Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
La ciclogenesi esplosiva del 23-25 gennaio 2009: il ciclone extratropicale Klaus
#1
Ecco qua, come promesso! se qualcuno vuole apportare/correggere qualcosa è il benvenuto!

Klaus è il nome attribuito dall'istituto meteorologico tedesco ad un violento ciclone extratropicale che a partire dalla notte tra il 23-24 gennaio 2009 fino alle prime ore di domenica 25 gennaio ha interessato in successione le coste nordoccidentali spagnole, per muoversi rapidamente verso la Francia, lasciando dietro di sé una scia di distruzione e numerose vittime.

La violenza dei venti è da attribuirsi alla profondità della depressione (minimo raggiunto di 961hpa), alla notevole velocità di traslazione che ne ha accentuato gli effetti nel lato meridionale del ciclone, dove alla velocità indotta dal minimo si somma quella di traslazione, e dal rapido approfondimento della depressione (ciclogenesi esplosiva, ovvero approfondimento >18 hpa in 24h, altro fattore che contribuisce all'esaltazione dei fenomeni) avvenuto proprio in prossimità delle coste spagnole.

È possibile vedere tutti questi fattori confrontando le mappe sinottiche delle 00UTC del 23/01/09 (klaus è quel minimo di 1001 hpa ben al largo dell'Oceano Atlantico)

[Immagine: masklaus003.jpg]

E quella delle 00UTC del 24/01:

[Immagine: masklaus004.jpg]

Si noti la velocissima traslazione del sistema ( 1500-2000 km in 24 ore) nonchè il notevolissimo approfondimento di 38 hpa in sole 24 ore. Da notare inoltre la posizione "perfetta" del minimo per far sentire gli effetti più devastanti sul nord della Spagna.

Il valore raggiunto dal minimo al suo culmine dovrebbe essere intorno ai 961 hPa, notevolissimo per queste latitudini. Un'animazione del ciclone allo stadio maturo:

[Immagine: loopespaa5jt9.gif]

Ed un'altra analisi sinottica del sistema al suo culmine:

[Immagine: cf94a6e3fb1796b75bcfa5c427dae6aeo.gif]


Qui sotto un'immagine dei prodromi di klaus, sono quei sistemi nuvolosi associati alla risalita d'aria calda di estrazione subtropicale che si osservano ad ovest della penisola iberica, in rapido movimento verso ovest-nordovest, unitamente alla massa d'aria fredda in discesa dal nord atlantico. Dallo scontro di queste due masse d'aria d'estrazione così diversa ha avuto origine il violentissimo fenomeno.

[Immagine: s6_fne5.jpg]

A 850 hpa purtroppo non ho trovato mappe dell'epoca, quindi devo affidarmi alle rianalisi di wetterzentrale che purtroppo hanno un basso livello di dettaglio. Si può intuire in ogni caso il contrasto tra le masse d'aria e si vede l'enorme spinta verso nord impressa alle masse d'aria più calde (specie nella 3ª mappa).

[Immagine: Rrea00220090123.gif]

[Immagine: Rrea00220090124.gif]

[Immagine: Rrea00220090125.gif]


Altre due immagini dei precursori di klaus, unite all'analisi di satrep:

[Immagine: dibujogj7.png]


vorticità a 300 hpa:

[Immagine: dibujolu2.jpg]


Questa una bellissima animazione del sat dell'intero evento:

http://oiswww.eumetsat.org/WEBOPS/iotm/i...5_loop.mpg

ed un'immagine nello spettro del vapore acqueo:

[Immagine: guaauuuu.jpg]


A poche ore dal fenomeno, ed anche se il rischio convettivo non era certo quello maggiore, questa era la mappa che proponeva estofex, notevolissima per essere gennaio con l'oceano freddo ed un ridotto apporto di energia solare:

[Immagine: 2009012406_200901231406_3_forecastupdate.xml.png]

Qualche tornado effettivamente mi sembra sia stato registrato, anche se al momento non ho trovato informazioni in prposito.

Un'animazione della previsione dei venti SOSTENUTI a 10m poche ore prima, diffusamente a fondo scala:

[Immagine: 90850342ub7.gif]

Le raffiche registrate si sono avvicinate ai 200 km/h in modo diffuso nei punti esposti della costa, mentre le onde, di altezza media intorno ai 13-14 m hanno fatto registrare un valore record di 26 metri 22km al largo di Santander.

216 km/h Puerto de Envalira Andorra
200 km/h Portbou España
198 km/h Cerezo de Arriba España
198 km/h Estaca de Bares España
193 km/h Formiguères Francia
193 km/h Machichaco España
184 km/h Perpiñán Francia
183 km/h Malpica España
183 km/h Ocón España
182 km/h Ancares España
182 km/h Xares España
178 km/h Santa María de Oya España
177 km/h Saint-Paul-de-Fenouillet Francia
172 km/h Biscarrosse Francia
172 km/h Cabo Ferret Francia


In galizia per varie ore 600.000 persone dei circa 2.500.000 abitanti sono rimasti senza energia elettrica.

Il mio personale ricordo è di un vento che ululava con forza inaudita, sbattendo la pioggia sulle finestre, cassonetti, tegole e rami che volavano per la strada e la luce che andava e veniva.

La mia compagna doveva volare la sera del 23 a Madrid per dare un esame di un master il giorno dopo, ovviamente sospesero il volo a causa delle raffiche di vento. Per quello decise di usare il treno, la accompagnai in stazione attraversando strade assolutamente deserte (erano le 21), in stazione il vento faceva vibrare la copertura in lamiera dei binari in modo spaventoso. Alla fine riuscì a prendere il treno, ma purtroppo rimase bloccata per ore a 20 km da santiago a causa dei numerosi alberi caduti sui binari.

Purtroppo sono da registrare anche 31 vittime, di cui 12 in Spagna e 12 in Francia.
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#2
Qui una carrellata di foto trovate in giro per i forum/giornali, domani vedrò di recuperare le mie anche se purtroppo devo ammettere che non sono sto granchè e non rendono molto l'idea... i mezzi erano quelli che erano ed i punti più spettacolari erano sconsigliatissimi da visitare Sad

[Immagine: _MG_9608.jpg]

[Immagine: _MG_9618.jpg]

[Immagine: _MG_9629.jpg]

[Immagine: _MG_9659.jpg]


[Immagine: varios_073-faro%5B1%5D.jpg]

[Immagine: Ola2611.San-Roman-O-Vicedo-24.01.09.jpg]

[Immagine: valdovino.jpg]

[Immagine: cudillero.jpg]

[Immagine: _MG_9898_owr8.jpg]



[Immagine: G27E9068.jpg]

[Immagine: _MG_1748.jpg]
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#3
Ed ecco alcune foto ed un video fatti da me sul litorale di A Coruña:

Per dare un'idea delle dimensioni, quella specie di cornucopia che si vede sulla destra è alta intorno ai 4-5 metri e l'altra sponda dista circa 100 metri.

[video=youtube;toPuzZjtJAA]http://www.youtube.com/watch?v=toPuzZjtJAA[/video]

Queste le foto, non rendono molto ma è tutto ciò che sono riuscito a fare. :furia:

[Immagine: p1240223.jpg]

Uploaded with ImageShack.us

[Immagine: p1240218.jpg]

[Immagine: p1240227.jpg]

[Immagine: p1240232g.jpg]
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#4
Bellissima ricostruzione veramente!

Purtroppo sono di fretta e ne ho letto solo un pezzo, ma sappi che il tuo intervento è papabile per diventare un articolo nella nostra futura homepage, sempre che tu sia d'accordo.

Per le carte a 850hpa dettagliate:

Funkwetterstation, Weather Station

La gif va :occhio:

[Immagine: loopespaa5jt9.gif]
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#5
mesociclone Ha scritto:Bellissima ricostruzione veramente!

Purtroppo sono di fretta e ne ho letto solo un pezzo, ma sappi che il tuo intervento è papabile per diventare un articolo nella nostra futura homepage, sempre che tu sia d'accordo.

Per le carte a 850hpa dettagliate:

Funkwetterstation, Weather Station

La gif va :occhio:

[Immagine: loopespaa5jt9.gif]


Grazie!!

ovvio che se volete pubblicarlo a me va più che bene, anzi ne sono onorato! Confusedtretta:

Così come se volete integrarlo con qualche altro spunto, visto che le "bombe meteorologiche" sono fenomeni difficili e complessi da analizzare e ci sarebbero molte altre questioni da trattare volendo, come per esempio la correlazione tra ciclogenesi esplosiva e anomalia calda in quota, ma penso che vadano al di là delle mie capacità, se qualcuno è in grado di aiutarmi sarebbe fantastico. Wink

Grazie dei link, più tardi vedo di integrare, ora invece sistemo la gif, mi ero imbranato io con la pagina di hosting!
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#6
splendido articolo spritz!
confermo ciò che ha detto meso, è assolutamente da tenere in considerazione per la futura home!
Scalare è un’avventura dello spirito
Maurizio Zanolla (Manolo)
Cita messaggio
#7
spritz82 Ha scritto:Grazie!!

ovvio che se volete pubblicarlo a me va più che bene, anzi ne sono onorato! Confusedtretta:

Così come se volete integrarlo con qualche altro spunto, visto che le "bombe meteorologiche" sono fenomeni difficili e complessi da analizzare e ci sarebbero molte altre questioni da trattare volendo, come per esempio la correlazione tra ciclogenesi esplosiva e anomalia calda in quota, ma penso che vadano al di là delle mie capacità, se qualcuno è in grado di aiutarmi sarebbe fantastico. Wink

Grazie dei link, più tardi vedo di integrare, ora invece sistemo la gif, mi ero imbranato io con la pagina di hosting!

Lo faccio io per te :lolA:

[Immagine: Rtavn00120090123.png]

[Immagine: Rtavn00220090123.png]

[Immagine: Rtavn00120090124.png]

[Immagine: Rtavn00120090125.png]

[Immagine: Rtavn00220090125.png]
[Immagine: Rtavn00220090124.png]
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#8
ricordo...neve in Emilia Big Grin
Cita messaggio
#9
Complimenti per l'analisiSmile
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
Cita messaggio
#10
Jackone Ha scritto:ricordo...neve in Emilia Big Grin

Il solito provincialotto :facepalm: :ridi:
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)