Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Buco dell'ozono riparato in 50 anni
#1
Il buco dell'ozono potrebbe essere riparato nei prossimi cinquant'anni. Lo ha detto il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon in occasione della Giornata internazionale per la conservazione dello strato d'ozono.
I progressi ottenuti, però, non devono condurre a festeggiamenti affrettati. Le Nazioni devono impegnarsi per rispettare le intese per l'eliminazione graduale del 98 per cento dei gas che provocano l'annientamento dell'ozono, ha detto Ban.
Venticinque anni fa venne firmato il Protocollo di Montreal con il quale vennero messi al bando i clorofluocarboni (Cfc), ossia i famigerati gas principali imputati per la distruzione dello strato di ozono.
Quel trattato è stato ratificato finora da 196 nazioni, cinque in più del Protocollo di Kyoto, Ban l'ha definito "uno straordinario modello di cooperazione internazionale" e ha chiesto ai governi e ai loro partner di "applicare lo stesso spirito alle altre sfide ambientali del nostro tempo. Insieme possiamo ottenere il futuro che vogliamo".
Buco dell'ozono riparato in 50 anni - Green - Tgcom24
Cita messaggio
#2
Tgcom24 Ha scritto:Buco dell'ozono riparato in 50 anni - Green - Tgcom24

:buah:

Quindi nel 2011 le cose sarebbero andate bene (per chi crede alla gravità di questo famoso buco) ... .

E infatti il 2011 è stato peggio del 2009, del 2010 e ben al di sopra della media degli anni 2000:

[ATTACHMENT NOT FOUND]
Cita messaggio
#3
Senmut Ha scritto::buah:

(per chi crede alla gravità di questo famoso buco) ... .

Che vorresti dire scusa?
Cita messaggio
#4
Geoscience Ha scritto:Che vorresti dire scusa?

Alcuni pareri umili, pacati, discordanti:

La grossa BUFALA del BUCO dell'OZONO (da non perdere) - Previsioni Meteolive.it

http://www.nature.com/news/2005/050228/f...28-12.html (zona artica).
Cita messaggio
#5
Senmut Ha scritto:Alcuni pareri umili, pacati, discordanti:

La grossa BUFALA del BUCO dell'OZONO (da non perdere) - Previsioni Meteolive.it

Solar wind hammers the ozone layer : Nature News (zona artica).

scusa ma stiamo parlando del buco in Artico o in Antartide?
Perchè l'articolo di Marinaio e il tuo grafico si riferiscono a quello del Polo Sud. Ora invece mi riporti articoli sul buco al polo nord. Quindi non capisco a cosa fa riferimento il tuo scetticismo ("chi crede alla gravità del famoso buco").

Chi è il Prof Pierpaolo Talamo?
Cita messaggio
#6
Il meccanismo i distruzione dell'ozono è identico in entrambi gli emisferi. Io stesso ho scritto "zona artica" tra parentesi. Smile
Cita messaggio
#7
Senmut Ha scritto:Il meccanismo i distruzione dell'ozono è identico in entrambi gli emisferi. Io stesso ho scritto "zona artica" tra parentesi. Smile

scusa Senmut, facciamo così.
Tu credi al buco dell'ozono, quello più classico, sopra l'Antartide? Sei convinto del ruolo dei gas antropici sull'assottigliamento dello strato di ozono?
Avendo tu detto testuali parole "per chi crede alla gravità del famoso buco", ho pensato che tu fossi scettico a riguardo.
Il caso artico è poi un caso più particolare, ma a me interessa chiarire innanzitutto i punti sopra.
Cita messaggio
#8
Geoscience Ha scritto:scusa Senmut, facciamo così.

Facciamo come vuoi tu.

Geoscience Ha scritto:Tu credi al buco dell'ozono, quello più classico, sopra l'Antartide?

E' lì da vedere: l'esistenza è appurata.

Geoscience Ha scritto:Sei convinto del ruolo dei gas antropici sull'assottigliamento dello strato di ozono?

No, non sono assolutamento convinto sulla preponderanza di tale ruolo.

Geoscience Ha scritto:Avendo tu detto testuali parole "per chi crede alla gravità del famoso buco", ho pensato che tu fossi scettico a riguardo.
Hai pensato bene.

Geoscience Ha scritto:Il caso artico è poi un caso più particolare

Potrei chiedere per quale motivo?
Cita messaggio
#9
Senmut Ha scritto:No, non sono assolutamento convinto sulla preponderanza di tale ruolo


Potrei chiedere per quale motivo?

Perchè le condizioni sia stratosferiche che troposferiche sono differenti tra i due poli. L'insaturarsi di temperature estremamente fredde al polo sud favorisce un maggiore assottigliamento dello strato di ozono, tant'è che si parla di buco li in Antartide. Nel caso Artico le cause dell'attuale assottigliamento sono ancora da verificarsi (c'è gia stato un assottigliamento nel passato a causa dei CFC, ma meno accentuato rispetto al polo sud), ma è possibile che l'effetto combinato dei gas serra + CFC+ modifiche meteoclimatiche ad esse associate abbiano giocato un ruolo importante...ma è ancora da valutare.
La radiazione solare potrebbe aver anch'essa influito, ma non essendoci stati grandi stravolgimenti nell'intensità della radiazione (a parte i soliti cicli undecennali piu o meno forti), questa potrebbe aver accentuato il problema, ma mi risulta difficile che possa essere la causa preponderante. Non si spiegherebbe il minimo di ozono in artico a metà degli anni 2000, quando l'attività solare non era al minimo.

Potrei chiederti perchè sei scettico sul ruolo antropico, dato che da più di trent'anni si è chiarito il meccanismo e il ruolo di gas come i CFC?
Cita messaggio
#10
Ne deduco che i meccanismi che portano alla distruzione dell'ozono (indipendentemente dalle cause preponderanti) sono identici in entrambi gli emisferi, come volevasi dimostrare. Mi hai parlato (genericamente) di diverse condizioni stratosferiche e troposferiche (immagino intendessi le condizioni fisiche dei due vortici polari) che fungono da corollario ai processi di distruzione dell' O3.

Il fatto che io sia scettico deriva dalla lettura di diversi studi e pareri, sia pro che contro il ruolo dei CFC. "Maggioranza" non è sinonimo di "verità".

E questi pareri sono di persone colte, meno colte, intelligenti e anche scienziati (pure un premio Nobel).

Ora torno a lavorare. :frusta:
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)