Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Emanuela Corda (M5S): Va ricordato il kamikaze che uccise 19 italiani a Nassiriya"
#1
Nassiriya , il M5S «commemora» il kamikaze: «Va ricordato , era una vittima anche lui...» - Corriere.it

Diamogli pure una medaglia all'onore...
Cita messaggio
#2
certamente questa volta i tifosi del comico e dei suoi simpatici ragazzacci non potranno far finta di nulla!.......si son scandalizzati per ragnatele,scie chimiche,sondaggi governativi,ruby rubacuori,scandali Vendoliani(ahh no quello mi sbaglio,..la notizia non ha suscitato scalpore ) , Paolini ecc ecc , sono certo che si indigneranno per una loro parlamentare che nel giorno della commemorazione della strage di Nassirja non dimentica il nobile sacrificio del terrorista arabo ...........autore del massacro!!:facepalm::facepalm::facepalm:



w il nuovo che avanza!!! clap clap clap
[Immagine: 1523773_10151975495315765_744383259_o.jpg]
Cita messaggio
#3
Inizialmente,leggendo i classici "titoloni" dei giornali, mi sono impaurito anche io di questo confronto. Però vi invito a leggerlo attentamente se non lo avete fatto. Intende dire altre cose
Cita messaggio
#4
«Tutti noi ricordiamo commossi i 19 italiani deceduti in quell’attacco kamikaze, e oggi siamo vicini ai loro familiari . A volte ricordiamo anche i 9 iracheni che lavoravano nella base italiana, ma non troppo spesso. Nessuno ricorda però il giovane marocchino che si suicidò per portare a compimento quella strage: quando si parla di lui, se ne parla solo come di un assassino, e non anche come di una vittima, perché anch’egli fu vittima oltre che carnefice». Sono parole della deputata del Movimento 5 Stelle Emanuela Corda, nel corso della seduta alla Camera per commemorare la strage di Nassiriya nel decimo anniversario della strage .


bhe effettivamente a rileggerlo anche questa volta è chiaro il .........Gomblotto !!!!!!!!!!!!!!!..:facepalm::facepalm::facepalm:
[Immagine: 1523773_10151975495315765_744383259_o.jpg]
Cita messaggio
#5
rjk Ha scritto:«Tutti noi ricordiamo commossi i 19 italiani deceduti in quell’attacco kamikaze, e oggi siamo vicini ai loro familiari . A volte ricordiamo anche i 9 iracheni che lavoravano nella base italiana, ma non troppo spesso. Nessuno ricorda però il giovane marocchino che si suicidò per portare a compimento quella strage: quando si parla di lui, se ne parla solo come di un assassino, e non anche come di una vittima, perché anch’egli fu vittima oltre che carnefice». Sono parole della deputata del Movimento 5 Stelle Emanuela Corda, nel corso della seduta alla Camera per commemorare la strage di Nassiriya nel decimo anniversario della strage .


bhe effettivamente a rileggerlo anche questa volta è chiaro il .........Gomblotto !!!!!!!!!!!!!!!..:facepalm::facepalm::facepalm:
Si ma dopo continua :lolA:

"Un’ideologia criminale lo aveva convinto che quella strage fosse un gesto eroico, e lo aveva mandato a morire”. E aggiunge: “Non è escluso che quel giovane, come tanti kamikaze islamici, fosse spinto dalla fame e dalla speranza che quel suo sacrificio sarebbe servito per far vivere meglio i suoi familiari, che spesso vengono risarciti per il sacrificio del loro caro”. La Corda sottolinea anche: “Se i nostri militari furono vittime, non furono solo vittime dell’ideologia terroristica, ma anche della politica occidentale, la politica dei nostri governi, che spedirono e continuano a spedire i nostri ragazzi sui fronti di guerra, raccontando loro” – prosegue – “che è eroico occupare i territori di altri popoli col pretesto che si sta portando la pace, quando invece si fomentano talvolta le ideologie terroristiche, e tutti i drammi che ne conseguono”. E conclude: “Gridiamo con tutta la nostra forza: mai più Nassirya, mai più guerre di occupazione, mai più violazioni dell’articolo 11 della Costituzione. Lo ribadiamo: noi siamo vicini alle famiglie dei caduti e siamo vicini a tutte quelle persone che soffrono ogni giorno per queste guerre vergognose e per le menzogne dei nostri governi”

Nassirya, Corda (M5S): “Anche il kamikaze fu una vittima” – Video Il Fatto Quotidiano TV
Cita messaggio
#6
Infatti non mi indigno, non si tratta di un attentato fatto in un supermercato italiano o di un'attentato fatto in un luogo affollato in territorio italiano fatto contro persone inermi. E' un'attentato in zona di guerra, e a quanto mi risulta, gli italiani sono truppe d'occupazione, questo bisogna bene metterselo in testa. I nostri soldati sono là perchè il nostro goveno ce li ha mandati, e perchè sono volontari, conoscono il pericolo che li attende, non sono lì per un viaggio turistico, ma sono lì con fucili, mitraglie, carri armati e aerei, e anche loro hanno ucciso. Dall'altra parte, ci sono persone che non vogliono essere soggiogati da potenze straniere in casa loro, e combattono con tutti i mezzi, e gli attentati fanno parte di quei mezzi. Quell'Afghano che si è suicidato per causare la morte di soldati nemici , non ha fatto altro di fare quello che facevano i partigiani in Italia, contro i nazzisti. In Germania chiamavano i nostri partigiani "banditi", per noi erano eroi che sacrificavano la propria vita per scacciare l'invasore, Che differenza c'è? La vita è un bene comune per tutti, i morti si rispettano da TUTTe le parti, non è che i nostri sono "buoni" e gli altri "cattivi", specialmente quando si è casa d'altri. Quelle morti le ha sulla coscienza il governo italiano, altro che storie, o siamo diventati come i tedeschi quando dicevano che i loro "eroi" erano morti per mano di banditi?
Cita messaggio
#7
Matteo91 Ha scritto:Inizialmente,leggendo i classici "titoloni" dei giornali, mi sono impaurito anche io di questo confronto. Però vi invito a leggerlo attentamente se non lo avete fatto. Intende dire altre cose

il vizio italico di fermarsi ai titoli è sempre vivo e vegeto.....
Cita messaggio
#8
................. quelli che mattone su mattone dagli anni 70 distruggono questo paese ed il suo spirito sincero e volontario riconosciuto universalmente!!,...volevano vedere il ns paese ridotto come la Cambogia 40 anni fa cercando di non riconoscere l'autorità culturale e politica, poi hanno fatto di tutto per farlo diventare una succursale del Cccp a colpi di attentati e omicidi ,in anni più recenti hanno stimato Cuba( forse per le sgnacchere a buon prezzo o il ruhm non avendo più ideali) ed arrivare ai gg nostri ad invidiare il tiranno.... Venezuelano !!:facepalm::facepalm:

.... oggi rendete merito a chi ha dilanianto i ns ragazzi in missione di pace insieme a civili!!..

lo stile è sempre quello!!
[Immagine: 1523773_10151975495315765_744383259_o.jpg]
Cita messaggio
#9
Per me con la guerra non si fa la pace!
Cita messaggio
#10
Sei patetico, stronzo io che ti rispondo.
i nostri ragazzi, non vengono massacrati per liberare la propria terra, ma perchè vanno a casa d'altri per portare la propria "civiltà", e che civiltà, abbiamo una civiltà da esportare? meglio vergognarsi. Hai preso l'esempio sbagliato, potevi prendermi le torri gemelle e tutti gli attentati fatti contro civili e non avrei potuto che concordare che esseri che tolgono la vita a persone innocenti con attentati non sono altro che bestie, con tutto il rispetto per le bestie, ma dare del "terrorista" a una persona che si fa saltare in aria per combattere chi l'ha invaso, dimostra proprio l'ipocrisia. Del resto come sono ipocriti chi si è scagliato con veemenza contro questo fatto, come per lavarsene le mani, perchè SOLO LORO SONO I RESPONSABILI DI QUESTI MASSACRI, I NOSTRI GOVERNANTI, LECCACULO DELLA POTENZA AMERICANA. A questo proposito, dico che sono FIERO di essere figlio di un partigiano, che ha combattuto per liberare l'Italia dall'oppressore. Sono figlio di un BANDITO, va bene così, ma quando parlate di questi "banditi terroristi", dovete sciacquarvi la bocca.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)