Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Caldo da morire
#1
2001-2010, dieci anni di eventi meteorologici estremi senza precedenti.

Oggi il Wmo, l’Organizzazione Meteorologica Mondiale che fa capo all’Onu, ha pubblicato l’analisi del clima planetario nel periodo 2001-2010: è stato un decennio in cui la Terra ha sperimentato un insieme di fenomeni meteo estremi senza precedenti, come mettono subito in chiaro le prime righe del comunicato stampa da cui si accede all’intero e corposo studio.

Anche in seguito ne abbiamo viste di tutti i colori: ma ci vorrà del tempo prima che vengano tirate le somme. Il succo del rapporto Wmo è che nel 2001-2010 sono morte ben 370.000 persone a causa di ondate di freddo e di caldo, siccità, piogge eccessive e simili: il 20% in più rispetto al 1991-2000.

Però, attenzione: rispetto al decennio precedente i morti per alluvioni e tempeste sono diminuiti del 43% (non per una minore frequenza di questi fenomeni ma per una migliore capacità di fronteggiarli, dice il Wmo) mentre i morti a causa delle ondate di caldo sono aumentati del 2000%, passando da meno di 6.000 a 136.000, soprattutto a causa delle estati del 2003 in parte dell’Europa (indimenticabile, garantisco di persona) e del 2010 in Russia.

Complessivamente il decennio è stato il più caldo di sempre (meglio: il più caldo dal 1850, cioè da quando si conservano le serie delle temperature) sia nell’emisfero Nord sia nell’emisfero Sud del pianeta.

La temperatura media alla superficie delle terre emerse e degli oceani è stata stimata come pari a 14,47 °C, ovvero 0,21 °C in più rispetto alla media 1961-1990.

Ma soprattutto, sottolinea il Wmo, il 2001-2010 è stato un periodo densissimo di eventi meteorologici estremi che spaziano dalla siccità in Australia al ciclone Nargis abbattutosi nel 2008 sulla Birmania.

Collocando in decennio in una prospettiva temporale più ampia, il Wmo nota che fra il 1970 e il 2010 la popolazione mondiale è aumentata dell’87% ma le persone esposte ogni anno ad inondazioni sono aumentate del 114% e quelle esposte alle devastazioni causate dai cicloni tropicali sono aumentate del 192%.
http://blogeko.iljournal.it/caldo-da-mor...enti/74531
Cita messaggio
#2
risultati raccapriccianti..
Inverno 2014/2015 stupiscimi Big Grin
[Immagine: sticker-forum]
Cita messaggio
#3
2001-2010, A Decade of Climate Extremes
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
Cita messaggio
#4
Ormai non so cosa si verificherà prima tra "l'anno prossimo sarà senza estate, l'inversione della tendenza", che prontamente si presenta ogni anno dal 2000 in poi ,o "il prossimo anno sarà quello della ripresa economica per l'Italia", che si presenta ogni anno dal 2006 in poi :lolA:

Inviato dal mio Galaxy Nexus con Tapatalk Pro
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)