• 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
L'influenza dell'ENSO sulle precipitazioni autunnali nell'Europa Sud-Occidentale
#1
Visto che ormai il periodo è quello giusto, vorrei illustrare due studi sull'influenza dell'ENSO nell'andamento delle precipitazioni sull'Europa Sud-Occidentale nella stagione autunnale.

Gli studi in questione sono

Mariotti, A., N. Zeng, and K-M. Lau, 2002: Euro-Mediterranean rainfall and ENSO—A seasonally varying relationship. Geophys. Res. Lett., 29, 1621.

Shaman, Jeffrey, Eli Tziperman, 2011: An Atmospheric Teleconnection Linking ENSO and Southwestern European Precipitation. J. Climate, 24, 124–139.

e tornano molto utili per analizzare l'andamento delle precipitazioni nel nostro Paese.

Il primo studio (Mariotti et al.), datato 2002, analizza la correlazione tra ENSO e distribuzione delle precipitazioni in sede europea. Lo studio dimostra come l'influenza dell'ENSO sulle zone europee arrivi a variare molto a seconda delle stagioni.
[Immagine: H3bwv.jpg]

Dove l'influenza dell'ENSO (i valori considerati sono quelli della zona NINO 3.4) sulle precipitazioni è più alta, maggiore è la correlazione (positiva e in verde), mentre più bassa è l'influenza, minore è la correlazione (negativa e in marrone).
Le aree racchiuse dai contorni sono quelle aree in cui i coefficienti di correlazione sono significativi al 95%.

Come si può notare dall'immagine, quindi, l'ENSO influenza fortemente la Francia Nord-Occidentale e parte della Russia Occidentale in Estate e anche in Inverno, mentre nella stagione estiva la Spagna Occidentale è poco influenzata dall'ENSO per quanto riguarda le precipitazioni, in quella invernale è invece il turno delle Tunisia.
In Primavera molte zone del Nord-Est Europa sono influenzate dall'ENSO, mentre la Spagna Sud-Orientale e la costa del Marocco sono poco influenzate.

In Autunno, stagione particolarmente rilevante per la parte Sud-Occidentale del Mediterraneo in quanto quella con il maggior apporto di precipitazioni, l'ENSO influenza fortemente la Francia Occidentale, la Spagna, il Nord Africa e l'Italia del Nord, specie quella Occidentale. In generale si può dire che la correlazione, per quanto riguarda l'Italia, è particolarmente forte per le coste del Tirreno e la Pianura Padana.

Il secondo studio (Shaman et al.), invece, si concentra sulle modalità con cui avviene l'influenza dell'ENSO rispetto alla distribuzione delle precipitazioni.
In presenza de El Niño nei mesi compresi nel periodo Settembre-Dicembre vi è una maggiore convezione nel Pacifico Orientale, nella zona compresa tra 150°–90°W e 0°–10°N, che produce una divergenza anomala nella parte superiore delle Troposfera, che avvia la propagazione verso Nord e verso Est di un treno di onde di Rossby. Questo treno d'onde si propaga dal Nord-America al Nord dell'Oceano Atlantico e induce un dipolo di vorticità anomala a largo delle coste del Nord Africa e dell'Europa. Questo schema configurativo proprio dell'Alta Troposfera si propone di pari passo anche nella Bassa Troposfera. L'anomalia di vorticità accresce l'avvezione di umidità dall'Atlantico verso la Penisola Iberica. L'aumento di umidità dall'Atlantico alla terra ferma produce anche un aumento di precipitazioni, in particolare in presenza di catene montuose.
L'aumento delle precipitazioni, tuttavia, non è uniforme in tutta l'Europa Sud-Occidentale. Esso è marcato nella parte montuosa della Penisola Iberica Occidentale, mentre altrove (Francia Meridionale, Italia, Penisola Iberica Orientale) è presente, ma meno significativo. In realtà, vi è un'altra zona in cui l'aumento è più marcato rispetto alle altre, anche se inferiore a quello della Penisola Iberica Occidentale, ed è il Mar Ligure. L'anomalia sul Mar Ligure influenza a sua volta la fascia costiera del Tirreno e la Pianura Padana, come si può notare dall'immagine (figure a sx anomalie precipitative, figure a dx anomalie di vorticità a 200hpa):
[Immagine: N738h.jpg]

L'esempio sopra illustrato è ottimo per rendersi conto di come le circolazioni su larga scala, in questo caso sul Pacifico prima e sul Nord Atlantico poi, possano influenzare quelle locali, in questo caso un aumento di precipitazioni sulle regioni che si affacciano sul Tirreno e le regioni della Pianura Padana. Inoltre, va evidenziato come l'influenza che intercorre tra El Niño e l'aumento di precipitazioni sia molto stretta.
Infatti, il treno di onde di Rossby impiega un paio giorni a trasferirsi sul Nord Atlantico e dopo appena sette giorni il dipolo di vorticità a ovest della Penisola Iberica è già forte e sviluppato:

[Immagine: CGfei.jpg]
  Cita messaggio
#2
Ho fatto un test, prendendo in considerazione gli anni compresi nella media 81-10 con indice MEI sempre superiore a +0.5 nei mesi compresi nel periodo Settembre-Dicembre.

Gli anni considerati sono:

1982 (MEI 2.30)
1986 (MEI 1.02)
1987 (MEI 1.40)
1991 (MEI 1.18)
1992 (MEI 0.63)
1993 (MEI 0.83)
1994 (MEI 1.30)
1997 (MEI 2.41)
2002 (MEI 1.04)
2006 (MEI 1.06)
2010 (MEI 1.04)

Questo il risultato per gli Anni '90-'00:

[Immagine: 0CsBb.png]

Questo il risultato per gli Anni '80-'90-'00:

[Immagine: NKIDo.png]

La cosa sembrerebbe tornare abbastanza (d'altra parte cambia solo il set di dati), specie per Pianura Padana, Iberia Occidentale e Francia Occidentale.

[Immagine: N738h.jpg]

Sulla Pianura Padana l'anomalia degli anni considerati, rispetto alla media 1981-2010, è mediamente di 0,1-0,3 mm/giorno (12-36 mm nei 4 mesi), mentre è di 0,2-0,3 mm/giorno sulla Spagna Occidentale (24-36 mm nei 4 mesi) e di 0,2-0,4 mm/giorno sulla Francia Occidentale (24-48 mm sui 4 mesi).
Negli Anni '90-'00 l'anomalia positiva cresce su Spagna Occidentale e Nord Italia, mentre diminuisce sulla Francia Occidentale rispetto agli Anni '80-'90-'00.
  Cita messaggio
#3
Nello stesso studio di Shaman et al. è anche contenuto un breve passaggio che mette in contrapposizione le influenze di El Niño e La Niña. Negli anni caratterizzati da El Niño, come abbiamo visto, le precipitazioni tendono ad essere superiori alla norma nell'Europa Sud-Occidentale.
Negli anni caratterizzati da La Niña, invece, le precipitazioni sono tendenzialmente inferiori alla media. Per esempionel 1988 e nel 2007, caratterizzati appunto da La Niña, le precipitazioni nel periodo Settembre-Dicembre furono molto poche sull'Europa Sud-Occidentale:

[Immagine: JXA7k.png]

[Immagine: KkyVb.png]

Diversamente 1982, 1987, 1997 e 2002, caratterizzati da El Niño, presentano precipitazioni decisamente sopra la norma per il periodo Settembre-Dicembre sull'Europa Sud-Occidentale:

[Immagine: 5jhUC.png]

[Immagine: MrH5Y.png]

[Immagine: eofyg.png]

[Immagine: smsk9.png]

Ci sono anche delle eccezioni, come il 1949 e il 1999 che presentarono precipitazioni sopra la media con La Niña e 1972 e 1971 che presentarono precipitazioni sottomedia con El Niño.
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
  Cita messaggio
#4
Wise, Autunno a parte, hai notato questo?

[Immagine: 69KJq.jpg]
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
  Cita messaggio
#5
Mi sembrano due studi statistici, sopratutto il primo, ho sbaglio? Puoi darmi i link ?
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
  Cita messaggio
#6
Il primo sì:

http://www.meto.umd.edu/~zeng/papers/Mar...edRain.pdf

Il secondo no:

http://www.seas.harvard.edu/climate/eli/...n-2011.pdf
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
  Cita messaggio
#7
Ti ringrazio :wink:
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
  Cita messaggio
#8
sardo doc Ha scritto:Ti ringrazio :wink:

:occhio:
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)