Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Addio al "Dottore" del Calcio
#1
[video=youtube;C7RY7gK-Rvc]http://www.youtube.com/watch?v=C7RY7gK-Rvc[/video]

[Immagine: clacio_morte_socrates-300x180.jpg]

(4 dicembre 2011) SAN PAOLO – Lutto nel mondo del calcio: Socrates, ex capitano della nazionale brasiliana, è morto nella notte all’ospedale Albert Einstein di San Paolo, dove era ricoverato da ieri in terapia intensiva in seguito all’aggravarsi di un’infezione intestinale.

Brasileiro Sampaio de Souza Vieira de Oliveira, noto a tutti come il “Dottore”, visto che aveva conseguito la laurea in medicina pur senza mai esercitare la professione, aveva 57 anni e lascia una moglie e 6 figli.
L’ex giocatore di Botafogo, Corinthians, Fiorentina, Flamengo e Santos aveva accusato un malore dopo una cena, ma le sue condizioni di salute erano già particolarmente fragili, come testimoniano i due ricoveri subiti negli ultimi tre mesi. Il primo lo scorso 19 agosto per un’emorragia digestiva causata dal prolungato abuso di alcol, il secondo appena due mesi fa per un’altra emorragia intestinale sfociata in disturbi all’apparato digerente e in una cirrosi epatica.
Socrates, centrocampista propenso alla manovra e dotato di una visione di gioco notevole, ma anche ottimo realizzatore (ha segnato ben 98 gol in carriera tra squadre di club e nazionale) è ricordato anche per un curioso caso di autogestione dei calciatori ai tempi della sua militanza al Corinthians, meglio noto come “democrazia corinthiana”: lui e i suoi compagni rifiutarono l’autorità dell’allenatore e preferirono, per ben tre anni, allenarsi da soli.
Al Mondiale di Spagna ’82, grazie a una conlusione precisa che si insaccò alle spalle di Dino Zoff, fu l’autore del momentaneo 1-1 tra il Brasile probabilmente più forte della storia e Italia di Bearzot in una partita cruciale per l’ingresso in semifinale, disputata al Sarrià di Barcellona e terminata 3-2 per gli azzurri.
Nella stagione 1984-85 si trasferì proprio nel nostro Paese, acquistato dalla Fiorentina, ma la sua esperienza italiana non fu tra le più felici, nonostante le 6 reti segnate in 25 presenze. Tornò, quindi, nella sua terra, prima al Flamengo e poi al Santos, dove appese le scarpe al chiodo nel 1988, anche se nel 2004 scese eccezionalmente in campo con il Garforth Town, squadra dilettantistica inglese, di cui fu anche allenatore.
In carriera ha conquistato tre campionati paulisti sempre con il Corinthians, un secondo e un terzo posto nella Copa America con la sua nazionale e una nomina a Calciatore sudamericano dell’anno 1983. Nel 2004 fu inserito dal connazionale Pelè all’interno della “Fifa 100”, la speciale classifica con i più grandi giocatori della storia.
Nicola de Mola
Brasile, è morto Socrates: addio al Dottore del calcio|Il quotidiano italiano
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
Cita messaggio
#2
Foto Calcio, addio al "Dottor" Socrates - 1 di 20 - Repubblica.it
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)