Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Giochi Preziosiiiiiii....
#1
3 stagioni fa il signor Preziosi compra l'Fc lugano.

la sua prima stagione da patron....
il lugano che milita nella b svizzera finisce il campionato al secondo posto. Non riesce a recuperare un ritardo dalla prima in classifica mantenendo tuttavia un rendimento costante.
La prima della b svizzera va diretta in A, la seconda va agli spareggi con la penultima di A per salire o rimanere in B. Il Lugano fa gli spareggi e non sale, senza storia e senza appello il verdetto sul campo

la seconda stagione:
la squadra a pochi turni dal termine a 5 pt di vantaggio sulla seconda ma si ritrova nell'ultima partita con soli 2 pt di vantaggio. Niente male arriva l'ultima e si gioca in casa, folla delle grandi occasioni e partita trasmessa in tv. Clamoroso psicodramma il Lugano perde e diventa secondo, significa spareggio per 1 pt dopo tracollo finale. Spareggio é e sconfitta arriva puntuale. Il Lugano di giochi preziosi rimane in b.

quest'anno:
il lugano parte relativamente male finendo la prima parte di campionato al terzo posto su 16 concorrenti. Alla ripresa di campionato il lugano inanella la bellezza di 12 successi consecutivi e prende il largo complice una certa crisi di quella che solo alcune partite prima era al comando del campionato. La corrazzata bianconera é chiamata a bissare in casa il successo numero 13 contro una squadra di media classifica. Primo tempo per il Lugano 1-0 di vantaggio ma nella ripresa subisce 2 reti e perde. Malgrado questa sconfitta il Lugano si trova nella seguente situazione a 6 partite dal termine. Commenti dei giocatori, "non abbiamo paura, solo incidente di percorso, nessun fantasma della scorsa stagione."
+6 sulla seconda, +11 sulla terza, +11 sulla quarta. Terza e quarta già tagliate fuori si direbbe...
Il Lugano affronta così una squadra di bassa classifica in casa. Conduce al 70esimo per 2-0 ma al 73 esimo goal di un tale Kuzmanovic omonimo di un altro kuzmanovic più noto, 82esimo 2-2 di kuzmanovic e 91esimo Kuzmanovic sconfigge il Lugano. Tripletta in 18 minuti, certe cose succedono solo a Giochi preziosi.
Nuova partita per la corazzata Luganese capace di 12 successi filati contro una squadra di bassa classifica, questa volta fuori casa. Sconfitta senza appello 2-0. Terza sconfitta filata, cambio di allenatore.
Questa sera l'impensabile, in casa gioca con la terza in classifica Servette. Risultato 0-6!!!
Situazione a 3 partite dal termine
Lugano primo, +1 sulla seconda che nel frattempo ha viaggiato come una squadra di media classifica e solo +2 sulla terza e quarta. Scialacquato un vantaggio di +14, ora diventato di soli 2 pt in 4 partite e panico più totale con pubblico furibondo per il secondo anno di prese in giro.


:devil:Wink
In tutta Europa non credo ci sia una squadra zimbello come quella del Signor Giochi Preziosi, che tra l'altro si fa rappresentare da prestanomi, forse perchè si vergogna anche lui. Ma tutti sanno che é lui che muove il burattino.
Cita messaggio
#2
Svizzeri...
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#3
I "complimenti" al presidente Renzetti dalla tifoseria...
http://video.ak.fbcdn.net/cfs-ak-snc6/23...afd067f3bf
Cita messaggio
#4
mattiab Ha scritto:I "complimenti" al presidente Renzetti dalla tifoseria...
http://video.ak.fbcdn.net/cfs-ak-snc6/23...afd067f3bf

ci sono andati pure leggeri....
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
Cita messaggio
#5
La serata horribilis del calcio ticinese si é conclusa con la sconfitta del Bellinzona nell'importantissima partita dove la compagine capitolina si giocava la permanenza in serie A contro l'ultima in classifica. Questa volta a determinare la sconfitta dei ticinese sono stati i pesanti errori arbitrali a favore del San Gallo.

Ticinonews - Scandalo al Comunale
Il Bellinzona é stato sconfitto 3-1 ma la partita é stata condizionata da pesanti errori arbitrali...
Il momento era estremamente delicato. Stasera al Comunale il Bellinzona si giocava la salvezza contro il San Gallo. Ma è andata male. Anzi: malissimo. E non sono mancate le polemiche.

Prima del calcio d'avvio è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime ticinesi del tragico attentato di Marrakesh. Uno striscione dei tifosi dell'ACB recitava: "Ciao Corrado, cuore granata. Ciao Chichi, ciao André". Spettatori presenti: 4'300.

La cronaca: reti e polemiche

Dopo una buona occasione per Lustrinelli al 12' arriva la prima rete del San Gallo: Owona al 15' in mischia su dormita generale della difesa granata. Al 23' asta del Bellinzona con Mattila. E dopo circa venti minuti senza nessuna emozione al 46'esimo in pieno recupero rete del pareggio di Lustrinelli.

Al 59' nuova occasione per Lustrinelli: il Bellinzona cerca con insistenza la rete della vittoria. Al 67' palo di testa di Konan. Al 73' clamoroso rigore negato ai granata per un fallo su Feltscher: la panchina granata insorge e Carlo Tebi viene espulso per proteste. Il rigore, viene da sbilanciarsi, c'era tutto. Anche se sarà la moviola a dirlo con certezza.

Al 77' la beffa: rigore per il San Gallo. La tribula urla: "Ladri, ladri...". Un tifoso granata invade il campo e viene allontanato dalla sicurezza. Tira Scarione e segna: 2-1 per gli ospiti. Per i granata è la fine.


E così all'85' Regazzoni chiude definitivamente i conti segnando il 3-1 per il San Gallo: una rete che è un regalo di Zotti. Che papera!

La festa del San Gallo

Il Bellinzona ha perso ed è ultimo. Ma la gara è stata decisa dai due rigori: due episodi perlomeno molto dubbi. All'uscita dei giocatori la tribuna principale applaude comunque i granata.

Intanto i tifosi del San Gallo invadono il campo per festeggiare i loro giocatori che nel frattempo sono andati sotto la curva occupata dai tifosi ospiti.


In serata giunge la notizia che sono state tagliate le gomme delle auto degli arbitri.
Ticinonline - Ticino - Tagliate le gomme agli arbitri
Cita messaggio
#6
YouTube - 11-05-2011, AC Bellinzona vs. FC St. Gallen: Nasty Refereeing
in questo video a circa 50 secondi si vede il clamoroso rigore negato alla squadra ticinese sull'1-1. Poco dopo il generoso rigore dato 2 minuti dopo quel fatto che ha deciso l'importantissima sfida salvezza.

Intanto l'arbitro Laperriere malgrado tutto il taglio delle gomme, il danneggiamento della vettura e la distruzione dei vestiti dichiara il suo amore per il Ticino. Parla di errori in buona fede, strano li faccia sempre a sfavore delle squadre ticinesi.

Ticinonline - Ticino - Gli hanno rovinato l'auto, ma lui: "Ticinesi vi adoro"
BELLINZONA – “Lo ammetto. Ho avuto paura. Ho dei figli e sono un essere umano. C’era un clima surreale nel tunnel degli spogliatoi. Tutti ce l’avevano con me”. A parlare è Jérôme Laperrière, l'arbitro che ha diretto la partita di mercoledì sera tra Bellinzona e San Gallo. La sfida era quella della vita o della morte. Sull’1 a 1 l’arbitro romando nega un rigore nettissimo a favore del Bellinzona e fa imbestialire tifosi e giocatori granata. Un rigore così limpido che riguardando l'azione in televisione Laperrière non ha potuto fare altro che ammettere l'errore: “È stata una decisione sbagliata. Durante l'azione ho pensato che il portiere sangallese Lopar avesse toccato il pallone”. Poi la replica a chi ha vissuto questo episodio come un’offesa a tutto il Ticino. In primis l’allenatore granata Carlo Tebi. “Io – dice l’arbitro – il Ticino lo adoro. È una delle regioni più belle della Svizzera. Non offenderei mai i ticinesi”.

Terrore - L’errore di mercoledì sera ha provocato rabbia e indignazione allo stadio Comunale. Lo spogliatoio degli arbitri, nonostante la presenza di custodi che assicurano il divieto d'entrata, è stato completamento devastato e i vestiti del direttore di gara e dei suoi assistenti sono stati strappati. Per ragioni di sicurezza Laperrière e i suoi assistenti sono stati accompagnati in un’altra stanza dove gli agenti di polizia hanno assicurato la loro incolumità: “Siamo rimasti rinchiusi lì dentro sotto la protezione della polizia – ammette –. Sono stati istanti terribili. Ero terrorizzato. Chi non lo sarebbe in una situazione del genere?”

Sorpresa - Quando finalmente le acque si sono calmate il trio arbitrale è stato fatto uscire da una porta secondaria dello stadio. E poi la sorpresa. La sua auto parcheggiata nei pressi dello stadio aveva una gomma bucata e la carrozzeria graffiata. “Il TCS è dovuto intervenire per la riparazione” ha aggiunto il direttore di gara che è stato costretto a indossare una maglietta e dei pantaloncini d'emergenza. L’arbitro romando continua a ripeterlo: “Mi scuso davvero. Sono sincero. Io in Ticino vengo in vacanza, ho diversi amici dalle vostre parti”.
Cita messaggio
#7
Per che squadra tifi?

Cmq ci vuole coraggio a seguire il campionato svizzero...
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#8
In Italia c'è chi ha il coraggio di guardare la Lega Pro, pagando
Cita messaggio
#9
Jackone Ha scritto:In Italia c'è chi ha il coraggio di guardare la Lega Pro, pagando

Sì beh è vero che al peggio non c'è mai limite...
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#10
preferisco il campionato svizzero mille volte di quello italiano. Non sono campanilista, tifo ogni squadra ticinese.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)