Sondaggio: Favorevoli o contrari all'abolizione delle province?
Favorevole
100.00%
9 100.00%
Contrario
0%
0 0%
Totale 9 voto(i) 100%
* Hai votato. [Mostra risultato]

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Favorevoli o contrari all'abolizione delle province?
#1
Il Pdl insiste..


BENEVENTO - Todo cambia. Perchè, come ha detto il segretario del Pdl, Angelino Alfano, al cospetto di oltre 100 parlamentari, nel vertice di mercoledì sera, “la manovra bis non è il Vangelo”. Così parte la giostra delle correzioni al decretone varato dal governo alla vigilia di ferragosto. Gli emendamenti potranno essere presentati entro le 20 di lunedì 29 agosto. Subito dopo la manovra passerà prima al vaglio del Senato, e poi della Camera per la conversione in legge.
Intanto, sabato e domenica sarà proprio Silvio Berlusconi, forse con un blitz mediatico, a presentare agli italiani il pacchetto di modifiche. I punti più discussi continuano a essere contributo di solidarietà, possibilità di aumentare di uno o due punti percentuali l'Iva, la previsione di un tetto massimo per gli stipendi dei super manager di Stato. Ma nel mirino c'è anche il taglio delle province e l'accorpamento di micro-comuni. Nel Pdl, resta in piedi l'ipotesi, lanciata da Fabrizio Cicchitto, di procedere a una abolizione di tutte le province, anziché solo di quelle al di sotto dei 300 mila abitanti. Se dovesse passare l'emendamento pdl, la Provincia di Benevento sarà soppressa senza pietà, al pari delle altre province italiane. Una soluzione – quella della scure su tutti gli enti intermedi tra Regioni e Comuni - che tanto piace anche a Nunzia De Girolamo, alla guida del Pdl sannita, tra i parlamentari presenti alla riunione-sfogatoio con Alfano: “Purtroppo – ha ribadito anche ieri - per via di una situazione
multifattoriale, le Province finiscono troppo spesso per non dare servizi ai
cittadini, e per trasformarsi in luoghi in cui proliferano clientele. Proprio per questo in una ottica di taglio agli sprechi, si rende necessario
abolirle tutte”. Una soluzione indigesta a una Lega, per la prima volta, in seria crisi di identità e quindi di consenso. Sul punto, ieri è stato il ministro Roberto Calderoli a tagliare corto, producendosi in un giudizio senza appello: “Che si risparmino 10 mld di euro abolendo tutte le province è una castroneria”. Parole che hanno riacceso il fuoco. “A Calderoli – ha replicato a caldo De Girolamo - mi permetto di ricordare che, anziché sperticarsi nella difesa di un ente costoso e inefficace, le Province, bisogna delegare
ai comuni che oggi sono veramente in affanno. Come, peraltro nell'intento Leghista”. La “lealista” deputata del Pdl va dove il partito ha scelto ormai di andare; i diktat ora sono due: porre fine al clima, che c'è tra sindaci e presidenti di province, da sommersi e salvati e dare un taglio netto. Con questi distinguo: sulle partecipate, che dice severa la De Girolamo, “finiscono con l'essere degli inutili e obsoleti poltronifici per i trombati della politica”, e sulle strutture amministrative, perché “è, comunque, opportuno mantenere l'esistenza e l'uso di uffici
periferici inserendo confini amministrativi solo per rendere servizi ai cittadini”. Ma la Lega resta sul chi vive e si vedrà fino a che punto è disposta a cedere. Il pacchetto di contro-proposte il Carroccio lo farà arrivare, lunedì, sulla scrivania, già affollata, del presidente del Consiglio. Ma i messaggi incrociati ai leghisti sono già partiti. A cominciare da quello della De Girolamo che tuona: “Servono coraggio e responsabilità. Il resto è propaganda”.
Intanto, restano confermati i due appuntamenti pro-Sannio della prossima settimana: il Tvaolo istituzionale del 29 agosto alla Rocca dei Rettori, e la duplice assemblea, comunale e provinciale, del 2 settembre a Villa dei Papi.

Il Pdl insiste:
Cita messaggio
#2
io sono favorevole se veramente si risparmiano molti soldi e molti scansafatiche che lavorano li' vanno a casa,mi dispiace per chi veramente lavora seriamente e onestamente,poi bisognera' anche vedere come e cosa si sostituira' alle province,io un'anno fa' andai in regione(e' solo per fare un esempio)un corridoio lungo 70-80 metri con uffici a destra e a sinistra ogni 4 metri,alle 10 di mattina erano quasi tutti vuoti e poi quello che ho visitato io era una piccola parte
Cita messaggio
#3
marinaio 2 Ha scritto:io sono favorevole se veramente si risparmiano molti soldi e molti scansafatiche che lavorano li' vanno a casa,mi dispiace per chi veramente lavora seriamente e onestamente,poi bisognera' anche vedere come e cosa si sostituira' alle province,io un'anno fa' andai in regione(e' solo per fare un esempio)un corridoio lungo 70-80 metri con uffici a destra e a sinistra ogni 4 metri,alle 10 di mattina erano quasi tutti vuoti e poi quello che ho visitato io era una piccola parte

non si risparmiera' niente almeno nell'immediato perche' quei lavoratori verranno redistribuiti sotto qualche altro ente o veramente pensi che licenzieranno e i sindacati se ne staranno buoni buoni ??

comunque io piuttosto abolirei le regioni Smile
[SIGPIC][/SIGPIC]
Cita messaggio
#4
BOBVIC Ha scritto:non si risparmiera' niente almeno nell'immediato perche' quei lavoratori verranno redistribuiti sotto qualche altro ente o veramente pensi che licenzieranno e i sindacati se ne staranno buoni buoni ??

comunque io piuttosto abolirei le regioni Smile
se non licenziano nessuno perche' allora tutto questo caos?perche' non potranno mangiare come prima?,concordo anche io sulle regioni..visto quanto non lavorano:ridi:
Cita messaggio
#5
il risparmio si otterrebbe teoricamete nel lungo termine
di sicuro si risparmierebbe di piu' dimezzando i parlamentari con relativi portaborse e segretari
se poi cominciassero anche a pagare un pasto a prezzi reali a diminuire le auto blu ecc ecc sarebbe ancor meglio
[SIGPIC][/SIGPIC]
Cita messaggio
#6
Assolutamente favorevole all'abolizione delle provincie e non solo delle provincie...
Accumulo parziale anno 2011: 330.5 mm
Gennaio-> 43 mm
Febbraio-> 52 mm
Marzo-> 93 mm
Aprile-> 50 mm
Maggio-> 38 mm
Giugno-> 5 mm
Luglio-> 10 mm
Agosto-> 0.5 mm
Settembre-> 39 mm

Sarmatico Ha scritto:Troppo bello leggervi mentre Matteo e Gennaio continuano a scannarsi a vicenda ,come non si può amare un forum del genere.
Cita messaggio
#7
favorevole ad abolire soprattutto quelle poco popolate ma non tutte a mio parere il risparmio vero come ha scritto Bobvic si avrebbe solo con un taglio netto dei costi assurdi della politica.
Cita messaggio
#8
Favorevolissima all'abolizione delle provincie.in teoria una ottimo modo per aumentare il risparmio..in pratica però ho i miei dubbi sul fatto che i risultati si producano realmente..
Cita messaggio
#9
BOBVIC Ha scritto:non si risparmiera' niente almeno nell'immediato perche' quei lavoratori verranno redistribuiti sotto qualche altro ente o veramente pensi che licenzieranno e i sindacati se ne staranno buoni buoni ??

comunque io piuttosto abolirei le regioni Smile
Grazie a chi ha lottato per questo in Italia non è ancora possibile sbattere la gente per strada a piacimento.
(Rileggiti anche l'Art. 1 della Costituzione).
"Il governissimo come è stato fatto in Germania qui non è attuabile." (Enrico Letta, 8 aprile 2013). :buah:

La mia stazioncina meteo online (versione "quasi" definitiva)... Smile
http://rieticentrometeo.altervista.org

Terminillo.ORG Smile
----------
[SIGPIC][/SIGPIC]
Cita messaggio
#10
Favorevolissimo all'abolizione delle province, in particolare la mia, ma preferirei che sparissero TUTTE, e dico proprio TUTTE, incluse quelle che ingrassano a spese nostre grazie a statuti speciali ormai anacronistici.
"Il governissimo come è stato fatto in Germania qui non è attuabile." (Enrico Letta, 8 aprile 2013). :buah:

La mia stazioncina meteo online (versione "quasi" definitiva)... Smile
http://rieticentrometeo.altervista.org

Terminillo.ORG Smile
----------
[SIGPIC][/SIGPIC]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)