Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ciclogenesi esplosiva Petra
#1
Segnalo il processo di ciclogenesi esplosiva che da vari giorni si intravedeva nella carte e che ormai è confermato da tutti i modelli, con il ciclone che dovrebbe (qui invece il condizionale è d'obbligo) investirmi in pieno.

Approfondimento di ben 25 hPa in 24 ore, assolutamente notevole per la latitudine e, soprattutto, per la stagione ormai inoltrata, visto che i contrasti termici necessari per lo sviluppo di questi fenomeni di solito si danno in inverno ed in ogni caso a latitudini più elevate. Isobare strettissime e minimo molto profondo, se sommiamo il fatto che il processo di approfondimento sarà piuttosto lungo e molto intenso ed il fatto che il sistema trasla ad una velocità elevatissima, è probabile che, se i modelli non cambiano, vedremo raffiche diffusamente sopra i 150 km/h, con punte prossime ai 200 nelle zone colpite. Sarà difficile ottenere dati di osservazione visto che il sistema al momento sembra colpire, per fortuna, soprattutto il mare, comunque anche sulla costa i venti saranno piuttosto notevoli. Il mare invece darà meno spettacolo, visto che i venti nonostante siano molto intensi, si spostano velocemente, penso comunque che le onde potrebbero raggiungere i 7-8 m di altezza.

[Immagine: gfs-0-18-1.png]

[Immagine: gfs-0-42.png]

Possiamo vedere dalle prossime carte che gli ingredienti per un processo esplosivo ci sono tutti: risalita caldo-umida d'aria subtropicale che si scontra con una massa d'aria di origine polare, che si osserva in modo molto più evidente dalle mappe Theta-e a 850 hPa, le mappe della temperatura in questo caso ingannano sulla reale portata dei contrasti

[Immagine: gfs-6-18-1.png]

[Immagine: gfs-6-42.png]

Intrusione stratosferica veramente notevole, estesissima nello spazio e molto prolungata nel tempo:

[Immagine: gfs-4-18-1.png]

[Immagine: gfs-4-42.png]

Vi è da dire che i modelli sono insolitamente uniformi in quanto a traiettoria e profondità del minimo (allego lo screen del pannello di comparazione per dare un'idea), ed anche gli spaghi GFS non vedono molte differenze, come è possibile vedere nel grafico della dispersione qui sotto, e dagli spaghi presi in un punto in prossimità del passaggio del minimo, tuttavia questi sistemi molto difficili da modellizzare quindi bisognerà stare attenti a possibili sorprese.

[Immagine: panel.jpg]

[Immagine: gens-22-1-42.png]

[Immagine: graphe_ens4phpxyext1run12lat462753036437247lon-9.gif]

Intanto dall'airmass RGB è già possibile osservare, sotto la Groenlandia, le diverse masse d'aria che daranno origine al sistema, così come l'intrusione stratosferica che sta iniziando.

[Immagine: PetraRGB.jpg]
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#2
Spettacolo!
Temporali 2012:
[SIZE="2"]-19 marzo: 7 mm.
-8 aprile:2 mm(tornado).
-18 aprile: 3 mm.
-24 aprile: 4mm.
-1 maggio:18 mm.
-5 maggio:7 mm+8mm+9mm(3 TS).
-23 maggio:7 mm.
[/SIZE]
Cita messaggio
#3
qui nella CH francese si é attivato un forte vento, probabilmente proprio a causa dell'approssimarsi del minimo che non é Petra ma il suo apripista
Cita messaggio
#4
mattiab Ha scritto:qui nella CH francese si é attivato un forte vento, probabilmente proprio a causa dell'approssimarsi del minimo che non é Petra ma il suo apripista

si, anche qui per tutta la giornata ci sono stati venti moderati, causati appunto da quel minimo che si può vedere con il suo ricciolo sopra la bretagna nel sat che ho postato all'inizio
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#5
anche qui sul milanese abbiamo raffiche di vento decise, fra 40 e 60 kmh, il tutto condito da pioggia che il vento fa sembrare ben più possente di quel che realmente è! accumuli attorno a 20-30 mm a seconda delle zone qui sul milanese, e quota neve fra 700 e 1000 metri, temperature sottozero già a 1000 metri; qui a segrate temperatura di circa 9 gradi
Cita messaggio
#6
Un bellissimo sistema che si sta approfondendo in queste ore grazie all'alimentazione da nord.

[Immagine: eur.gif]
Scalare è un’avventura dello spirito
Maurizio Zanolla (Manolo)
Cita messaggio
#7
da notare che la sinottica rileva gia 5-10hPa in meno ri spetto ai 995 previsti per le 12utc, situazione da monitorare.
bellissimo anche il sat
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio
#8
ecco un'immagine dell'emisfero nord in natural color
attualmente l'alimentazione in quota e' da Baffin con una sonora spinta
di aria polare marittima. .eloquente il sat e molto bello il ciottolato..

[Immagine: 24.04.12_natural_17.00.jpg]
Cita messaggio
#9
spero vi arrivi un bel po' d'acqua in galizia Smile
Cita messaggio
#10
Fronte occluso Ha scritto:spero vi arrivi un bel po' d'acqua in galizia Smile

eheeh, mi sa proprio che ne arriverà parecchia! :ridi:

intanto iniziano le prima raffiche, già superati in modo diffuso i 50-60 km/h, con punte fino a 74 km/h... il ritorno da Coruña in autostrada è stato proprio piacevole :lolA:, con la macchina che oscillava sotto le raffiche

e domattina alle 8 quando dovrò tornare a Coruña mi beccherò la tempesta al suo apice, con in più le forti piogge previste :facepalm:

sperando non mi chiudano l'autostrada...

in ogni caso il peggio stando ai modelli lo dovrebbe vedere la Bretagna francese, colpita in pieno

Lascio questa bell'animazione dove si può intuire la potenza del ciclone, con le nubi della "comma" che iniziano ad avvolgersi a spirale ed una vasta area convettiva

[Immagine: Untitled-562.gif]
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" (G. Orwell).

"L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio." (Italo Calvino, Le Città Invisibili)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)