Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Classifica Transparency: Italia corrotta, Svizzera pulita...
#1
Questo secondo le stime di Transparency

Ticinonews - Svizzera quasi esente da corruzione
Uno dei germi della crisi, come si è potuto constatare, risiede nella politica. La poca integrità della leadership può addirittura portare un Paese al tracollo. La corruzione del settore pubblico è alla radice dei problemi finanziari che stanno conducendo il mondo sul lastrico per la quantità di debiti e che blocca l'intero sistema.

L'impunità e l'instabilità economica hanno avviato un'onda d'urto in tutto il mondo quest'anno, tanto che le popolazioni dei paesi più colpiti dalla recessione, principalmente quelli periferici d'Europa, hanno chiesto alla propria governance maggiore trasparenza e responsabilità.

In questo senso la Svizzera si trova nella top ten tra i paesi più virtuosi. Lo dimostra il Corruption Perceptions Index 2011, la classifica stilata dall'organizzazione non governativa Transparency International su 183 nazioni. Nessuna regione o paese del mondo è immune ai danni della corruzione, ma molti Stati dimostrano comunque un buon livello d'integrità. Lo spettro di valutazione spazia da 0 a 10, dove 0, segnalato nell'immagine dal colore rosso, rappresenta il peggior livello di corruzione mentre 10, indicato in giallo, il miglior grado di trasparenza. L'indice di percezione della corruzione classifica i paesi in base al loro livello percepito di corruzione nel settore pubblico. Si tratta di un indicatore aggregato che combina diverse fonti d'informazioni.

In vetta alla classifica si trova la Nuova Zelanda, seguita da Danimarca e Finlandia con un punteggio di 9.5 per la prima e di 9.4 per i due paesi del Nord Europa. Svezia, Singapore e Norvegia ricoprono rispettivamente quarto, quinto e sesto posto comunque superando il punteggio del 9. Tra 8.9 e 8.7 si stanziano in ordine decrescente, Olanda Australia, Svizzera e Canada.

Le nostre vicine di casa, ossia Francia, Germania, Austria e Italia non possono di certo fare le prime della classe in quanto a rettitudine. Quattordicesima nell'indice appare la Germania, sedicesima Vienna, venticinquesima Parigi e, senza troppo stupore, 69esima l'Italia con un punteggio di 3.9.
Per quanto riguarda la patria della democrazia, gli Usa sono solo 24esimi, mentre la rivale Tokio si dimostra superiore in 14esima posizione con una valutazione pari a 8.

I cosiddetti Pigs, oltre alla già menzionata Italia, non navigano in buone acqua. L'indice annovera 32esimo il Portogallo con 6.1, 80esima la Grecia con un punteggio di 3.4 e 31esima la Spagna con 6.2.
Anche se in via di sviluppo, nei Bric il problema della corruzione è davvero molto sviluppato. Il Brasile è 73esimo con 3.8, Mosca si proietta in fondo alla classifica tra i Paesi più corrotti esattamente al 143esimo posto con 2.4, 95esima è l'India con 3.1 e la Cina si piazza al 75esimo posto.

Il peggio è dato comunque in generale dagli Stati sudafricani, dell'America Latina e dell'Europa dell'est. In coda all'elenco troviamo, Venezuela, Haiti, Iraq, Sudan, Turkmenistan, Uzbekistan, Afganistan, Myanmar, per chiudere con Corea del Nord e Somalia.
Cita messaggio
#2
QUASI esente da corruzione...
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)