Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Il "Lavoro"
#1
Che ne pensate?
[video=youtube;cxUuU1jwMgM]https://www.youtube.com/watch?v=cxUuU1jwMgM#t=17[/video]
Stazione meteo Tortoreto Lido (TE)


[Immagine: OutsideTempHistory.gif]
[Immagine: meteogram.png]
Cita messaggio
#2
Il video è impressionante, e al di là del contenuto ironico (che poi tanto ironico non è) nasconde un fondo di verità e fa riflettere su quale possa essere il futuro delle persone quando sarà sempre più difficile trovarsi un lavoro. Quando saremmo costretti a inventarlo per sopravvivere. Mi auguro che non sia questo il futuro che attenderanno le prossime lontane generazioni.

Detto questo, se dovessi collegare questo video al lavoro "vero", tutti concorderebbero sul fatto che, in genere il lavoro nobilita l'uomo, ma ci vuole una gran pazienzaaaaa
[Immagine: 102935.jpg]

Non sono tornato in F.1 né per soldi né per divertimento, ma per amore dello sport e per il piacere di lottare con altri piloti. Da questo punto di vista nessuno sport è come la F.1. Iceman
Cita messaggio
#3
tutti dovrebbero avere un lavoro DIGNITOSO ....invece la realtà è ben diversa
Cita messaggio
#4
siamo fottuti, non c'è speranza per questo paese di merda
la mia pagina sul ciclismo, venite numerosi!

https://www.facebook.com/UnaVitaInSellaT...mo?fref=ts
Cita messaggio
#5
davvero molto bello il video... riflette in modo molto brillante il lato negativo della società moderna, basata sui servizi (tendenzialmente disponibili 24h/24): stiam pian piano diventando ognuno "schiavo" dell'altro... oppressori ed oppressi allo stesso tempo

:notte:
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)