• 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Inverno 2013/2014, che cosa ne pensate ?
#1
So che è un pò presto per parlare di chiere tendenza stagionali, soprattutto in una stagione come l'inverno che spesso riserva colpi di scena non indifferenti.

Stando ad ora solo una piccola parte del mosaico degli indici è chiaro.
- Prima di tutto una QBO positiva e che tale rimarrà per l'inverno, inibendo dunque gli scambi meridianoi a favore di un Vortice Polare in ottima forma.
- Il massimo solare in corso, che pur essendo molto debole, rimane un massimo e non un minimo.
- Un ENSO neutro o al più debolmente positivo, i cui effetti non dovrebbero essere rilevanti, almeno sul vecchio continente.

Detto questo il quadro è tutt'altro che chiaro, questi pochi indici da soli poco dicono sul futuro, fondamentali per una tendenza più chiara saranno l'AO e la NAO; ma visti i valori positivi della QBO e del massimo solare ci sarebbe da aspettarsi un Vortice Polare più forte del solito e dunque che i due indici (AO e NAO), a livello medio stagionale, tendano verso valori positivi, ma questa altro non è che un'ipotesi dedotta dagli altri indici.

Se devo mettere un parere personale mi aspetterei un inverno che vedrà favorite le regioni adriatiche ed il Sud del paese e meno le regioni tirreniche ed il Nord, soprattutto il NordOvest.

Questo è il mio modestissimo parere, e voi che ne pensate ?
  Cita messaggio
#2
Penso che se va cosi mi suicido
  Cita messaggio
#3
mode orticello on
Figaaaaaaata, magari Big Grin
mode orticello off
Inverno 2014/2015 stupiscimi Big Grin
[Immagine: sticker-forum]
  Cita messaggio
#4
maximlat Ha scritto:Penso che se va cosi mi suicido

A chi lo dici, per la nostra zona sarebbe la fine; per il prossimo inverno ciò che temo maggiormente è una NAO positiva la quale abbinata agli altri indici sarebbe molto sfavorevole per la nostra zona Sad

Chiaro che è solo una tendenza, una mia idea, che va presa davvero con le pinze. Tutto può succedere ancora Wink
  Cita messaggio
#5
Sono un po' arrugginito. Tuttavia ricordo che QBO+/massimo solare non sempre genera un VP in ottima forma, specialmente nella parte finale dell'inverno. Potrebbe generare un MMW che disturberebbe il VP. La situazione attuale comunque non sono così convinto vada trattata come QBO+/massimo solare, piuttosto qualcosa di più sfumato. È vero che siamo nel massimo solare, ma questo massimo é ben più debole di quelli passati. Il grafico del solar flux (se alto siamo in massimo solare, se basso minimo solare, http://www.unimeteo.net/langolo-della-sc...post303661) ci dice che questo massimo genera un solar flux che negli altri cicli recenti era medio, cioé una transizione tra minimo e massimo, nè carne, nè pesce. Quindi io non considerei come un massimo solare, ma come una via di mezzo. Ciò non fa altro che complicare le cose. Bisogna poi considerare l'ENSO (NINA, NINO), attualmente anche lì sembra essere in un limbo, nè NINA nè NINO. Siamo a valori leggermente negativi infatti, ma troppo elevati per essere considerati NINA (http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/an...ts-web.pdf). Per la previsione invernale anche l'ENSO é importante. Poi bisognerebbe guardare la condizione delle SSTA in atlantico, che io non ho guardato. Vi sono dei legami tra le temperature in precise zone a maggio e fine estate e la NAO invernale. Senza dimenticare lo stato dei ghiacci artici che pur essendo migliore degli ultimi anni é comunque sempre a livelli bassi e l'innevamento siberiano a ottobre. Questo genera solitamente un VP disturbato perchè favorisce forti nevicate in Siberia che generano l'hp russo-siberiano che disturba il VP.

In mezzo a tutto questo marasma di fattori direi che l'unico veramente sicuro ora come ora é la QBO positiva.
  Cita messaggio
#6
mattiab Ha scritto:Sono un po' arrugginito. Tuttavia ricordo che QBO+/massimo solare non sempre genera un VP in ottima forma, specialmente nella parte finale dell'inverno. Potrebbe generare un MMW che disturberebbe il VP. La situazione attuale comunque non sono così convinto vada trattata come QBO+/massimo solare, piuttosto qualcosa di più sfumato. È vero che siamo nel massimo solare, ma questo massimo é ben più debole di quelli passati. Il grafico del solar flux (se alto siamo in massimo solare, se basso minimo solare, http://www.unimeteo.net/langolo-della-sc...post303661) ci dice che questo massimo genera un solar flux che negli altri cicli recenti era medio, cioé una transizione tra minimo e massimo, nè carne, nè pesce. Quindi io non considerei come un massimo solare, ma come una via di mezzo. Ciò non fa altro che complicare le cose. Bisogna poi considerare l'ENSO (NINA, NINO), attualmente anche lì sembra essere in un limbo, nè NINA nè NINO. Siamo a valori leggermente negativi infatti, ma troppo elevati per essere considerati NINA (http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/an...ts-web.pdf). Per la previsione invernale anche l'ENSO é importante. Poi bisognerebbe guardare la condizione delle SSTA in atlantico, che io non ho guardato. Vi sono dei legami tra le temperature in precise zone a maggio e fine estate e la NAO invernale. Senza dimenticare lo stato dei ghiacci artici che pur essendo migliore degli ultimi anni é comunque sempre a livelli bassi e l'innevamento siberiano a ottobre. Questo genera solitamente un VP disturbato perchè favorisce forti nevicate in Siberia che generano l'hp russo-siberiano che disturba il VP.

In mezzo a tutto questo marasma di fattori direi che l'unico veramente sicuro ora come ora é la QBO positiva.

Riguardo al Sole effettivamente è una situazione particolare, insomma, si potrebbe dire neutro, così come l'ENSO. Rimane solo la QBO+.
Che situazione strana, non trovate ? Nella storia recente c'è mai stato un inverno con simili premesse ad inizio autunno ?
  Cita messaggio
#7
Io ho la brutta impressione di un' autunno scoppiettante e inizio inverno ( dicembre ) super... E mite anticlone sopramedia gennaio
e febbraio Sad
  Cita messaggio
#8
Secondo me sarà un inverno bruttissimo
avremo falla portoghese abbastanza
In questo nuovo trend climatico certi indici come NAO e AO non hanno un granchè d'importanza,piuttosto con una QBO+ non risolviamo n granchè.
MIA MODESTA opinione è che sarà tra gli inverno più caldi per il mediterraneo con qualche infiltrazione atlantica
  Cita messaggio
#9
Melbo Ha scritto:Secondo me sarà un inverno bruttissimo
avremo falla portoghese abbastanza
In questo nuovo trend climatico certi indici come NAO e AO non hanno un granchè d'importanza,piuttosto con una QBO+ non risolviamo n granchè.
MIA MODESTA opinione è che sarà tra gli inverno più caldi per il mediterraneo con qualche infiltrazione atlantica

Io mi aspetto anche qualche irruzione da Est pro adriatiche e Sud, e qualche fase atlantica mite. Inoltre, per la mia zona, la NAO rimane un parametro importantissimo, in quanto gli inverni che hanno avuto una media della NAO negativa (su base trimestrale) sono stati del 46% più nevosi della media (analisi fatta sui dati di casale Monferrato per gli inverni dall'80/81 al 12/13).
  Cita messaggio
#10
Se devo essere sincero, io mi aspetto un inverno come quelli passati...
Inverno 2014/2015 stupiscimi Big Grin
[Immagine: sticker-forum]
  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)