Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Analisi del peggioramento nevoso/piovoso in Lombardia e Piemonte
#1
è mercoledì pomeriggio-sera che iniziano le prime precipitazioni nevose. Rispetto alle previsioni però qualcosa va storto. In pianura lombarda occidentale é prevalentemente pioggia. Colpa di un richiamo caldo particolarmente pronunciato da sudest al suolo. Questo colpisce solo la pianura risparmiando le pedemontane del varesotto e del comasco che invece rimangono sotto una corrente debole settentrionale. Un forte gradiente termico si origina tra ticino, pedementana del varesotto e del comasco si origina a livello del suolo con le zone sotto correnti da sudest che vedono la temperatura attorno ai 4°, mentre quelle sotto correnti da nord la vedono sugli 0°. Piove in pianura, nevica sulle pedemontane ed estrema alta pianura del varesotto e comasco.
[Immagine: AuaIB5W.png]
alla quota di 700 metri invece questo richiamo non c'é e le differenze termiche sono più contenute.
[Immagine: k0rm5il.png]
Le precipitazioni sebbene non particolarmente intense toccano comunque le pedemontane e aree più settentrionali del varesotto malgrado il vento da nord, probabilmente perchè il vento settentrionale oltre che debole é limitato agli strati prossimi del suolo, inoltre la colonna d'aria é ancora abbastanza fredda da non venir troppo influenzata dai venti favonizzanti infatti:
[Immagine: CcmgiJA.png]
[Immagine: N07wTDy.png]

Nella notte la componente settentrionale si intensifica e al mattino anche la quota a 700 metri verrà coinvolta da correnti moderate/deboli da nordest che inibiranno le precipitazioni fino all'alta pianura generando un leggero effetto favonico. Il rafforzamento delle correnti da nordest in quelle zone determinerà la trasformazione parziale della neve in pioggia in quelle zone. Sul Ticino settentrionale addirittura il limite delle nevicate sale a 600 metri. Questo a causa dell'effetto favonico leggero e della scarsità delle precipitazioni, senza dimenticare una colonna d'aria sempre più vicina al limite per motivi fisiologici. È questa fase che ha fregato la Lombardia occidentale e canton ticino. Infatti alcuni modelli avevano previsto l'effetto inibente del vento da nordest perdurare nella notte, ma al tempo stesso lo vedevano terminare già al mattino presto con arrivo del grosso delle precipitazioni. Questa fase invece si protrarrà fino al tardo pomeriggio di giovedì
Ecco a 700 metri i venti da nordest
[Immagine: ustbEM7.png]
ecco pure a 1400 metri circa i venti da est nordest con scarsa componente meridionale
[Immagine: lLBjMGH.png]
in pianura invece la situazione termica migliora grazie alla scomparsa delle correnti da sudest
[Immagine: VfJaE4c.png]

Il grosso però arriva solo nel tardo pomeriggio con il ritorno di correnti meridionali in tutte le regioni...
Le pioggia si trasforma in neve nel Ticino settentrionale e estreme alte pianure aumentando le precipitazioni estinguendosi pure l'effetto favonizzante. Anche in pianura, che prima aveva patito meno l'effetto inibente e favonizzante del vento da nordest tende a diventare neve. Ma la neve dura poco, infatti pur non essendoci più venti sfavorevoli vari e pur essendo più intense le precipitazioni la colonna é ormai al limite e anche in condizioni favorevoli dal punto di vista delle precipitazioni e del vento in poche ore girerà di nuovo in pioggia. Continuerà invece a nevicare senza problemi nel Ticino settentrionale, lì la colonna non era così al limite.
ecco a 700 metri
[Immagine: NFnRr7T.png]
ecco a 1400 metri
[Immagine: RytO8VE.png]
e in pianura? Al suolo lo scirocco non arriva e le temperature rimangono contenute a differenza della sera precedente
[Immagine: 1LV8E1L.png]
ma la colonna d'aria? Nettamente peggiore della sera precedente, quindi pur in condizioni favorevoli in pianura e a basse quote (niente venti favonizzanti e buone precipitazioni) nella maggior parte della regione rigitornerà pioggia
[Immagine: CzZEIXe.png]



Quindi da una parte abbiamo avuto un forte richiamo caldo al suolo in pianura la sera di mercoledì, per questo la neve é stata più rara di quel che doveva essere stando alle previsioni. Questo però non ha influenzato gli accumuli in modo particolarmente negativo poichè era già atteso poco o nulla a causa della neve bagnata stante una colonna d'aria che avrebbe dovuto mettersi a posto per creare omotermia (o quantomeno qualcosa di vicino all'omotermia) e alle precipitazioni troppo deboli. Ad influenzare gli accumuli in modo pesante é invece stato il ritardo delle precipitazioni e la fase più prolungata di flow around, che doveva rimanere notturno ma che si é però protratta al mattino e primo pomeriggio. Poi quando il flow around é cessato eravamo ormai in zona cesarini e dopo una breve fase di neve la colonna a ceduto. Il passaggio definitivo a pioggia l'ho infatti azzeccato, sbagliando di appena 1-2 ore (passaggio un po' più tardivo delle mie attese), quanto nn avevo preventivato era la lunga ed estenuante fase di flow around. Ne ero consapevole della sua esistenza, ma il giorno prima i modelli lo limitavano alla sera/notte di giovedì senza prolungarlo fin verso le 15. Ne consegue che le nevicate sono state da me sovrastimate in tutta la lombardia da bergamo verso est e in parte del piemonte orientale.






Infine sarebbe interessante se [MENTION=2070]TeoPV[/MENTION] e [MENTION=790]Jammer[/MENTION] facessero un analisi o quantomeno spiegassero cosa é andato per il verso giusto nelle loro previsioni per il basso Piemonte, ed eventualmene cosa hanno sbagliato.
Cita messaggio
#2
Analisi perfetta, direi.
Da rimarcare, comunque, che la prima fase da queste parti (fino alla mezzanotte di Giovedi') é stata caratterizzata da prp piu' intense del previsto, mentre poi, è stato un disastro.
Cita messaggio
#3
Non ci voleva quella pausa protrattasi per molte ore...alle 22 di mercoledì avevo al suolo 5 cm, caduti sostanzialmente in poco tempo e nonostante prp al massimo moderate, indice questo di colonna buona. Nel pomeriggio-sera di giovedì quando i fenomeni intensificarono in modo deciso, ormai eravamo molto al limite. Discorso diverso sopra i 500-600 mt dove è rimasta neve praticamente tutto il giorno.
Cita messaggio
#4
concordo con l'analisi, l'errore previsionale fatto da molti è legato all'inibizione di parte delle prp previste e a venti che per un verso o l'altro hanno "fregato" diverse zone, tranne su qualche particolare:
-come mi era già stato fatto notare da Jammer, Teo e altri, nella bassa pianura la "fregatura" è stata rappresentata in primis dal vento caldo al suolo da E / NE, dovuto all'inclinazione del minimo (sulle baleari) e del "naso padano" rispetto alla pianura padana. non solo ha inibito parte delle prp previste entro la mezzanotte di mercoledì, ma ha temporaneamente rovinato la colonna vicino al suolo, infatti anche con rovesci a 3 mm/h è stata pioggia fino a quando l'avvicinamento del minimo ha fatto sì che le correnti anche nel pavese, come su alessandrino e vercellese, le correnti virassero da NW, la colonna era talmente buona che, appena cessato il vento orientale, anche con prp ormai debolissime ha fatto subito un velo di neve su superfici fredde.
quindi già qui ci siam giocati 5-7 cm che erano previsti nella serata di mercoledì.

-nel mattino di giovedì appena arrivano le prp serie (verso le 9) dopo la pausa notturna è subito neve, dapprima bagnata, e via via più asciutta. qui già alle 11 c'era già tutto bianco e con un'ottima intensità nevosa, T° e dp passati in negativo con accumulo anche su pozzanghere. dopo le 13 intensità diminuita, e dalle 15 in poi si temeva che la colonna, messa a dura prova la sera prima, dovesse cedere.
i lam ci davano "fuori" dal primo pomeriggio ma chi conosce il nostro microclima sa che il cuscino pavese regge allo scirocco diverse ore più del previsto, sempre (infatti fino a mercoledì prima della fregatura mi aspettavo neve dalle 19 di mercoledì alle 18 di giovedì, non finoa lle 13 come tanti dicevano). infatti la neve dura tutto il pomeriggio e addirittura intensifica tra le 18 e le 19. smette di nevicare verso le 21, circa 8 ore dopo il previsto, e cmq senza finire in acqua, solo per fine prp.
8 cm accumulati. se aggiungiamo i 5 non caduti la sera prima, e aggiungiamo che le prp previste per giovedì da noi sono state inferiori a molte previsioni, si spiega il fatto che non sono caduti i 15-20 cm attesi da me e altri.
la colonna ha tenuto talmente bene che venerdì mattina presto, con prp appena accennate, la pioviggine stava rigirando in neve in varie zone (io nn ho visto sinceramente).

quindi, nonostante le condizioni di partenza non da nevone, soprattutto per le T°, ci è mancato poco per fare il colpaccio: senza vento da E, oppure con prp nelle prime ore di giovedì oppure ancora con prp tra giovedì e venerdì, avremmo potuto vedere accumuli attorno ai 20 cm
Accumuli nevicate:
2008/09: 111 cm
2009/10: 131 cm
2010/11: 23 cm
2011/12: 32 cm
2012/13: 96,5 cm
2013/14: 12,5 cm
2014/15: 15,5 cm
Cita messaggio
#5
TeoPV Ha scritto:-come mi era già stato fatto notare da Jammer, Teo e altri, nella bassa pianura la "fregatura" è stata rappresentata in primis dal vento caldo al suolo da E / NE
una domanda: ma da voi il vento da NE (alias borino) non é solitamente positivo in quanto tende a far ammassare l'aria fredda sul basso piemonte? Oppure quel vento da NE che voi avete avuto in questa occasione era un eccezione visto che proveniva dalla lombardia? Ma il tipico borino é positivo o no per basso piemonte/lombardia occidentale?
Cita messaggio
#6
mattiab Ha scritto:una domanda: ma da voi il vento da NE (alias borino) non é solitamente positivo in quanto tende a far ammassare l'aria fredda sul basso piemonte? Oppure quel vento da NE che voi avete avuto in questa occasione era un eccezione visto che proveniva dalla lombardia? Ma il tipico borino é positivo o no per basso piemonte/lombardia occidentale?

bella domanda: è la prima volta che ci ritroviamo il "borino". di solito con naso padano il borino è molto molto probabile sull'alta pianura e fa ammassare le prp da noi e alessandrino. tipiche condizioni da borino su nord lombardia, come 11 febbraio e 18 marzo 2013 sono configurazioni da ottima neve da noi.
[Immagine: Rcfsr_1_2013031800.png]
[Immagine: 2014012918_eur.gif?1391020963]
stavolta il "naso padano" era inclinato verso SW (perchè tutta la struttura era insolitamente inclinata verso SW, e il minimo in mare si è formato sulle Baleari mercoledì sera invece che sul Leone), e si vede che il richiamo al suolo è stato più intenso del previsto, più esteso a sud e quindi da noi ha ammucchiato il caldo nei bassi strati dalla lombardia centrale
Accumuli nevicate:
2008/09: 111 cm
2009/10: 131 cm
2010/11: 23 cm
2011/12: 32 cm
2012/13: 96,5 cm
2013/14: 12,5 cm
2014/15: 15,5 cm
Cita messaggio
#7
bell'analisi stavolta devo farti i complimenti mattiab
Cita messaggio
#8
mattiab Ha scritto:una domanda: ma da voi il vento da NE (alias borino) non é solitamente positivo in quanto tende a far ammassare l'aria fredda sul basso piemonte? Oppure quel vento da NE che voi avete avuto in questa occasione era un eccezione visto che proveniva dalla lombardia? Ma il tipico borino é positivo o no per basso piemonte/lombardia occidentale?

Per noi il borino è la manna dal cielo in determinate oaccasioni.
1) Insacca l'aria fredda tra Alpi Liguri,Marittime e Appennino ( e in caso da erosione del cuscino è dippiamente importante perchè la componente al suolo da N/NE scende fino ai piedi dei rilievi e li vi ristagna conservando il cuscino a una più difficile erosione). Questa considerazione è possibile adattarla a varie zone del Basso P.te. Ad esempio alla mia zona collinare che inh determinate occassioni ,a parità di quota, tende al freddo una maggiore protezione consentendo nevicate quando nella pianura Cuneese piove).
Come in cartina
[ATTACHMENT NOT FOUND]

E un esempio a tale teoria è appunto il 23 Gennaio 2013, quando per tutto il giorno la zona delle Langhe fu interessata da abbondanti prp nevose mentre nella pianura Cuneese si altenavano momenti di pioggia e neve.



2)Insacca ovviamente le prp con annesso stau poderoso. E qua gli esempi sono numerosi dal 10 Marzo 2010 al 23 Gennaio 2013 ecc.

[ATTACHMENT NOT FOUND]
Matteo Giacosa
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)