• 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
«Indignados» di nuovo in marcia su Wall Street
#1
È annunciata anche la partecipazione di varie sigle sindacali di punta

NEW YORK - A metà della terza settimana di sit-in permanente a Wall Street degli «indignados» americani, mercoledì è il momento di una marcia che fa temere possibili violenze. La volta precedente che i manifestanti avevano tentato di spostarsi in massa dallo Zuccotti Park, la piazzetta che occupano nella parte sud di Manhattan a poca distanza dalla sede della borsa, era stata sabato scorso: una giornata conclusa con 700 arresti. Pressoché tutti gli arrestati sono stati rilasciati e multati per ostruzione al traffico.

ALLO ZUCCOTTI PARK - La manifestazione in programma per le 16.30 locali di mercoledì, le 22.30 in Italia, dovrebbe percorrere circa un chilometro e mezzo da Foley Square, una piazza poco a nord del municipio di New York, fino a Wall Street. Oltre alle centinaia di «indignados» è annunciata anche la partecipazione di varie sigle sindacali di punta. In primis, secondo il sito di Occupy Wall Street, ci sarà l'Afl-Cio, il maggiore sindacato americano per numero di aderenti.
Annunciata anche la partecipazione del Seiu, che rappresenta i lavoratori dei servizi; dello United Auto Workers del settore auto; e del Twu che raggruppa i lavoratori dei trasporti ed è particolarmente forte a New York per via della grande azienda cittadina dei trasporti pubblici. C'è anche MoveOn, l'organizzazione politica che è tra i principali sostenitori delle cause care alla sinistra americana. Obiettivo della manifestazione è raggiungere «il quartiere della finanza, dove sono scomparse le nostre pensioni e la nostra salute», secondo il sito dei manifestanti. (fonte: TMNews)

«Indignados» di nuovo in marcia su Wall Street - Corriere della Sera
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
  Cita messaggio
#2
Indignados alla conquista degli Usa Dilaga la protesta anti-Wall Street - Repubblica.it
Foto Occupy Wall St: volti e slogan della protesta - 1 di 23 - Repubblica.it
Foto Gli zombie 'indignados' invadono Wall Street - 1 di 9 - Repubblica.it
Chi sono gli ''indignados americani'' - Video - Repubblica Tv - la Repubblica.it
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
  Cita messaggio
#3
New York, scontri tra manifestanti e polizia nel corteo di ‘Occupy Wall Street’ | Roberto Festa | Il Fatto Quotidiano
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
  Cita messaggio
#4
OccupyWallStreet
Occupy Wall Street | NYC Protest for American Revolution
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
  Cita messaggio
#5
Right Here All Over (Occupy Wall St.)
[video=vimeo;30081785]http://vimeo.com/30081785[/video]

[video=youtube;XqWEPwuIYtA]http://www.youtube.com/watch?v=XqWEPwuIYtA&feature=related[/video]
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
  Cita messaggio
#6
Grandissimi,sappiamo ancora esportare qualcosa di vero e purò Smile
«Bella ciao» sotto i grattacieli - Video - Corriere TV
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
  Cita messaggio
#7
[video=vimeo;30221816]http://vimeo.com/30221816[/video]
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
  Cita messaggio
#8
Un veterano dell'Iraq alla testa del movimento "Occupare Oakland"

Gli attivisti del movimento di protesta "Occupare Oakland", nato sulla scia del gemello "Occupy Wall Street", le cui manifestazioni sono state violentemente represse dalla polizia, ha un nuovo simbolo. Si chiama Scott Olsen, ex membro del corpo dei Marines e veterano della guerra in Iraq, rimasto gravemente ferito dopo le aggressioni degli agenti della scorsa settimana. Dopo Baghdad, il giovane ha lasciato l'esercito, diventando un pacifista e un grande sostenitore della verità diffusa da Wikileaks.

L'immagine del 24enne sanguinante disteso a terra, dopo essere stato colpito alla testa da un proiettile, sta facendo il giro del mondo, dando nuova linfa ai movimenti di contestazione contro le politiche di austerità adottate dai governi per fronteggiare la crisi economica.

Misure che i manifestanti continuano a respingere, perché danneggiano pesantemente le popolazioni e non il mondo finanziario, considerato il vero colpevole della crisi.

Ma Olsen era già noto alle cronache per essere diventato uno dei più feroci critici delle guerre americane. Dopo aver lasciato l'esercito, il giovane è diventato un attivista del movimento pacifista, fino ad unirsi, nel mese di febbraio, al movimento di protesta nato contro la proposta del governatore repubblicano Scott Walker di rimuovere i diritti di contrattazione collettiva dei sindacati del settore pubblico.

Da tempo Olsen è anche il bersaglio preferito di alcuni blogger conservatori, che lo definiscono un "traditore", citando il suo sito anti-Marines e il suo supporto a WikiLeaks.
Un veterano dell'Iraq alla testa del movimento "Occupare Oakland"
[Immagine: xzCrUL7.gif]
Mike:"You know what happened. The question is, can you live with it?”

"Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l'aspetto di giganti"
  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)