Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Esempio di analisi mappe lightning wizard per temporali
#1
Uno sguardo didattico.
Iniziamo con questa mappa.
[Immagine: uCJ73MQ.png]

Mostra:
-LCL (colore), cioé la base delle nubi
-LFL, cioé la quota alla quale la condensazione é spontanea. Sotto questa quota la termica prodotta dal sole sale e scende, a partire da tale quota verso l'alto sale e basta. Se la termica raggiunge LFL abbiamo senza intoppi la formazione del temporale.

Le frecce indicano con il loro spessore la differenza tra LCL e LFL. Più i vettori sono spessi e più la differenza é grande, quindi più energia sarà necessaria per originare i temporali. È una sorta di CIN, un'arma a doppio taglio. Infatti se le frecce sono spesse sarà più difficile avere temporali, se saranno piccole sarà più facile averli ed é anche più probabile che i tanti che avremo saranno più deboli poichè l'energia sarà utilizzata per alimentare tante celle. Nella nostra mappa notiamo frecce piccole e corte sulla Lombardia sintomo di fenomeni frequenti, più grosse al Nordest sintomo di fenomeni isolati. Si tratta infatti probabilmente del momento in cui il fronte perturbato passerà secondo il modello sulla Lombardia. Il tutto associato ad un LCL piuttosto basso (base cumuli bassa) su tutto il Nord più settentrionale.

Questa mappa:
[Immagine: hpi9tvb.png]

Mostra:
-CAPE (toni di grigio) nei primi 2 km
-Spout Index (linee colorate): serve per darci la possibilità di piccoli tornado

Il CAPE nei primi 2 km é utile per dirci quanta energia é presente può essere utilizzata nei bassi strati. Elevate quantità di energia, indicano un'ascensione estremamente rapida. Associata a vorticità (convergenza ciclonica) nei bassi strati e venti piuttosto scarsi nei primi km si hanno le condizioni ideali per un elevato Spout Index. Nel nostro caso si evidenzano le possibilità maggiori di deboli tornado su novarese e VCO e ancor meglio su cuneese.

Questa mappa:
[Immagine: POUxue6.png]

Mostra:
-shear nei primi 6 km (linee nere)
-shear nel primo km (colori)
-tornado parameter (linee colorate)

Più lo shear é elevato nei primi 6 km (a partire dai 40 nodi) e più vi sono le condizioni per temporali a supercella con tutte le conseguenze del caso in termine di grandinate e colpi di vento. Più lo shear é elevato nel primo km e più vi é il rischio di tornado se associato ad attività convettiva. Nel nostro caso i valori maggiori di shear favorevoli a supercelle nei primi 6 km si trovano al nordest, mentre la lombardia si trova in un'area tra 20 e 30 nodi di shear che predispone a sistemi multicellulari come MCS, cluster di multicelle e squall line.

Questa mappa:
[Immagine: 7JgHLJM.png]

Mostra:
-lapse rate tra 700 e 500hPa (colori)

In sintesi si tratta della differenza termica tra 700 e 500hPa. Maggiore é e più alto il rischio di temporali. È elevata su tutto il Nord ed anche nel resto d'Italia, tuttavia nn basta certo questo parametro per stabilire se vi saranno temporali. Difficilmente li vedremo per esempio in Sardegna meridionale dove il lapse rate é elevatissimo.

Questa mappa:
[Immagine: ZIk7sVA.png]

Mostra:
-1-8km deep layer shear (linee rosse)
-CAPE (colori)
-CIN (frecce)

1-8km deep layer shear mostra la differenza di velocità del vento tra il primo e l'ottavo km di quota. Una differenza elevata presuppone una tendenza a temporali supercellulari. Ma attenzione! Ci deve essere anche un buon CAPE affinchè si sviluppino e un CIN sufficientemente basso. Nel nostro caso i valori massimi di CAPE, minimi di CIN e deep layer shear si hanno in Piemonte e Lombardia occidentale, mentre al Nordest pur avendo una punta di 60 nodi di differenza di shear abbiamo CAPE inferiore. Probabile dunque che l'area più predisposta a supercelle sia un compromesso tra i vari fattori. In tale mappa ipotizzerei la Lombardia orientale e centrale.

Questa mappa:
[Immagine: sEL8PrC.png]

Mostra:
-temperatura potenziale (colore)
-direzione dei venti

La temperatura potenziale é ottima per definire masse d'aria diverse, quando masse d'aria diverse si scontrano tra loro vi sono tipicamente fenomeni convettivi. Dalla mappa notiamo che effettivamente sul Nord Italia avremo lo scontro tra 2 masse d'aria diverse. Una preesistente e più calda ancora presente al Nordest (colori arancio-rosso-giallo) e una più fredda in arrivo da sudovest (azzurro).

Questa mappa:
[Immagine: r5ZbjXp.png]

Mostra:
-equilibrium level temperature

L'equilibrium level rappresenta l'altezza massima in cui le nubi cumuliformi si possono sviluppare se superano il LFC. Più la temperatura é bassa e meglio é per i temporali. Rappresenta la fine del CAPE.

Questa mappa:
[Immagine: htSsiIb.png]

Mostra:
-vorticità (colori)

Favorevole alla genesi di temporali é la vorticità positiva. Nel nostro caso é positiva, specialmente su ticino e Lombardia.


Facendo un sunto di tutti questi indici nel caso analizzato alle ore 12Z mi attenderei fenomeni frequenti ma non supercellulari sulla Lombardia occidentale e Piemonte. Fenomeni più scarsi verso il Nordest ma anche supercellulari. Si tratta verosimilmente del momento in cui sulla Lombardia occidentale e Piemonte sta avvenendo un passaggio di un fronte temporalesco, mentre al Nordest ancora si é in presenza di fenomeni prefrontali. La zona con maggior rischio fenomeni estremi alle 12Z la vedo quindi sulla Lombardia centro.orientale.

La fonte in parte é l'utente cumulo di meteoforum che conosce bene tali mappe.
Cita messaggio
#2
http://www.lightningwizard.com/maps/Conv...erMaps.pdf
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio
#3
interessante, stavo pensando se si può ricavarne un articolo per la home, cosa ne pensi te? [MENTION=11]mattiab[/MENTION]
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio
#4
si potrebbe ma per ora il lavoro é incompleto
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)