Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Il thread del FREDDOFILO
#1
Freddofili di tutto il mondo (o almeno... di tutto il Forum): ci state?
Ci ritagliamo un 3D tutto per noi? Per farci l'appello, quindi conoscerci, scambiarci idee, ricordi, impressioni, gusti e... di tanto in tanto buttare un occhio alle carte e infine, sulla base delle nostre conoscenze e capacità intuitive, tenerci aggiornati sulle previsioni "freddofile" disponibili, cioè sui possibili sbocchi freddi che la situazione europea ci lascia intravedere a breve, medio o lungo termine (quando ciò accade, ovviamente...).
Bon, io inizio dichiarando ufficialmente FREDDOFILO e NIVOLFILO al 101%!
A presto!!!
P.S. interventi scherzosi, polemici, costruttivi, insomma di ogni tipo, da parte di caldofili NON sono graditi!
Sono GRADITISSIMI!!! :wink:
Franco, siamo giusti: tu non saresti polemico, solo che presumi molto di te, e questo ti rende polemico!
-
Non è giustificato rubare da poveri in un Paese ricco, ma è addirittura CRIMINALE rubare da ricchi in un Paese povero.
Cita messaggio
#2
Peg is coming Big Grin
Inverno, 2014/2015

31 Dicembre 2014 = temperatura minima di -5.5°C
5 Gennaio 2015 = pioggia mista a neve per 15 min
28 Gennaio 2015 = pioviggine tutto il giorno, a tratti mista, temperatura non oltre i 3°C
Estate 2015
21 luglio 2015 = massima di +40°C

Apo Ha scritto:Da Chris sta nevicando e non ci dice niente.. La aspettava così tanto Big Grin
Se invece sta riuscendo a piovere a casa sua e tutto intorno nevica è la buona volta che si trasferisce
:facepalm::facepalm:
Cita messaggio
#3
Facciamo il punto: quest’ultimo anno per noi freddofili (oddio, “noi”... per il momento vedo solo Kratos e il sottoscritto...) è stato micidiale, terrificante, io ho 51 anni ma non ricordo una sequenza di mesi così allucinante come quella andata da ottobre 2013 ad aprile 2014: 6 mesi con sopramedia costanti di una botta di gradi ogni mese! Soprattutto i 3 mesi invernali sono stati un record di caldo dopo l’altro. Si dice: ma almeno in montagna è nevicato molto, come nel 1951... Bè, nel 1951 in montagna nevicò altrettanto, e giù in pianura fece molto caldo, ma non così come in questo ultimo orrido inverno, e soprattutto non per un periodo così lungo (ad aprile, per esempio, a Venezia credo che sia nevicato)!
Poi il “contentino”: maggio in media, giugno poco sopra, luglio e agosto sottomedia (un pochino appena comunque, non certo quegli scarti da paura -di segno opposto- dell’inverno). Settembre stinfio, un po’ sopramedia, ma poca roba.
Però, e qua siamo al punto, la parte finale di settembre ha inaugurato una classica situazione di blocco con una forte alta pressione sull’Est europeo e un’iperattività del ciclone d’Islanda che sforna depressioni profonde e allo stesso tempo molto statiche che vanno a posizionarsi subito a occidente delle coste europee e là girano, vorticano, vorticano e girano: il peggio del peggio per la nostra freddofilia! Non tanto per il flusso caldo e umido che inevitabilmente ci investe con queste sinottiche (cieli lattiginosi, ammassi di foschia e nebbia che attraversano lentamente un’atmosfera sporca e malsana, maccaje notturne e mattutine che mantengono i valori minimi anche 10 °C al di sopra della norma..., insomma: ‘na schjfezza!), quanto per la persistenza: se l’Islandese continua a prolificare depressioni in serie una dopo l’altra, neanche fosse una majala perennemente gravida, maledetto lui, è naturale che a Ovest di noi non potrà mai ergersi l’alta delle Azzorre e che la configurazione meridionale o, se va bene, sudoccidentale, non si sblocca, non c’è verso, non se ne parla neppure!
Ma si potrà dire: va bè, sto Islandese prima o poi perderà energia, si stancherà... Mah! L’anno scorso ha iniziato a girare a ottobre (anzi, a fine settembre) e ha continuato imperterrito, senza un attimo di tregua, fino a inizio maggio! Risultato? Se le depressioni sfondavano un po’ più a Est, eccoci sotto piogge e alluvioni, se restavano confinate più verso la Francia e l’oceano eccoci sotto grandi alte pressioni africane calde e fosche. E questo andazzo è andato avanti per mesi!!! Io, dopo l’autunno - inverno scorsi non mi stupisco più di niente.
In fin dei conti, se ci pensiamo bene, anche l’estate “fresca” e instabile è stata figlia più o meno della medesima configurazione: l’iperattività depressionaria dell’oceano è quella che ci ha mantenuto sotto le nubi e sotto il “fresco” a maggio, parte di giugno, luglio e agosto; insomma: due facce (caldo invernale e fresco estivo) della stessa medaglia (iperattività ciclonica nel vicino Atlantico). Infatti non dimentichiamo che in inverno l’Atlantico è più caldo di noi, in estate è più freddo, per ovvi motivi fisici.
E ora? Ora per fortuna c’è una novità, la QBO, a mio parere tra le teleconnessioni più importanti per l’evoluzione stagionale europea, è passata negativa (QBO- e diventerà tra un po’ di mesi addirittura QBO--), il che significa, in poche parole, che l’attività del VP (quindi del suo famigerato lobo, l’Islandese), dovrebbe essere più disturbata, dovrebbero maturare condizioni per alcuni momenti di circolazione antizonale (non più il classico Ovest – Est ma, ogni tanto, un bell’Est – Ovest, passando per un Nord - Sud), insomma quanto meno la noia e la monotonia dovrebbero essere sconfitte, o come minimo “minate”.
Io me lo auguro tanto!
Vi invito a seguire l’emozionante (e, speriamo, soddisfacente) avventura del semestre freddo 2014-15 anche dal mio bollettino personale redatto su incarico dell’Amministrazione per la quale lavoro (Caorle – VE, quindi mi occupo soprattutto di Nordest), a questo link, seconda paginetta dall’alto (Meteopertini, dal nome del nostro Ufficio): http://www.comune.caorle.ve.it/index.php...3&page=571
Comunque, a presto riaggiornarci soprattutto da questo thread, e che... la neve sia con noi!
Franco, siamo giusti: tu non saresti polemico, solo che presumi molto di te, e questo ti rende polemico!
-
Non è giustificato rubare da poveri in un Paese ricco, ma è addirittura CRIMINALE rubare da ricchi in un Paese povero.
Cita messaggio
#4
Che hai scritto un poema grande zio viva la peg pat
Cita messaggio
#5
Rughi70 Ha scritto:Che hai scritto un poema grande zio viva la peg pat
Eh eh... quando si tratta di freddo, io mi scateno...! :wink:
Franco, siamo giusti: tu non saresti polemico, solo che presumi molto di te, e questo ti rende polemico!
-
Non è giustificato rubare da poveri in un Paese ricco, ma è addirittura CRIMINALE rubare da ricchi in un Paese povero.
Cita messaggio
#6
aderisco! ho un gruppo su fb, gli adoratori dell'inverno!!!
Cita messaggio
#7
Bravissimo Paolo!
E allora, dal mio lavoro desidero, anche a nome dello Staff che lavora con me, fare un regalo a tutti gli amanti del freddo e della neve linkando un opuscolo che abbiamo elaborato un paio di anni fa, in occasione di una Mostra fotografica appunto sulla neve, una Mostra davvero bellissima (fatta in collaborazione con un sito con cui all'epoca si collaborava).
Ecco il link: http://www.comune.caorle.ve.it/public/se...o_neve.doc
Ciascuno può aprire, scaricarsi e leggersi l'opuscolo, riferito com'è ovvio alla zona del Veneto orientale dove lavoro io, ma con parecchi spunti che possono interessare anche chi abita da altre parti. E... se volete, aspetto commenti!
Franco, siamo giusti: tu non saresti polemico, solo che presumi molto di te, e questo ti rende polemico!
-
Non è giustificato rubare da poveri in un Paese ricco, ma è addirittura CRIMINALE rubare da ricchi in un Paese povero.
Cita messaggio
#8
partiamo dal presupposto che sono strambo :lolA:
adoro, aiutatemi a dire adoro, le temperature medie, diciamo dai 10 ai 30 gradi sono il mio clima perfetto. odio quando fa freddo freddo o caldo caldo (specie se umidi entrambi). però mi piace molto quando andiamo su temperature estreme Big Grin (over 40, sotto i -5/-10 °C)
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio
#9
eccomi
Cita messaggio
#10
Matte92 Ha scritto:partiamo dal presupposto che sono strambo :lolA:
adoro, aiutatemi a dire adoro, le temperature medie, diciamo dai 10 ai 30 gradi sono il mio clima perfetto. odio quando fa freddo freddo o caldo caldo (specie se umidi entrambi). però mi piace molto quando andiamo su temperature estreme Big Grin (over 40, sotto i -5/-10 °C)
Sì, confermo: sei strambo! Big Grin :wink:
Comunque anch'io ho preferenze: a me basta che non si vada troppo oltre i 25 - 27 °C, e che non si superino livelli accettabili di umidità (specie col caldo, odio l'afa!).
Adoro l'aria tersa e limpida, quindi anche il foehn, che pure non è certo un vento freddo, mi piace!
Ma quando vedo bianco (brina, galaverna, gelicidio, e NEVE...) vado in sollucchero!
Franco, siamo giusti: tu non saresti polemico, solo che presumi molto di te, e questo ti rende polemico!
-
Non è giustificato rubare da poveri in un Paese ricco, ma è addirittura CRIMINALE rubare da ricchi in un Paese povero.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)