• 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Genitore 1 a genitore 2 mi sentite...????
#1
Kyenge: “Eliminare il concetto obsoleto di padre e madre”
04-09-2013

http://voxnews.info/2013/09/04/kyenge-el...e-e-madre/

Il ministro Kyenge si è detta favorevole alla proposta di usare la parola “genitore 1” e “genitore 2″ al posto del – parole sue – “concetto obsoleto” di “padre” e “madre”.

Da Venezia, la congolese ha confermato l’impegno nella battaglia legislativa che mira a definire “italiani” tutti i bambini che nascono in Italia, anche per caso. E ha dichiarato di approvare la proposta Pd della delegata ai diritti civili del Comune di Venezia, Camilla Seibezzi, di utilizzare la terminologia “genitore 1” e “genitore 2″ al posto dei – secondo lei – obsoleti “padre” e “madre”. In una dimostrazione di come l’obiettivo sia la disintegrazione sociale in ogni ambito, e che la indifferenziazione etnica che spinge alcuni fanatici a definire italiano chi nasce in Italia e quella sessuale che nega la differenza maschio-femmina, siano in realtà aspetti della stessa ideologia irrazionale.

“Mi sono sempre battuta per le pari opportunità – ha detto – se questa è una proposta che le rafforza, mi trova d’accordo.” Ovviamente il bambino non ha voce in capitolo.

E perché fermarsi a ‘genitore 1 e 2′, nel suo caso di famiglia(38 fratelli !!!!) poligamica i numeri e le combinazioni possono essere anche superiori a due. Due è un numero così ‘obsoleto’


ecc.ecc.ecc.
[Immagine: 1523773_10151975495315765_744383259_o.jpg]
  Cita messaggio
#2
Totalmente contrario. Il fatto che non si debba discriminare il nostro ministro dell'integrazione per la sua nazionalità non significa lasciargli dire e tanto meno attuare queste stron.ate
Il mio sito (attualmente in stand by :notte: ) Trovate tante risorse per monitorare sole e ghiacci polari:

http://andreapederzoli.wix.com/sun-and-ice
  Cita messaggio
#3
quanto sarebbe meglio se stesse zitta questa,troppe chiacchere inutili......
  Cita messaggio
#4
è completamente impazzita, fermatela
la mia pagina sul ciclismo, venite numerosi!

https://www.facebook.com/UnaVitaInSellaT...mo?fref=ts
  Cita messaggio
#5
rjk Ha scritto:Kyenge: “Eliminare il concetto obsoleto di padre e madre”
04-09-2013



Il ministro Kyenge si è detta favorevole alla proposta di usare la parola “genitore 1” e “genitore 2″ al posto del – parole sue – “concetto obsoleto” di “padre” e “madre”.

Da Venezia, la congolese ha confermato l’impegno nella battaglia legislativa che mira a definire “italiani” tutti i bambini che nascono in Italia, anche per caso. E ha dichiarato di approvare la proposta Pd della delegata ai diritti civili del Comune di Venezia, Camilla Seibezzi, di utilizzare la terminologia “genitore 1” e “genitore 2″ al posto dei – secondo lei – obsoleti “padre” e “madre”. In una dimostrazione di come l’obiettivo sia la disintegrazione sociale in ogni ambito, e che la indifferenziazione etnica che spinge alcuni fanatici a definire italiano chi nasce in Italia e quella sessuale che nega la differenza maschio-femmina, siano in realtà aspetti della stessa ideologia irrazionale.

“Mi sono sempre battuta per le pari opportunità – ha detto – se questa è una proposta che le rafforza, mi trova d’accordo.” Ovviamente il bambino non ha voce in capitolo.

E perché fermarsi a ‘genitore 1 e 2′, nel suo caso di famiglia(38 fratelli !!!!) poligamica i numeri e le combinazioni possono essere anche superiori a due. Due è un numero così ‘obsoleto’


ecc.ecc.ecc.

sicure che non sia una bufala? Quando leggo "la congolese" poco dopo, capisco che la fonte é di parte, quindi mi aspetto bufale e strumentalizzazioni come succede in tutti i giornali di partito. Sarebbe bello poter verificare se la Kyenge ha veramente detto ciò. Inoltre quando metti gli articoli, non copiarli solo ma metti sempre la fonte (link).
  Cita messaggio
#6
Questa sta rompendo troppo, ma vada a farsi fottere, cose dell'altro mondo negare la parola papà e mamma
  Cita messaggio
#7
e per rendere migliori le aspettative dei cittadini extracomunitari :


http://giustiniani.blogautore.espresso.r...-pubblici/

Gli extracomunitari potranno fare concorsi pubblici
Dal 4 settembre 2013 le parole “integrazione” e “diritti degli stranieri” avranno un senso più compiuto. I lavoratori extracomunitari potranno infatti partecipare ai concorsi pubblici. Lo prevede la legge europea 2013, pubblicata il 20 agosto sulla Gazzetta ufficiale, con cui l’Italia si adegua alle direttive dell’Unione e a svariate sentenze emesse, in forza di queste, dalla nostra magistratura.
La legge pone però due condizioni. La prima: non tutti gli stranieri potranno partecipare ai concorsi. Il permesso di soggiorno non basta: sarà necessaria la cosiddetta “carta di soggiorno”, il documento rilasciato ai lungo soggiornanti. Secondo: non tutti i concorsi e tutte le funzioni saranno aperte agli stranieri. Non quelle che implicano “esercizio diretto e indiretto di pubblici poteri” e che “attengono alla tutela dell’interesse nazionale”. Non vedremo insomma ufficiali dell’esercito, poliziotti, carabinieri, magistrati provenienti dall’India o dal Marocco, ma impiegati comunali, insegnanti, medici e infermieri di quei paesi potranno essere regolarmente assunti dalla pubblica amministrazione.
Le nuove disposizioni valgono anche per chi gode dello status di rifugiato, o per chi ha la protezione sussidiaria, mentre i cittadini provenienti dall’Unione europea (ad esempio romeni, bulgari, polacchi) già potevano partecipare a pubblici concorsi. Molte associazioni si sono battute e continueranno a battersi perché basti il semplice permesso di soggiorno per entrare nella pubblica amministrazione, visto che l’altro è piuttosto difficile da ottenere. Ma per il momento prendiamo atto del notevole passo avanti che l’Italia ha compiuto.
[Immagine: 1523773_10151975495315765_744383259_o.jpg]
  Cita messaggio
#8
Ero col cell, appena inviato il messaggio ho cominciato a leggere quello di sopra, giuro non ho visto chi l'ha scritto, ho pensato questo è mattiab.. Chi era? Lui :buah:
  Cita messaggio
#9
rjk Ha scritto:e per rendere migliori le aspettative dei cittadini extracomunitari :


Gli extracomunitari potranno fare concorsi pubblici
Dal 4 settembre 2013 le parole “integrazione” e “diritti degli stranieri” avranno un senso più compiuto. I lavoratori extracomunitari potranno infatti partecipare ai concorsi pubblici. Lo prevede la legge europea 2013, pubblicata il 20 agosto sulla Gazzetta ufficiale, con cui l’Italia si adegua alle direttive dell’Unione e a svariate sentenze emesse, in forza di queste, dalla nostra magistratura.
La legge pone però due condizioni. La prima: non tutti gli stranieri potranno partecipare ai concorsi. Il permesso di soggiorno non basta: sarà necessaria la cosiddetta “carta di soggiorno”, il documento rilasciato ai lungo soggiornanti. Secondo: non tutti i concorsi e tutte le funzioni saranno aperte agli stranieri. Non quelle che implicano “esercizio diretto e indiretto di pubblici poteri” e che “attengono alla tutela dell’interesse nazionale”. Non vedremo insomma ufficiali dell’esercito, poliziotti, carabinieri, magistrati provenienti dall’India o dal Marocco, ma impiegati comunali, insegnanti, medici e infermieri di quei paesi potranno essere regolarmente assunti dalla pubblica amministrazione.
Le nuove disposizioni valgono anche per chi gode dello status di rifugiato, o per chi ha la protezione sussidiaria, mentre i cittadini provenienti dall’Unione europea (ad esempio romeni, bulgari, polacchi) già potevano partecipare a pubblici concorsi. Molte associazioni si sono battute e continueranno a battersi perché basti il semplice permesso di soggiorno per entrare nella pubblica amministrazione, visto che l’altro è piuttosto difficile da ottenere. Ma per il momento prendiamo atto del notevole passo avanti che l’Italia ha compiuto.
mettere il link, e 2
  Cita messaggio
#10
guardate, ho fatto ricerca su google. Nessun giornale serio ha messo la notizia di rjk.
La fonte primaria parrebbe questa, sembra più schierata di radiopadania. Mi aspetto di tutto, anche bufale.
VoxNews | Pan è morto
su rjk lo so che non ci credi al 100% neanche tu a certe notizie, stai combattendo la tua battaglia ma nn devi avere paura a mettere il link ai tuoi articoli
  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)