Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Le Ville Medicee sono il 49° Patrimonio dell'Umanità italiano!
#1
Erano anni che si aspettava questo riconoscimento, e oggi è arrivato! Smile

Le ville medicee nel patrimonio dell'Unesco

Il comitato premia 14 nuovi siti italiani. Tutti in Toscana

FIRENZE – I Medici trionfano ancora, cinque secoli dopo. E stavolta la loro vittoria estetica arriva dalla Cambogia, dove i ventuno componenti del comitato di valutazione dell’Unesco hanno deciso di inserire nella lista del Patrimonio dell’umanità dodici ville e due giardini medicei della Toscana. Nell’elenco ci sono monumenti straordinari conosciuti a livello internazionali, altri altrettanto stupendi ma meno noti, altri ancora da salvare e valorizzare. Molti sono a Firenze e dintorni, ma non mancano residenze nascoste in diversi luoghi della Toscana e persino nella mondana Versilia. Adesso, come ha annunciato la Regione, sarà creato un network di gestione unificata per realizzare visite e approfondimenti, come se le ville e i giardini facessero parte di una città ideale, quella del Magnifico.

L'ELENCO
Nella lista blasonata sono stati inseriti:
-Il Giardino di Boboli (Firenze) e il Giardino di Pratolino (Vaglia, Firenze)
-Villa di Cafaggiolo (Barberino di Mugello)
-Villa Il Trebbio (San Piero a Sieve)
-Villa di Careggi (Firenze)
-Villa Medici di Fiesole (Fiesole)
-Villa di Castello (Firenze)
-Villa di Poggio a Caiano (Prato)
-Villa La Petraia (Firenze)
-Villa di Cerreto Guidi (Firenze)
-Palazzo di Seravezza (Lucca)
-Villa La Magia (Quarrata, Pistoia)
-Villa di Artimino (Carmignano, Prato)
-Villa di Poggio Imperiale (Firenze).

«L'iscrizione nella lista rappresenta un riconoscimento che fa onore all'intero sistema delle Ville Medicee e al modo in cui sono gestite – commenta Cristina Acidina, sovrintendente del Polo museale di Firenze -. Sono autentici gioielli del territorio toscano. Mi auguro che questo favorisca nuove politiche di valorizzazione, integrate con le competenze degli enti locali, per diffondere un'adeguata comunicazione e agevolare i collegamenti attraverso un efficace sistema di trasporti». Entusiasta l’assessore regionale alla Cultura, Cristina Scaletti, presente alla «proclamazione» in Cambogia e che annuncia nuove iniziative di valorizzazione. «È il miglior riconoscimento possibile dopo un lungo e impegnativo iter che ha visto lavorare attivamente Regione e Ministero, insieme alle amministrazioni locali e ai privati coinvolti», ha sottolineato l’amministratrice. Che poi ha annunciato la firma di un protocollo d’intesa con i rappresentanti di tutti gli enti locali interessati per istituire il comitato tecnico.

LA GESTIONE DELLE VILLE - «Sarà un organismo che coordinerà e monitorerà il piano di gestione delle ville e giardini patrimonio dell’umanità – spiega Scaletti - Siamo pronti a lanciare una nuova immagine della Toscana nel mondo, con percorsi turistici inediti e dedicati che mettano in luce l’anima autentica del Rinascimento che questi siti custodiscono». Non mancano le ombre. Servono finanziamenti, anche urgenti, per far risplendere questi gioielli architettonici che in alcuni casi rischiano il degrado. I Medici non ci sono più. Ora spetta allo stato, alle amministrazioni locali e soprattutto ai cittadini.

Le ville medicee nel patrimonio dell'Unesco - Corriere.it

Ville medicee - Wikipedia
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio
#2
Alla Svizzera gli stambecchi.
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)