Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Crisi, male i negozi medio-grandi, bene solo i discount...
#1
e prezzo della benza in netto incremento:we::varia:
[...]COMMERCIO: IN 2011 VENDITE -1,3%,PEGGIO DA 2009 - Le vendite al dettaglio nel 2011 calano dell'1,3% (dato grezzo) rispetto 2010, quando si erano mantenute, pur di poco, sopra lo zero (+0,2%). Lo rileva l'Istat spiegando che le vendite degli alimentari restano ferme e il non food scende dell'1,8%. Nel complesso si tratta del dato peggiore dal 2009. Le vendite al dettaglio a dicembre segnano una diminuzione su novembre dell'1,1% (dato destagionalizzato), il ribasso più forte da luglio 2004. In negativo risultano sia l'alimentare (-1,0%) che il non alimentare (-1,2%). Lo rileva l'Istat. Su base annua il calo è del 3,7% (dato grezzo), il peggiore da marzo 2009.
Le vendite al dettaglio a dicembre, su base annua, segnano un deciso calo sia nei piccoli negozi, come i punti vendita di quartiere e le botteghe (-3,5%), sia, e stavolta soprattutto, nella grande distribuzione (-3,9%), dove si salvano solo i discount di alimentari, con un rialzo (+1,0%). Lo rileva l'Istat. Nella grande distribuzione, fanno particolarmente male gli ipermercati (-4,4%) e i grandi magazzini a prevalenza non alimentare (-7,1%). A dicembre risultano anche in flessione i supermercati (-2,0%).


Ancora record per benzina e diesel, spinti dai nuovi massimi storici delle quotazioni internazionali. Vola Shell, con un rialzo di 0,9 cent e arriva a 1,820 euro, mentre il picco di 1,759 euro per il diesel di Ip e Q8 segue un rialzo di un centesimo rispetto a ieri. E' quanto emerge dalle rilevazioni di Staffetta Quotidiana. Nessuna compagnia è sotto gli 1,8 euro al litro per la benzina, mentre la sola Esso non supera gli 1,75 euro per il diesel. Sui mercati internazionali, la benzina è arrivata a 632 euro per mille litri (0,632 euro al litro), mentre nel luglio del 2008, all'alba della crisi dei mutui subprime, ne costava 576 euro, il 10% in meno. Schizzano le medie nazionali, riporta Staffetta, con la benzina a 1,809 euro e il diesel a 1,752. Il Gpl è a 0,814 euro ed il metano a 0,95 euro. Faticano a mantenere i prezzi bassi anche le no-logo, con prezzi che salgono a 1,718 euro per la verde e 1,659 per il diesel. Per Quotidiano Energia, che segnala ugualmente rialzi diffusi su tutta la rete, si profila invece un altro week-end di record, dopo che in alcune regioni del centro si è arrivati a punte di 1,91 euro per la verde e al Sud il diesel sale fino a 1,78 euro.

Nuovi record per verde e diesel - Economia - ANSA.it
Cita messaggio
#2
La benzina a prezzi esorbitanti..i prezzi continuano a salire e i posti di lavoro e i tagli ad aumentare..non ci siamo..:facepalm:
Cita messaggio
#3
Per fare un pieno a una Macchina media ormai ci vogliono circa 90 Eùro, le Tasse aumentano e i posti di lavoro no. Neanche per i giovani. Direi... Soprattutto per i giovani. :facepalm:
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)