Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Cielo giallastro ieri a Bologna,Forli e Ferrara??? Chi mi spiega questo fenomeno?
#1
[Immagine: 11397869.jpg]
Grazie ! ! !
AMO LE DONNE E LA SEDUZIONE
http://meteoprevisioni24.blogspot.it/
Cita messaggio
#2
Sabbia del Sahara, può succedere quando un minimo si forma a sud ovest della sardegna e pesca aria dal deserto Smile

Il fenomeno è stato avvistato anche in Francia, mi hanno detto...
Il mio sito (attualmente in stand by :notte: ) Trovate tante risorse per monitorare sole e ghiacci polari:

http://andreapederzoli.wix.com/sun-and-ice
Cita messaggio
#3
Mistero Ha scritto:[Immagine: 11397869.jpg]
Grazie ! ! !

è dovuta alla presenza di sabbia trasportata dal forte vento di scirocco direttamente dal deserto nord-africano... fenomeno non inusuale ad ottobre-novembre. Probabilmente dopo la pioggia avrai anche osservato che le macchine erano sporche di sabbia.
Ed in inverno lo stesso fenomeno può regalare paesaggi insoliti come questo (foto prese da Febbraio 2004..... e neve rossa a Dolzago, fenomeno raro)

[ATTACHMENT NOT FOUND]

[ATTACHMENT NOT FOUND]
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#4
Qui è da 2 giorni che il cielo presenta sfumature arancioni, per la presenza di sabbia in atmosfera...
"La Sardegna. Questa terra non somiglia a nessun altro luogo"D.H. Lawrence

"QUI VIGE L'UGUAGLIANZA: NON CONTA UN CAZZO NESSUNO!" cit.

"Quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere"
Bertolt Brecht
Cita messaggio
#5
Si ma com'è possibile che solo nella romagna è successo questo fatto,invece al centro non è successo niente di questo tipo?
AMO LE DONNE E LA SEDUZIONE
http://meteoprevisioni24.blogspot.it/
Cita messaggio
#6
spritz82 Ha scritto:è dovuta alla presenza di sabbia trasportata dal forte vento di scirocco direttamente dal deserto nord-africano... fenomeno non inusuale ad ottobre-novembre. Probabilmente dopo la pioggia avrai anche osservato che le macchine erano sporche di sabbia.
Ed in inverno lo stesso fenomeno può regalare paesaggi insoliti come questo (foto prese da Febbraio 2004..... e neve rossa a Dolzago, fenomeno raro)

La nevicata rossa del 20-21 febbraio 2004 (qui da me quasi mezzo metro) credo sia stato uno dei fenomeni più singolari degli ultimi decenni... le piogge "sabbiose" non sono invece rarissime, sia in autunno sia in primavera. Ricordo anche che quando si sciolse il grosso della neve al suolo (ci fu una nevicata normale di una decine di cm il 29 febbraio 2004) le strade rimasero di un colore giallo-rossiccio per diverse settimane e la sabbia finissima (sembrava polvere di talco) che si infiltrava ovunque...

Ciao
Cita messaggio
#7
Vavoldy Ha scritto:La nevicata rossa del 20-21 febbraio 2004 (qui da me quasi mezzo metro) credo sia stato uno dei fenomeni più singolari degli ultimi decenni... le piogge "sabbiose" non sono invece rarissime, sia in autunno sia in primavera. Ricordo anche che quando si sciolse il grosso della neve al suolo (ci fu una nevicata normale di una decine di cm il 29 febbraio 2004) le strade rimasero di un colore giallo-rossiccio per diverse settimane e la sabbia finissima (sembrava polvere di talco) che si infiltrava ovunque...

Ciao


si, effettivamente mentre il cielo giallo-rossastro l'ho visto piuttosto spesso, di neve rossa infatti non è che abbia molti altri ricordi a parte quell'episodio, cosa normale considerando che durante una sciroccata normalmente la quota neve si innalza considerevolmente... se non sbaglio infatti nel 2004 venivamo da una ondata di freddo piuttosto intensa
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#8
spritz82 Ha scritto:si, effettivamente mentre il cielo giallo-rossastro l'ho visto piuttosto spesso, di neve rossa infatti non è che abbia molti altri ricordi a parte quell'episodio, cosa normale considerando che durante una sciroccata normalmente la quota neve si innalza considerevolmente... se non sbaglio infatti nel 2004 venivamo da una ondata di freddo piuttosto intensa

Nemmeno più di tanto, anzi fino al 16/2/2004 gran parte del Nord Italia, agli 850 hPa registrava valori positivi. Tra il 16 e il 18 vi fu una modesta avvezione di aria polare marittima (con una -3/-4°C che lambì l'arco alpino e una -2°C diffusa su tutto il Nord), tale massa d'aria, a causa della lacuna di geopotenziale venutasi a creare nel Mediterraneo occidentale, a seguito della rotazione in senso orario dell'HP subtropicale che aveva caratterizzato la prima metà del mese, attivò una profonda ciclogenesi sulle Baleari, che a sua volta richiamò altra aria artico-marittima (tra il 19 e il 20 si arrivò ai -5/-6°C tra Svizzera e Austria e si raggiunsero in media i -3/-4°C su tutto il Nord), poi la LP in spostamento dalle Baleari verso NE innescò il richiamo sciroccale in quota, nel pomeriggio del 20 le correnti tra 700 e 500 hPa erano già ruotate da SSW su quasi tutta la Penisola, mentre al suolo e agli 850 hPa arrivava ancora aria fredda. Le precipitazioni nevose furono possibili anche in pianura per via della rapida sostituzione della massa d'aria in quota e della parziale tenuta dei venti da NE al suolo nella pianura piemontese ed ovest lombarda, sul Golfo di Genova si attivò la tramontana scura, portando la neve (senza accumulo) anche a Savona città. Successivamente avvenne quello che capita normalmente in queste situazioni: con lo spostamento del minimo verso NE, si innescò al suolo una ventilazione da ESE, lo scirocco risalì lungo l'Adriatico ed entrò in Val Padana da ESE, tuttavia nella giornata di sabato 21/2 continuò a nevicare fino al tardo pomeriggio su pianura piemontese, varesotto e alto milanese e sui rilievi liguri (anche a quote bassissime) tra Savona e Voltri (più ad est in Valle Scrivia, Val Trebbia e alta Val Polcevera vi fu invece gelicidio fin dalla prima mattinata di sabato 21/2). In pratica si ebbe una situazione molto rara subito dopo un'avvezione fredda del tutto ordinaria.

Domenica 22/2 le nevicate salirono progressivamente di quota (fin verso i 1600/1700 m tra Val d'Aosta e Val d'Ossola) e addirittura (causa dello 0°C termico prossimo ai 2500 m) si innescarono fenomeni di disgelo sulla dorsale tosco-emiliana, continuò invece a nevicare a quote medie (800-1000 m) nel Cuneese e in Val Bormida, dove la pioggia subentrò in tarda mattinata, ma durò solo un paio d'ore. A metà pomeriggio del 22/2/2004 le precipitazioni erano comunque ormai esaurite su gran parte del NW, a metà della settimana successiva tornarono le correnti artico marittime e tra la notte di sabato 28 e il tardo pomeriggio di domenica 29 vi furono forti nevicate in Emilia-Romagna (40 cm nella pianura bolognese), in seguito a una nuova ciclogenesi mediterranea, che però non fu più accompagnata da correnti sciroccali, ma da venti di libeccio a media quota, con pescaggio dal Mediterraneo occidentale e non più dall'entroterra algerino.

Ciao
Cita messaggio
#9
Mistero Ha scritto:Si ma com'è possibile che solo nella romagna è successo questo fatto,invece al centro non è successo niente di questo tipo?

no no, pure qui i tramonti sono stati più giallo/rosso del solito, si è notato pure qui! Wink
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)