• 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
3 anni dopo: svelata la farsa del "processo breve"
#1
Ecco cosa diceva Berlusconi quando IL PDL scopertosi improvvisamente paladino dei processi brevi andava in giro a sostenere che erano troppo lunghi e per far finta di risolvere la situazione presentò il cosiddetto "processo breve". Processo breve che sappiamo bene non aver nulla di breve, tranne i tempi di prescrizioni che erano stati accorciati per uccidere i processi. Il nome corretto sarebbe stata l'"ammazza processi".
Il premier: "I miei processi plotoni d'esecuzione" - IlGiornale.it
"Tempi ancora troppo lunghi" "Il mio parere" sul cosiddetto provvedimento
per un processo breve "è negativo perchè i tempi, quelli introdotti con questa nuova legge, non sono
ragionevoli. Dieci o più anni... vorrei fossero più brevi".
Così il premier Silvio Berlusconi, commentando il voto di oggi in Senato ha criticato il provvedimento
voluto dalla stessa maggioranza. "Io dico
- ha proseguito il presidente del Consiglio, chiacchierando con i cronisti al termine di un incontro
con il cardinal Camillo Ruini - che i tempi introdotti da questa legge, pur con il vantaggio di essere tempi
certi, sono ancora eccessivi. Chi è chiamato dentro il girone infernale del processo in Italia è una persona
persa e il disastro per lui e per la sua famiglia è sempre enorme e quindi credo che i tempi dovrebbero
essere molto ma molto più contenuti di quelli votati in questa legge dai tempi certi ma eccessivi" e che per
questo deve chiamarsi ancora «processo lungo»
"

con Ferrara che fingeva di non capire gli attacchi al "processo breve" dell'opposizione e ironizzava anche lui finto paladino dei processi rapidi.
Ferrara: Ho capito, il processo non deve essere breve ma lungo e la giustizia un calvario - Panorama


Ma 3 anni dopo fallito il processo breve, la rapidità della giustizia non é più una priorità. È completamente sparita dal lessico PDL che anzi oggi é furibondo perchè all'imputato Berlusconi é stata rapidamente fissata un'udienza. Ma come invece di esultare per questa accelerazione che potrebbe farlo uscire al più presto dal "girone infernale della giustizia", si lamenta?? Come cambiano i tempi eh??:cool2:
Bellissimo sentire la Gelmini lamentarsi che "solo con lui la giustizia riesce ad essere così veloce", ma Mariastella sii contenta, almeno lui ha il suo "processo breve" ad personam... mica lo volevate così tanto? Ahhahahahhahahahahhahahhahhh!!!
Mediaset-Berlusconi il 30 luglio in Cassazione Difesa: "Quanta fretta". Il Pdl insorge - Repubblica.it
Il Pdl insorge. In difesa del Cavaliere si erge senza mezzi termini Daniela Santanché: "Le parole dell'avvocato Coppi, per chi ancora avesse dei dubbi, sono la certezza che la giustizia non c'è per il presidente Silvio Berlusconi". La pasionaria sollecita il Pdl a prendere posizione: "Che cosa facciamo noi, come movimento politico? Aspettiamo ancora l'unica manifestazione che forse riusciremo a fare, e cioè - ironizza con amarezza - quella di accompagnarlo in carcere?". "Non ci sto", scandisce allora la 'pitonessa'. "Basta divisioni, basta perder tempo con tentennamenti, e sofismi. Serve - conclude - passare all'azione". Sandro Bondi raccoglie l'invito: "Siamo pronti a forme di resistenza, seppure non violente"

Di rincalzo Mariastella Gelmini va all'attacco: "La Cassazione conferma il piano di voler eliminare Berlusconi. La giustizia solo con lui riesce ad essere così veloce. Accelerando il processo, inoltre, vengono calpestati platealmente i diritti della difesa, ma di questo, pare, a certi giudici, importi poco", conclude.

Per Fabrizio Cicchitto la decisione della Suprema Corte di anticipare l'udienza "destabilizza il governo, la cui composizione e la cui maggioranza politica è del tutto sgradita a precisi ambienti giudiziari, editoriali, finanziari e politici".
  Cita messaggio
#2
non ci sta nemmeno Brunetta che é sconcertato dalla velocità del processo. Invece di festeggiare che B ha un processo breve.
"Tre gradi di giudizio in nove mesi. una cosa del genere non si è mai vista in Italia". Così Renato Brunetta commenta la decisione della Cassazione sulla sentenza Mediaset. ''Questo fa paura - dice - e a reagire non deve essere il Pdl, che lo farà, ma tutto il Paese. Perchè qui è in gioco la libertà di tutti''
[video]http://video.repubblica.it/politica/processo-mediaset-brunetta-cassazione-aberrante/134433/132973?ref=HREA-1[/video]
  Cita messaggio
#3
Azzarola oh, avessero iniziato 20 anni fa così in fretta ora vivremmo in un'altra Italia :lolA:
Il mio sito (attualmente in stand by :notte: ) Trovate tante risorse per monitorare sole e ghiacci polari:

http://andreapederzoli.wix.com/sun-and-ice
  Cita messaggio
#4
Sono sconcertato! Processi che arrivano alla fine in tempi accettabili?? Ma vi sembra normale??
Io non ho parole...

Rivogliamo la prescrizione !!!!! O almeno dei processi che non siano più brevi di una decina di anni!! Ma vi sembra un paese civile questo?

Adesso chi delinque viene pure condannato.
Uno concentrato di DILUSIONE!!
"Sai perché essere intelligenti è brutto? Perché sai sempre quello che sta per accadere: non c'è nessuna suspance!"

(Cit. Terry in "Bandits")
  Cita messaggio
#5
adesso che non serve più dicono che ci hanno messo pochissimo tempo, ridicoli
  Cita messaggio
#6
è iniziata la campagna diffamatoria nei confronti della giudice di B sui diritti mediaset. Sallustri & company si lamentano che la Galli fa il "processo breve" solo con B. C'é fastidio su questo fatto e ora anzichè puntare sul "B é innocente" dei vecchi tempi, puntano sul "B é colpevole ma solo con lui sono così efficienti".
La toga che è un fulmine col Cav lascia libero uno stupratore - alessandra, galli, silvio, berlusconi, stupratori, mediaset, cassazione, motivazioni, tribunale, milano - Libero Quotidiano
Ecco la giudice rapida col Cav ma non con gli stupratori - IlGiornale.it
"A margine del processo a Silvio Berlusconi per la vicenda dei diritti tv, emerge ieri un dettaglio destinato probabilmente a ridare fiato ai dubbi e alle polemiche di chi vede all’opera una giustizia a due velocità: agile ed efficiente nei confronti del Cavaliere, incredibilmente lenta in altri casi."

e ancora...
"A fare i salti mortali per evitare che i reati si inabissassero aveva iniziato Edoardo d’Avossa, il giudice del processo di primo grado, che era uscito dalla camera di consiglio con le motivazioni già scritte e le aveva lette tutte d’un fiato agli esterrefatti avvocati difensori."

Ma chi é la Signora Galli? La signora Galli é la figlia di un magistrato ucciso dalle brigate rosse. Non vi é traccia del suo passato tra le colonne del giornale. Eppure poteva essere un elemento a favore di questa giudice, nel Sallustri pensiero, che aveva a sua volta attaccato un giudice per un quadro del Che nel suo ufficio, prova inequivocabile che era una toga rossa di sinistra che voleva far fuori B (Il giudice che escluse gli azzurri tiene in ufficio il ritratto del Che - IlGiornale.it),. Sallustri avrebbe potuto sventolare questo fatto come prova, che la giudice non era "comunista", impossibile che lo fosse la figlia di un giudice ucciso da una banda di comunisti. Invece Sallustri se ne guarda bene dallo scavare nel passato del giudice, é opportunista e camaleontico il nostro Sallustri. Adatta ragionamenti con il solito fine ultimo di difendere B. Da fan del processo breve per tutelare imputati che nel suo discorso sembran tutti innocenti (discorso generale per appoggiare il finto "processo breve") a quasi nemico del processo breve se usato solo per far fuori B. Da innocentista degli imputati (processo breve permette agli imputati visti come tutti innocenti di uscire dal girone infernale della giustizia) a colpevolista degli imputati (processo breve che permette alle vittime degli imputati di avere una vita tranquilla). Fa silenzio sul passato della Galli, ma scava in quello della Bocassini e di altri giudici per dimostrar che sono "comunisti nemici di B".
  Cita messaggio
#7
Tra l'altro come ho appreso dal buon travaglio questa "supervelocità" è normale poichè il processo sarebbe passato in carico alla sezione estiva della cassazione la quale ha il compito di lavorare prima sulle accuse che, se riprese in autunno, andrebbero immediatamente in prescrizione e quella dei diritti mediaset rientra in uno di questi casi.
"Sai perché essere intelligenti è brutto? Perché sai sempre quello che sta per accadere: non c'è nessuna suspance!"

(Cit. Terry in "Bandits")
  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)