Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ancora stranieri protagonisti di reati...
#1
Ticinonews - Rissa all'Aldi di Chiasso: sei contro uno
Un'altra rissa a Chiasso. E ancora una volta sono coinvolti degli asilanti.

Stavolta, come anticipa il Corriere del Ticino, polizia e guardie di confine son dovute intervenire al gran*de magazzino Aldi in viale Volta a Chiasso. Il tutto è avvenuto ieri poco prima delle 18.00. Secondo le testimo*nianze raccolte da Ticinonews tre asilanti sono stati notati da un agente di sicurezza privata all'interno del negozio, fra gli scaffali, in atteggiamento sospetto. I tre stavano svaligiando il negozio, nascondo la merce rubata sotto la giacca.

I tre sono quindi stati invitati da un agente della sicurezza - esperto di arti marziali - a lasciare la merce sul posto e ad andarsene. Ma a questo punto è scattata la in rissa. Durante la quale i tre asilanti sono stati aiutati da altre tre persone, forse tre zingari. In un sei contro uno.

Gli agenti, che sono intervenuti in forze, hanno dapprima sedato gli animi e poi hanno portato via i rissosi per accer*tamenti. L'agente è stato ferito al volto. E nella rissa è stata ferita anche una donna, cittadina di Chiasso.

Da oggi il servizio di sicurezza all'Aldi di Chiasso sarà potenziato. In particolare, all'interno del negozio, si passerà da uno a due agenti.

Interrogazione al Municipio


Il caso oggi pomeriggio è finito anche sui banchi del Municipio. Ci hanno pensato i consiglieri comunali del PPD Giorgio Fonio e Mauro Mapelli. Con un'interrogazione. Vediamo.

"La situazione a Chiasso - vi si legge - sembra essere sfuggita di mano. Non passa giorno che sul nostro territorio scoppi una rissa che vede coinvolti alcuni richiedenti l’asilo. Fino a ieri, queste situazioni avevano come attori i soli asilanti. La rissa scoppiata all’interno di un supermercato del centro ha però vista coinvolta anche una cittadina di Chiasso, che ha avuto un’unica colpa: trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Siamo convinti di non dire un’eresia, nell’affermare che la situazione di Chiasso sia divenuta insostenibile e che la popolazione non sia più disposta ad accettare questi atteggiamenti".

E ancora: "Il richiedente l’asilo è un essere umano e l’essere umano ha bisogno di lavorare per sentirsi realizzato. È innegabile che un uomo che non lavora, trova il tempo per riempirsi di vizi che inevitabilmente lo portano a compiere gesti inconsulti. Nel caso specifico, vi è un costante abuso di alcolici che crea di continuo situazioni di attrito fra le varie etnie. Riteniamo fondamentale che la politica debba impegnarsi nel trovare delle soluzioni e non limitarsi semplicemente a cavalcare il malessere comune con continue sparate sensazionalistiche. Bisogna lavorare insieme e trovare soluzioni concordate. Ma bisogna farlo in fretta. Non possiamo e non dobbiamo chiuderci su noi stessi e continuare a piangere nella speranza che Berna ci aiuti. Il cittadino non può e non deve aspettare che i tempi, esageratamente lunghi della politica, facciano il loro corso. Dobbiamo rimboccarci noi stessi le maniche e iniziare a trovare delle soluzioni interne alla nostra realtà".

Queste le domande poste al Municipio. Se ritiene di "valutare la possibilità di aumentare i posti a disposizione dei richiedenti l’asilo per i lavori di pubblica utilità? Se ritiene di "provare ad insistere con i comuni limitrofi per chiedere un maggiore sostegno nell’assunzione di richiedenti l’asilo per lavori di pubblica utilità?".E se pensa di "valutare il potenziamento della sorveglianza del territorio con la presenza di agenti di sicurezza a supporto della polcom?".



ed a Lugano....
Ticinonews - Donna violentata nel Parco Ciani
Il fatto risale al maggio scorso: una trentenne ticinese sarebbe stata stuprata da quattro giovani tunisini a Lugano
Foto Teleticino
Il fatto risale al mese di maggio, ma solo oggi se ne è avuto notizia. Il presunto stupro, avvenuto all'interno del Parco Ciani, vedrebbe coinvolta una trentenne ticinese, vittima della violenza, e quattro ventenni tunisini.

Secondo l'accusa - come riporta la Rsi - gli imputati avrebbero prima di tutto fatto bere la vittima (si parla di birra e superalcolici), per poi passare, uno dopo l'altro, alla violenza carnale.

Due dei quattro giovani, incastrati dal risultato positivo dall'esame del Dna, sono già stati arrestati. La polizia è ora alla ricerca degli altri due presunti autori del fatto.

La difesa ritiene che durante la notte dell'accaduto la donna fosse consenziente, eliminando così ogni possibile accusa di stupro. La donna, però, era stata ritrovata seminuda su una panchina del parco.

Atteso dunque il processo, che si terrà a breve davanti alle Assise criminali di Lugano.






Innegabile che globalmente gli immigrati in Ticino siano una ricchezza. Lo sono certamente, per la criminalità e la loro delinquenza. Poche le eccezioni, purtroppo mascherate dalla maggioranza.


Qualcuno tira in ballo la povertà, certamente é un fattore da non sottovalutare. Faccio tuttavia notare che i ticinesi che emigravano in Argentina pur essendo poveri non delinquevano. Addirittura in Ticino la criminalità agli inizi del 1900 era roba rara malgrado la gente facesse la fame. Nei racconti di mia nonna ed anche di mio padre, in paese si poteva vivere tranquillamente senza chiudere la porta d'entrata a chiave. I furti rarissimi nelle abitazioni anche in quelle poche ricche. Non parliamo poi degli stupri, roba sconosciuta in Ticino ad inizio novecento...
Cita messaggio
#2
tra l'altro l'agente di sicurezza si é comportato in modo razzista nei confronti dei richiedenti l'asilo, dal momento che non ha proceduto ad avvertire da subito la polizia nella fase iniziale denunciando il fatto, ma li ha solo invitati a riporre la merce rubata negli scaffali.
Se si fosse trattato di un ticinese, avrebbe subito reso al corrente la polizia. Queste sono disparità di trattamento razziste a favore degli asilanti che meritano di venir trattati come la popolazione locale.
Cita messaggio
#3
neanche a farlo apposta,
stasera altro increscioso episodio con protagonisti i soliti noti.
Ticinonews - Altra lite al Centro per richiedenti di Chiasso
Ennesima lite al Centro per richiedenti l'asilo di Chiasso. È successo questa sera, esattamente a 24 ore di distanza dall'altro episodio avvenuto al supermercato Aldi.

All'esterno del centro, nei posteggi della Stazione FFS, attorno alle 18 inizialmente è scoppiata un'animata discussione tra sei/sette richiedenti l'asilo di origine maghrebina. Gli agenti si sono avvicinati per calmarli. Uno di loro, un libico, ha però tentato di scappare scavalcando il cancello del centro, invece di passare dall'ingresso. Fermato dal personale, e in preda ai fumi dell'alcol, si è gettato a terra e ha cominciato a pronunciare frasi sconclusionate.

"A quel punto - spiega il direttore del centro, Antonio Simona, ai microfoni di Radio3i - è stato richiesto l'intervento della Croce Verde. Poi è arrivata la polizia di Chiasso e verso le 18.55 è stata la volta dell'autoambulanza. In quel momento degli altri richiedenti l'asilo di origine nord africana, sotto gli effetti dell'alcol, con un atteggiamento aggressivo hanno minacciato gli agenti e il personale. Uno di loro ha addirittura cercato lo scontro fisico. Con l'aiuto della polizia sono stati fatti rientrare. Il libico è stato trasportato al pronto soccorso".

Episodi sempre più frequenti, questi. Per Antonio Simona "l'ambiente, negli ultimi tempi, è particolarmente agitato". Nella sezione AUDIO l'intervista al direttore.

sd
Cita messaggio
#4
A che pro questa discussione?Che cosa vuoi evidenziare?
Inverno 2011/2012 accumuli: Tot. 9cm

Inverno 2012/2013 accumuli: Tot. 36,5cm

Inverno 2013/2014 : anno senza inverno

Inverno 2014/2015 accumuli : Tot. 6cm


Stazione Meteorologica di Thiene. (150 m.s.l.m.)

http://www.avmeteo.it/

[Immagine: cam.jpg]
Cita messaggio
#5
Liviustu Ha scritto:A che pro questa discussione?Che cosa vuoi evidenziare?

secondo te?
Cita messaggio
#6
mattiab Ha scritto:secondo te?

Rispondimi per favore ti ho fatto una domanda molto semplice,vorrei solo sapere cosa ti preme mettere in evidenza riportando queste notizie :occhio:
Inverno 2011/2012 accumuli: Tot. 9cm

Inverno 2012/2013 accumuli: Tot. 36,5cm

Inverno 2013/2014 : anno senza inverno

Inverno 2014/2015 accumuli : Tot. 6cm


Stazione Meteorologica di Thiene. (150 m.s.l.m.)

http://www.avmeteo.it/

[Immagine: cam.jpg]
Cita messaggio
#7
Liviustu Ha scritto:Rispondimi per favore ti ho fatto una domanda molto semplice,vorrei solo sapere cosa ti preme mettere in evidenza riportando queste notizie :occhio:

lo sai cosa mi preme, mostrare che qui in CH gli immigrati (con eccezioni) non sono una ricchezza ma danno un sacco di problemi.
Cita messaggio
#8
mattiab Ha scritto:lo sai cosa mi preme, mostrare che qui in CH gli immigrati (con eccezioni) non sono una ricchezza ma danno un sacco di problemi.

Volevo solo che scrivessi tu quello che ovviamente già avevo capito.Ti rispondo solo che non appoggio in nessun modo il tuo punto di vista e tra l'altro domandati perché fin'ora nessuno è ancora intervenuto nel tuo post.Con questo non voglio offendere o denigrare il tuo pensiero.Vorrei solo affermare che questi preconcetti sono storia vecchia ormai e mi rammarica sapere che esiste ancora gente che segue queste idee preconfezionate.Un saluto :occhio:
Inverno 2011/2012 accumuli: Tot. 9cm

Inverno 2012/2013 accumuli: Tot. 36,5cm

Inverno 2013/2014 : anno senza inverno

Inverno 2014/2015 accumuli : Tot. 6cm


Stazione Meteorologica di Thiene. (150 m.s.l.m.)

http://www.avmeteo.it/

[Immagine: cam.jpg]
Cita messaggio
#9
Liviustu Ha scritto:Volevo solo che scrivessi tu quello che ovviamente già avevo capito.Ti rispondo solo che non appoggio in nessun modo il tuo punto di vista e tra l'altro domandati perché fin'ora nessuno è ancora intervenuto nel tuo post.Con questo non voglio offendere o denigrare il tuo pensiero.Vorrei solo affermare che questi preconcetti sono storia vecchia ormai e mi rammarica sapere che esiste ancora gente che segue queste idee preconfezionate.Un saluto :occhio:
Ma non sono idee preconfezionate, é la verità. Parlano le statistiche ed i fatti.
Cita messaggio
#10
ormai é un bollettino di guerra...
Ticinonline - Svizzera/Estero - "Asilante" 18enne aggredisce un 60enne, fermato
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)