Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Contadini indiani finiscono sulla prima pagina dell' Herald Tribune
#1
Molti Sikh dal del Punjab hanno salvato caseifici


[Immagine: 1315485015771_india.jpg]

ROMA - "I contadini indiani permettono al latte italiano di continuare a scorrere". Con questo titolo l'International Herald Tribune dedica un lungo reportage alla realtà della provincia di Cremona dove la numerosa presenza di immigrati indiani del Punjab, per lo più Sikh, ha consentito all'industria casearia di sopravvivere.

"Negli ultimi 20 anni, gli immigrati indiani del Punjab si sono insediati nel cuore agricolo dell'Italia per lavorare principalmente nelle fattorie, spesso come 'bergamini', il nome con cui in dialetto vengono chiamati i produttori di latte", scrive il quotidiano statunitense, aggiungendo che "si è detto che se i lavoratori indiani scioperassero la produzione di Grana Padano dovrebbe fermarsi".

Gli indiani, molti dei quali sono Sikh, ricorda il quotidiano, sono arrivati per la prima volta nell'area proprio mentre una generazione di produttori di latte si stava ritirando dall'attività senza che ci fosse qualcuno pronto a sostituirli. "Hanno salvato un'economia che se ne sarebbe andata in rovina perché i giovani non volevano lavorare con le vacche", spiega all'Herald Tribune il sindaco di Pessina Cremonese, Dalido Malaggi. E l'incontro con gli indiani è stato un successo anche perché molti degli immigrati già sapevano come fare questo lavoro perché molti allevavano mucche anche nel Punjab.

Non ci sono statistiche ufficiali sugli indiani che lavorano nei caseifici del cremonese, ma secondo il presidente della Coldiretti di Cremona, Simone Solfanelli, dei 3 mila lavoratori agricoli presenti nella provincia circa un terzo sono indiani. Una misura della loro presenza in questa terra la dà la realizzazione a Pessina del tempio Sikh più grande d'Europa che é stato inaugurato il mese scorso

Nelle campagne italiane, secondo i dati Coldiretti, sono occupati oltre 15mila lavoratori indiani che tra gli extracomunitari sono la nazionalità più rappresentata dopo gli albanesi ed i marocchini. Secondo Coldiretti i lavoratori stranieri occupati in agricoltura in Italia sono 95.584, di cui 14.182 a tempo indeterminato, in altre parole un lavoratore agricolo su dieci in Italia è straniero. Le nazionalità di extracomunitari più presenti sono nell'ordine Albania (15.792), Marocco (15.591) e appunto India (15.374) dalla quale si sono registrati i tassi di crescita più elevati

Contadini indiani finiscono sulla prima pagina dell' Herald Tribune - Cronaca - ANSA.it
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
Cita messaggio
#2
Ottimo, fra l'altro gli studenti indiani sono fenomenali in Matematica e Informatica... Smile
"Il governissimo come è stato fatto in Germania qui non è attuabile." (Enrico Letta, 8 aprile 2013). :buah:

La mia stazioncina meteo online (versione "quasi" definitiva)... Smile
http://rieticentrometeo.altervista.org

Terminillo.ORG Smile
----------
[SIGPIC][/SIGPIC]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)