Redazione Il Fatto Quotidiano | Il Fatto Quotidiano
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#10
Duemila evasori totali, per 6 miliardi di redditi occultati - Cronaca - ANSA.it
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)