Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
9/11 febbraio 2014: rischio di alluvioni e frane in svariate zone della Toscana
#1
Premesse
Le piogge di gennaio 2014
  • Gennaio 2014 è risultato essere uno dei più piovosi di sempre, bene o male per tutta la Toscana centrale e settentrionale, sono caduti in media da 150 ai 400 mm in pianura e da 300 a 1100 mm in appennino. (Potete approfondire con l'ottimo articolo del LaMMA a questo link)
    In allegato trovate pure un'immagine, tratta dall'articolo, con il surplus delle piogge sui principali capoluoghi toscani.
  • Non molto tempo fa (31 gennaio-2 febbraio) ci sono state alcune piene dei fiumi veramente notevoli, oltre a vasti allagamenti, principalmente in zone poco abitate (vedi anche qui)
Quindi come potete ben capire, i terreni sono più che saturi, inoltre i fiumi devono ancora riprendersi dalle piene recenti, e gli argini risultano piuttosto indeboliti.

Poche e brevi piogge e subito fiumi in "crisi"

Ieri sera si sono avuti alcuni rovesci di media/forte intensità in varie zone, con accumuli non molto elevati (nell'ordine dei 15/20 mm in pianura e 35/40 in montagna)

[ATTACHMENT NOT FOUND]

Come effetto immediato di tali precipitazioni si è avuto alcune piccole piene "flash" dei fiumi del reticolo principale, in particolare di Arno, Bisenzio, Ombrone Pistoiese, Egola, Era e Cecina.

[ATTACHMENT NOT FOUND][ATTACHMENT NOT FOUND][ATTACHMENT NOT FOUND][ATTACHMENT NOT FOUND][ATTACHMENT NOT FOUND][ATTACHMENT NOT FOUND][ATTACHMENT NOT FOUND]

Il peggioramento
Sabato 8 e domenica 9 febbraio
Già da stasera il tempo peggiorerà, una saccatura tra golfo del Leone e il golfo di Genova porterà correnti umide che causeranno piogge in gran parte della regione, in particolare sui crinali appenninici dove sono previsti accumuli fino a 150 mm in 24h, con neve prevista a partire da 1200/1400 metri.

[ATTACH=CONFIG]39145[/ATTACH]

[ATTACH=CONFIG]39139[/ATTACH]

Già con queste piogge i fiumi saranno messi in serie difficoltà, contando che sono già alti di suo a causa delle piogge di ieri sera, e inoltre considerando pure il fatto che campi, casse di espansione, fossi, fiumi del reticolo secondario, terreno, tutto è saturo, tutto non sopporta più ulteriori piogge, già ieri sera in zona (piana fiorentina/pratese), subito fuori paese, la situazione non era delle migliori: campi allagati, fossi al limite, e tutto per 15 mm in 1 ora.
Quindi per questa prima botta è bene aspettarsi già allagamenti di entità piuttosto importante, e piene dei fiumi anch'esse piuttosto importanti.
Passiamo al brutto adesso.

Lunedì 10 febbraio
Arriva una nuova perturbazione, più violenta della precedente, più calda della precedente.

Il LaMMA 3km non è ancora uscito, quindi provvederò ad inserirlo non appena uscirà, ad ogni modo i 2 modelli con risoluzione 12 km sono già disponibili, e tenendo conto del fatto che i modelli non tengono conto dello stau, gli accumuli che mi aspetto nelle zone più esposte sono tra i 160 e i 220 mm, specie in Garfagnana, sulle Alpi Apuane, sull'appennino pistoiese e sull'appennino pratese. I modelli qui sotto sono WRF ECMWF 12 km e WRF GFS 12 km, sempre del LaMMA.

[ATTACH=CONFIG]39141[/ATTACH]

[ATTACH=CONFIG]39142[/ATTACH]

Quota neve
Come se non bastasse, la rimonta calda sarà notevole, nel momento peggiore l'altezza dello zero termico è prevista tra 2100 e 2700 metri (probabilmente sovrastimati) a seconda delle zone! Ciò significa che se va bene, abbiamo neve a partire da 1400/1500 metri; al di sotto di tale soglia sarà tutta acqua, che scioglierà la neve già presente e che andrà a finire tutta nei fiumi, aumentando già il carico che probabilmente sarà insopportabile.

[ATTACH=CONFIG]39143[/ATTACH]

Mare mosso
Altro fattore da tenere in conto, specie per Arno, Serchio e Cecina, è il mare mosso o molto mosso previsto per lunedì pomeriggio, che potrebbe peggiorare ancora di più la situazione alle foci di tali fiumi, e di conseguenza causare un blocco degli affluenti, specie dell'Arno (dove vanno a finire Sieve, Bisenzio, Ombrone Pistoiese, Egola, Era, Elsa e un sacco di altri fiumi).
Il modello attualmente prevede onde tra 4 e 5 metri su tutto il mar Ligure.

[ATTACH=CONFIG]39144[/ATTACH]

Considerando che la situazione sarà già critica domani pomeriggio/sera, lunedì se si verifica quanto previsto la situazione sarà decisamente tragica. :confuso:

PS
se avrò il tempo farò pure una diretta meteo del peggioramento sul sito di unimeteo, sperando che vada tutto bene ci riaggiorniamo in serata Confusedisi:
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio
#2
il wrf di meteotitano è da rovina totale Confusedisi:

totale peggioramento

[ATTACH=CONFIG]39147[/ATTACH]

prima botta

[ATTACH=CONFIG]39148[/ATTACH]

seconda botta

[ATTACH=CONFIG]39149[/ATTACH]
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio
#3
Ho la casa a 1250m....speriamo che sia neve! Ti consiglio di non guardare mai lo zero termico sulle carte Lamma, in caso di rimonta calda sovrastima di 2 o 3 gradi, meglio guardare il GM di riferimento
Cita messaggio
#4
Jackone Ha scritto:Ho la casa a 1250m....speriamo che sia neve! Ti consiglio di non guardare mai lo zero termico sulle carte Lamma, in caso di rimonta calda sovrastima di 2 o 3 gradi, meglio guardare il GM di riferimento
posso confermare anch'io che lo zero termico LAMMA é sempre sovrastimato. Non so se ti sei riferito a quello, ma se lo hai fatto devi abbassare le isoterme. [MENTION=842]Matte92[/MENTION]. Ti senti di confermare quanto detto sul rischio alluvionale con quota neve di 500 metri più bassa da quanto hai messo?
Cita messaggio
#5
sistemato, grazie ad entrambi Wink ad ogni modo [MENTION=1]Jackone[/MENTION] ho paura che lunedì sarà acqua a 1250 metri (e pure più su, secondo me c'è rischio acqua pure per Abetone e Val di Luce)
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio
#6
Matte92 Ha scritto:sistemato, grazie ad entrambi Wink
capito ma il rischio alluvione lo vedi sempre? Anche con ZT inferiore e neve più in basso?
Cita messaggio
#7
mattiab Ha scritto:capito ma il rischio alluvione lo vedi sempre? Anche con ZT inferiore e neve più in basso?
si, la situazione è bruttissima, conosco la mia regione e con queste correnti piove veramente tanto, i terreni sono saturi e con 15 mm salgono tutti i fiumi, non oso immaginare con una prima botta da 100 mm in montagna e 30 in pianura e una seconda da 200 in montagna e 60/70 in pianura, considerando tutto l'insieme il rischio alluvione è veramente altissimo, almeno secondo me
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio
#8
parlando poi per il mio orticello, il fiume che passa qui vicino è l'Ombrone Pistoiese, il cui bacino va da 45 a 1100 slm, quindi sul bacino dell'Ombrone sicuramente sarà tutta acqua :lolA:
magari la quota neve più bassa potrà salvare le zone alla foce del Serchio (Vecchiano, Migliarino, Nodica) e quelle lungo tutto il corso del fiume (Lucca, Garfagnana, etc..) ma comunque per quanto riguarda Ombrone Pistoiese, Bisenzio, Era, Egola, Cecina che sono tutti fiumi con bacino che arriva al massimo sui 1200/1300 metri ci saranno seri problemi, e Arno,che avrà una bella piena soprattutto a partire da Signa in poi a causa delle piene degli affluenti principali, anche se non credo importante come l'ultima dove ci fu un importante apporto pure dal Casentino, Valdarno aretino e Mugello
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio
#9
Dalle mappe di Titano, la neve dovrebbe essere sui 1200m anche lunedì....per stanotte posso dire che ora c'è 1°C a 1200m senza precipitazioni.

Il rischio alluvione c'è e i fiumi si ingrosseranno parecchio anche in Emilia. Già ieri sera con un'acquazzone avevo il cortile allagato, il terreno è ufficialmente saturo.
Cita messaggio
#10
[ATTACHMENT NOT FOUND]

Con questa sarebbe il disastro totale

Inviato dal mio Galaxy Nexus con Tapatalk⁴ Pro
Instagram - 500px - LinkedIn
Le mie corse su Strava

«To see things thousands of miles away, things hidden behind walls and within rooms, things dangerous to come to, to draw closer, to see and be amazed. That’s Life.»

«Cos'è il genio? Fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'azione.»
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)