Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Importanza dew point e wet bulb
#1
MI scuso prima di tutto, sia per la pochezza della domanda che nasce dalla mia mancanza di alcuna base scientifica, sia perchè magari l'argomento è già stato affrontato.

Ai fini puramente predittivi di una nevicata, o meglio per poter stabilire se, non conoscendo esattamente la colonna d'aria sovrastante e si disponga dei soli dati a terra, una precipitazione avverrà sotto forma di neve o pioggia, assume più importanza il valore del dew point o del wet bulb o essi sono correlati e se si in che modo?

Ringrazio chi avrà la pazienza di spiegarlo con parole comprensibili ad un ignorante come me (in senso buono, perchè ignora...) :o
Termometro Dallas Ds18b20 in schermo solare Davis modificato 10 piatti.
Termoigrometro DHT22 in schermo solare Davis modificato 11 piatti

Appassionato di informatica e Software Libero
Cita messaggio
#2
Nobody?? Big Grin
Termometro Dallas Ds18b20 in schermo solare Davis modificato 10 piatti.
Termoigrometro DHT22 in schermo solare Davis modificato 11 piatti

Appassionato di informatica e Software Libero
Cita messaggio
#3
Forse ho fatto una domanda troppo difficile o talmente sciocca da non meritare risposta :o
Termometro Dallas Ds18b20 in schermo solare Davis modificato 10 piatti.
Termoigrometro DHT22 in schermo solare Davis modificato 11 piatti

Appassionato di informatica e Software Libero
Cita messaggio
#4
Cerco di risponderti molto velocemente. Sono importanti sia il dew point che il wet bulb. Generalmente il Dew Point deve essere sotto zero e la temperatura di bulbo umido dev'essere circa minore di 2°C, anche se può non essere sufficiente in alcuni casi in cui l'orografia del territorio è molto particolare. Se vuoi puoi leggere questa scheda sulla previsione della neve che secondo me può chiarirti la questione: http://www.meteovarese.net/Approfondimen...0v.1.2.pdf
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
Cita messaggio
#5
sardo doc Ha scritto:Cerco di risponderti molto velocemente. Sono importanti sia il dew point che il wet bulb. Generalmente il Dew Point deve essere sotto zero e la temperatura di bulbo umido dev'essere circa minore di 2°C, anche se può non essere sufficiente in alcuni casi in cui l'orografia del territorio è molto particolare. Se vuoi puoi leggere questa scheda sulla previsione della neve che secondo me può chiarirti la questione: http://www.meteovarese.net/Approfondimen...0v.1.2.pdf

Grazie, sei stato gentilissimo, approfondirò la cosa grazie al tuo link e alla gentile spiegazione Smile
Termometro Dallas Ds18b20 in schermo solare Davis modificato 10 piatti.
Termoigrometro DHT22 in schermo solare Davis modificato 11 piatti

Appassionato di informatica e Software Libero
Cita messaggio
#6
Il DP ti serve per capire a che temperatura va portata l'aria per raggiungere la saturazione. Sipende dall'umidità.
Minore è l'umidità, maggiore dovrà essere il raffreddamento per raggiungere la saturazione (RH = 100%).
Per esempio con T°=+3° e RH=30% (post phonata, ad esempio) abbiamo un DP di ben -12.9° e WB di -1.6°.

Il fiocco (o la goccia) quando cade evapora e più l'aria circostante è secca, maggiore è l'evaporazione.
Durante l'evaporazione l'aria si raffredda e un'intensa evaporazione permette al fiocco di "auro-raffreddarsi".
Quindi nonostante la temperatura di +3° il wet bulb è negativo e il fiocco può conservarsi.

Sembra facile allora avere neve anche con T° molto positive...Invece no.
Perchè man mano che le precipitazioni evaporano, l'RH dell'aria circostante aumenta. E se nelle stesse condizioni di T° l'umidità aumenta da 30 a 60% (neanche tanto) il wet bulb va a +0.4°, quindi positivo, qundi il fiocco, che prima sopravviveva in virtù dell'elevata evaporazione, ora che non può più "sfruttarla" comincia a risentire della temperatura reale (+3°).

Fortunatamente con le precipitazione scende anche il freddo, quindi se cala la T° e sale l'umidità, ma il WB rimane negativo la neve arriverà ancora al suolo.
Ma se le prp saranno deboli la T° non scenderà abbastanza, mentre salità l'umidità e il Wb andrà soprazero, facendo fondere il fiocco.

E' tutto un gioco di bilanciamenti di T° e umidità e quantità di prp.

Il wet bulb è fondamentale nell'innevamento artificiale.

Divertiti con questo Smile
http://www.dossier.net/utilities/wet_bul...index.html
"Sai perché essere intelligenti è brutto? Perché sai sempre quello che sta per accadere: non c'è nessuna suspance!"

(Cit. Terry in "Bandits")
Cita messaggio
#7
FrancescoMilano Ha scritto:Il DP ti serve per capire a che temperatura va portata l'aria per raggiungere la saturazione. Sipende dall'umidità.
Minore è l'umidità, maggiore dovrà essere il raffreddamento per raggiungere la saturazione (RH = 100%).
Per esempio con T°=+3° e RH=30% (post phonata, ad esempio) abbiamo un DP di ben -12.9° e WB di -1.6°.

Il fiocco (o la goccia) quando cade evapora e più l'aria circostante è secca, maggiore è l'evaporazione.
Durante l'evaporazione l'aria si raffredda e un'intensa evaporazione permette al fiocco di "auro-raffreddarsi".
Quindi nonostante la temperatura di +3° il wet bulb è negativo e il fiocco può conservarsi.

Sembra facile allora avere neve anche con T° molto positive...Invece no.
Perchè man mano che le precipitazioni evaporano, l'RH dell'aria circostante aumenta. E se nelle stesse condizioni di T° l'umidità aumenta da 30 a 60% (neanche tanto) il wet bulb va a +0.4°, quindi positivo, qundi il fiocco, che prima sopravviveva in virtù dell'elevata evaporazione, ora che non può più "sfruttarla" comincia a risentire della temperatura reale (+3°).

Fortunatamente con le precipitazione scende anche il freddo, quindi se cala la T° e sale l'umidità, ma il WB rimane negativo la neve arriverà ancora al suolo.
Ma se le prp saranno deboli la T° non scenderà abbastanza, mentre salità l'umidità e il Wb andrà soprazero, facendo fondere il fiocco.

E' tutto un gioco di bilanciamenti di T° e umidità e quantità di prp.

Il wet bulb è fondamentale nell'innevamento artificiale.

Divertiti con questo Smile
Calcolo wet-bulb e dewpoint

Grazie mille anche a te Smile
conoscevo il link del calcolatore, anche se ne uso abitualmente un altro molto simile, ma mi piaceva approfondire il concetto tecnico che ho compreso perfettamente.

Grazie ancora!
Termometro Dallas Ds18b20 in schermo solare Davis modificato 10 piatti.
Termoigrometro DHT22 in schermo solare Davis modificato 11 piatti

Appassionato di informatica e Software Libero
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)