Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Curiosità
#1
Molto spesso si sente dire:

E' stato un inverno nevoso
Questo autunno è stato molto piovoso
Quest'anno è stato anomalmente caldo
Che estate afosa che è stata

Tutti commenti che si riferiscono evidentemente ad una percezione particolare di temperatura, umidità, precipitazioni, o comunque in genere suffragati da dati.

Ma mai mi è capitato di sentire:

L'ultimo passato è stato un anno ventoso
E' stata un'estate poco ventosa
Ecc ecc

In pratica il vento "non se lo caga nessuno".
Ma è davvero così? E' una questione puramente tecnica, ovvero il vento è davvero un parmetro randomico che non presenta alla fine anomalie degne di nota? O è anche una questione di percezione soggettiva: rimane più impressa una giornata afosa o gelida piuttosto che una ventosa?
Amatrice in uno scatto...

[Immagine: 2ngg1t0.jpg]

[Immagine: KYEWF.png]
Cita messaggio
#2
ti posso assicurare che se qua fa un inverno favonico se ne accorgono tutti. "è stato un inverno favonico":wink:
Cita messaggio
#3
In realtà anche se è favonico (a Milano per sempio) ci si ricorda di più di un inverno caldo e secco, invece che ventoso;
anche se è stato più ventoso della media Smile

questione di percezione.
Poi dipende quanto il paramentro che ti interessa è "importante" in quel territorio.

mattia a ragione, nella sua zona quando fhona è tanta roba.
Da me a Milano quando fona il vento si sente, certo, ma è molto più rilevante come percezione la temperatura più alta e l'aria supersecca, del forte vento
"Sai perché essere intelligenti è brutto? Perché sai sempre quello che sta per accadere: non c'è nessuna suspance!"

(Cit. Terry in "Bandits")
Cita messaggio
#4
sergio_79 Ha scritto:Molto spesso si sente dire:

E' stato un inverno nevoso
Questo autunno è stato molto piovoso
Quest'anno è stato anomalmente caldo
Che estate afosa che è stata

Tutti commenti che si riferiscono evidentemente ad una percezione particolare di temperatura, umidità, precipitazioni, o comunque in genere suffragati da dati.

Ma mai mi è capitato di sentire:

L'ultimo passato è stato un anno ventoso
E' stata un'estate poco ventosa
Ecc ecc

In pratica il vento "non se lo caga nessuno".
Ma è davvero così? E' una questione puramente tecnica, ovvero il vento è davvero un parmetro randomico che non presenta alla fine anomalie degne di nota? O è anche una questione di percezione soggettiva: rimane più impressa una giornata afosa o gelida piuttosto che una ventosa?
Nettamente la due, secondo me. Poi magari in Italia il vento ha meno fluttuazioni che in altri Paesi, ma alla fine le correnti governano sia le temperature che le precipitazioni, quindi non possono NON esserci anomalie nella direzione e nell'intensità del vento.
C'è un confine sottile tra uno sbaglio e un colpo di genio; purtroppo dovresti essere un genio per vederlo.

Sheldon Cooper

L'Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade,
ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole.
Onestà tedesca ovunque cercherai invano,
c'è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina;
ognuno pensa per sé, è vano, dell'altro diffida,
e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé


Johann Wolfgang von Goethe
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)